1. Menu principale
  2. Menu di sezione
  3. Contenuti della pagina
testata per la stampa della pagina

Contenuti della pagina

Bonus "Energia Elettrica - Gas - Acqua"


Coronavirus: più tempo per rinnovare i Bonus sociali - sportello URP attivo per i rinnovi raggiungibile tramite Skype, telefono e email

Più tempo per poter richiedere il rinnovo dei bonus sociali nazionali (elettrico, gas e idrico) e contestuale garanzia della loro continuità. Sono queste le misure adottate - collegate all'emergenza COVID-19  - a favore dei cittadini che beneficiano dei bonus sociali nazionali e che potrebbero avere difficoltà logistiche a presentare la domanda di rinnovo dei bonus nei termini precedentemente previsti.

In particolare, per il periodo che va dal 1 marzo al 30 aprile, alla luce delle misure restrittive disposte dal Governo per il contenimento della pandemia, il provvedimento dispone che a coloro che dovessero rinnovare la domanda di bonus oltre la scadenza originaria prevista dalla regolazione, ma comunque entro i 60 giorni successivi al termine del suddetto periodo di sospensione, sia garantita la continuità dei bonus medesimi, con validità retroattiva a partire dalla data di scadenza originaria e per un periodo di 12 mesi.

Pertanto tutti i cittadini beneficiari di bonus che avrebbero dovuto chiedere rinnovo in scadenza al 31 marzo 2020 o al 30 aprile 2020 potranno richiedere il rinnovo entro il 30 giugno per vedere garantito l'ulteriore periodo di 12 mesi in continuità con il precedente.

Verrà quindi garantita (dopo le consuete verifiche sulle condizioni di accesso) la continuità degli stessi bonus, con validità retroattiva a partire dalla data di scadenza originaria. Il rinnovo ha la consueta durata di 12 mesi, come previsto dalle norme attuali.

Sempre nell'ottica di non attivare inutilmente i consumatori, nel medesimo periodo sono sospese pertanto le comunicazioni: sulla necessità di rinnovo della domanda di bonus, sull'ammissibilità o meno al regime di compensazione, sull'emissione dei bonifici domiciliati agli utenti indiretti e sull'accettazione o meno delle domande di remissione dei bonifici non riscossi.

Il periodo di validità delle previsioni potrà essere aggiornato in conformità ai possibili futuri provvedimenti normativi in materia di emergenza COVID-19.

 
 

Coloro che comunque voglio effettuare il rinnovo entro la scadenza prevista del loro bonus possono prendere contatti con lo sportello URP.

Sottoscrizione domande e ritiro ricevute

Si ricorda che, non appena sarà terminata questa situazione di emergenza, coloro che hanno usufruito del rinnovo mediante l'invio a urp@comune.lucca.it di tutta la documentazione necessaria al rinnovo o alla prima richiesta di tali bonus dovranno presentarsi presso l'Ufficio Relazioni con il Pubblico - Sportello Prestazioni Sociali in Via del Moro, 17 per sottoscrivere le domande e ritirare le ricevute firmate.


I Bonus hanno l'obiettivo di sostenere le famiglie garantendo loro un risparmio sulla spesa annua per l'energia elettrica,  il gas e l'acqua: si tratta di uno sconto sulle bollette può essere richiesto e rinnovato ogni anno per chi rientra nei requisiti di reddito stabiliti.
Il bonus gas vale esclusivamente per il gas metano distribuito a rete (e non per il gas in bombola o per il GPL).

Chi può richiederli

I bonus possono essere richiesti dai nuclei familiari il cui I.S.E.E. sia inferiore o uguale a 8.265 euro*; per le famiglie con più di 4 figli a carico il limite I.S.E.E. è pari a 20.000 euro
* Valore aggiornato con Decreto del Ministero dello Sviluppo Economico

E' necessario che le utenze siano intestate al richiedente o a un componente del nucleo familiare; il bonus può essere rinnovato solo ed esclusivamente nel mese di scadenza (un giorno qualsiasi).

