1. Menu principale
  2. Menu di sezione
  3. Contenuti della pagina
testata per la stampa della pagina

Contenuti della pagina

Bonus Energia Elettrica e Gas

in evidenza

Presentazione delle domande di rinnovo del bonus per le forniture di energia elettrica e di gas naturale nei mesi di gennaio e febbraio

Si ricorda che con la Delibera 94/2017 viene confermata in modo permanente la disciplina che permette ai cittadini (al fine di usufruire con continuità del bonus elettrico e/o gas per disagio economico) di presentare la domanda di rinnovo del bonus entro il 28 febbraio di ogni anno qualora il periodo di agevolazione in corso scada il 31 gennaio o il 28 febbraio.
Questa possibilità, che costituisce una deroga alla regola ordinaria che prevede che la domanda di rinnovo vada presentata entro l'undicesimo mese dell'agevolazione in scadenza, consente di rinnovare la certificazione ISEE necessaria per attestare la condizione di disagio economico (dal momento che l'attestazione ISEE scade sempre il 15 gennaio di ogni anno)

Informazioni

I Bonus hanno l'obiettivo di sostenere le famiglie garantendo loro un risparmio sulla spesa annua per energia elettrica e gas,

  • sono uno sconto applicato alle bollette per 12 mesi;
  • devono essere presentate domande separate: una per l'elettricità ed una per il gas;
  • ogni anno il cittadino dovrà rinnovare le richieste di ammissione;
  • i due bonus sono cumulabili qualora ricorrano i rispettivi requisiti di ammissibilità;
  • ogni nucleo familiare può richiedere il bonus per una sola fornitura di energia elettrica;
  • il bonus gas vale esclusivamente per il gas metano distribuito a rete (e non per il gas in bombola o per il GPL).

chi può richiederli

Bonus gas: le famiglie in condizione di disagio economico (I.S.E.E. inferiore o uguale a 8.107,5 euro*); per le famiglie numerose (con più di 3 figli a carico) l'I.S.E.E. non deve essere superiore a 20.000 euro
 
Bonus energia: le famiglie in condizione di disagio economico (I.S.E.E. inferiore o uguale a 8.107,5 euro*); per le famiglie numerose (con 4 o più figli a carico) l'I.S.E.E. non deve essere superiore a 20.000 euro

* Valore aggiornato con Decreto del Ministero dello Sviluppo Economico del 29.12.2016 a partire del 1 gennaio 2017

Bonus energia disagio fisico: le famiglie con membri affetti da grave malattia che imponga l'uso di apparecchiature elettromedicali indispensabili per il mantenimento in vita, lo "sconto" sarà applicato senza interruzioni fino a quando sussiste la necessità di utilizzare tali apparecchiature; in questi casi, il cliente finale deve essere in possesso di un certificato ASL che attesti:

  • la necessità di utilizzare tali apparecchiature,
  • il tipo di apparecchiatura utilizzata,
  • l'indirizzo presso il quale l'apparecchiatura è installata,
  • la data a partire dalla quale il cittadino utilizza l'apparecchiatura.

documenti da allegare

  • fotocopia documento d'identità;
  • attestazione ISEE in corso di validità;
  • fattura gas per rilevare codice "PDR"
  • fattura energia elettrica per rilevare codice "POD".

dove rivolgersi e quando

per compilare e presentare la domanda (occorre essere in possesso dell'attestazione ISEE) :

Ufficio Relazioni con il Pubblico - Sportello Prestazioni Sociali - Via del Moro, 17
L'ufficio riceve solo su appuntamento telefonando al numero 0583/4422
L'ufficio è aperto:
lunedì, mercoledì e venerdì dalle 8.45 alle 13.15;
martedì e giovedì dalle 8.45 alle 13.15 e dalle 14.00 alle 17.15.

notizie utili

  • Il valore del Bonus Energia è differenziato a seconda del numero di componenti della famiglia anagrafica: per il 2017 da un minimo di 112 euro/anno ad un massimo di 165 euro/anno.
 
famiglia composta da 1 o 2 componenti
112 euro
famiglia composta da 3 o 4 componenti
137 euro
famiglia composta da più di 4 componenti
165 euro
 

Il Bonus Gas è determinato ogni anno dall'Autorità per consentire un risparmio sulla spesa media annua presunta per la fornitura di gas naturale (al netto delle imposte).
Il valore del Bonus sarà differenziato:

  • per tipologia di utilizzo del gas (solo cottura cibi e acqua calda; solo riscaldamento; oppure cottura cibi, acqua calda e riscaldamento insieme);
  • per numero di persone residenti nella stessa abitazione;
  • per zona climatica di residenza (in modo da tenere conto delle specifiche esigenze di riscaldamento delle diverse località) il Comune di Lucca è zona climatica D.
 

Valore bonus gas 2017

famiglie fino a 4 componenti 

Acqua calda sanitaria e/o cottura
31 euro
Acqua calda sanitaria e/o Uso cottura + riscaldamento
117 euro
 

famiglie oltre 4 componenti

Acqua calda sanitaria e/o cottura
48 euro
Acqua calda sanitaria e/o Uso cottura + riscaldamento
170 euro

Disagio Fisico

A partire dal 1° gennaio 2013, in base alla delibera 350/2012/R/EEL (pubblicata sul sito www.autorità.energia.it), è entrata in vigore una nuova modalità di calcolo del bonus su tre livelli: minimo, medio e massimo, a seconda delle apparecchiature utilizzate e dal tempo medio giornaliero di utilizzo.
 
Automaticamente il valore del bonus riconosciuto era, per il 2013, equiparato al livello minimo.
Per beneficiare di un livello superiore è necessario presentare una domanda di variazione apparecchiature allegando una nuova certificazione ASL.
Se tale domanda veniva presentata entro il 30 aprile 2013, per i clienti che risultavano già beneficiari di un bonus per disagio fisico alla data del 31 dicembre 2012, questi hanno avuto la possibilità del riconoscimento anche della quota retroattiva.

 
 
FASCIA MINIMA
FASCIA MEDIA
FASCIA MASSIMA
extra consumo rispetto a utente tipo
(2700/KWh/anno)
fino a 600 KWh/anno
tra 600 e 1200 KWh/anno
oltre 1200 KWh/anno
 

Valore bonus disagio fisico anno 2017

ammontare bonus (fino a 3KWh residente)
173
285
412
ammontare bonus oltre 3KWH (da 4,5KWh in su)
405
513
620
 

modulistica


Realizzato con il CMS per siti accessibili FlexCMP ©

Ultimo aggiornamento: Martedì, 08 Settembre 2015, alle ore 17:00