Bonus energia disagio fisico: per le  famiglie che includono membri affetti da grave malattia che imponga l'uso di apparecchiature elettromedicali indispensabili per il mantenimento in vita, lo"sconto" sarà applicato senza interruzioni fino a quando sussiste la necessità di utilizzare tali apparecchiature.
In questi casi il richiedente deve essere in possesso di un certificato ASL che attesti:

 
  • la necessità di utilizzare tali apparecchiature,
  • il tipo di apparecchiatura utilizzata e le ore giornaliere di utilizzo,
  • l'indirizzo presso il quale l'apparecchiatura è installata,
  • la data a partire dalla quale il cittadino utilizza l'apparecchiatura.

Documenti da allegare per la richiesta dei bonus

  • fotocopia documento d'identità;
  • attestazione ISEE in corso di validità;
  • fattura gas per rilevare codice "PDR"
  • fattura energia elettrica per rilevare codice"POD"
  • fattura GEAL per rilevare il codice cliente

Dove rivolgersi e quando

La richiesta deve essere presentata direttamente presso l'Ufficio Relazioni con il Pubblico - Sportello Prestazioni Sociali - Via del Moro, 17

Per informazioni e contatti: 0583.442429 - 0583.442434 - 0583.442323
Chi preferisce prendere un appuntamento (non obbligatorio) per la richiesta dei bonus lo può fare al numero di telefono 0583.4422.

Notizie utili

  • Il valore del Bonus Energia è differenziato a seconda del numero di componenti della famiglia anagrafica: per il 2020 da un minimo di 125 euro/anno ad un massimo di 173 euro/anno.
 
famiglia composta da 1 o 2 componenti
125 euro
famiglia composta da 3 o 4 componenti
145 euro
famiglia composta da più di 4 componenti
173 euro
 

Il Bonus Gas è determinato ogni anno dall'Autorità per consentire un risparmio sulla spesa media annua presunta per la fornitura di gas naturale (al netto delle imposte).
Il valore del Bonus sarà differenziato:

  • per tipologia di utilizzo del gas (solo cottura cibi e acqua calda; solo riscaldamento; oppure cottura cibi, acqua calda e riscaldamento insieme);
  • per numero di persone residenti nella stessa abitazione;
  • per zona climatica di residenza (in modo da tenere conto delle specifiche esigenze di riscaldamento delle diverse località) il Comune di Lucca è zona climatica D.
 

Valore bonus gas 2020

famiglie fino a 4 componenti 

Acqua calda sanitaria e/o cottura
32 euro
Acqua calda sanitaria e/o Uso cottura + riscaldamento
117 euro
 

famiglie oltre 4 componenti

Acqua calda sanitaria e/o cottura
49 euro
Acqua calda sanitaria e/o Uso cottura + riscaldamento
169 euro
 

Il Bonus Acqua consente di non pagare un quantitativo minimo di acqua a persona per un anno. Tale quantitativo è stato fissato in 50 litri giorno a persona (18.25 mc di acqua all'anno) corrispondenti al soddisfacimento dei bisogni essenziali.

Disagio Fisico

Il valore del bonus per disagio fisico è articolato su tre livelli che dipendono da: potenza contrattuale, apparecchiature elettromedicali salvavita utilizzate e tempo giornaliero di utilizzo.

 
 
FASCIA MINIMA
FASCIA MEDIA
FASCIA MASSIMA
extra consumo rispetto a utente tipo
(2700/KWh/anno)
fino a 600 KWh/anno
tra 600 e 1200 KWh/anno
oltre 1200 KWh/anno
 

Valore bonus disagio fisico anno 2019

ammontare bonus (fino a 3KWh residente)
204
336
486
ammontare bonus oltre 3KWH (da 4,5KWh in su)
478
605
732
 

modulistica


Realizzato con il CMS per siti accessibili FlexCMP ©

Ultimo aggiornamento: Martedì, 08 Settembre 2015, alle ore 17:00