1. Menu principale
  2. Menu di sezione
  3. Contenuti della pagina
testata per la stampa della pagina
Menu principale

Contenuti della pagina

"100 passi verso il 21 marzo": appuntamento dedicato allo sport sano

 

Alessandro Donati e Carlo Giammattei per l'incontro "Doping e Sport"
 
Prosegue il ricco programma di iniziative organizzate dal Presidio di Libera di Lucca, in collaborazione con Comune e Provincia di Lucca, Scuola per la Pace, Comitato provinciale del Coni e Teatro del Giglio, che costituiscono il percorso "Per non perdere la speranza" in vista della XVIII Giornata della Memoria e dell'Impegno in ricordo delle vittime delle mafie.
 
Dopo l'enorme successo di pubblico riscosso dagli incontri tenuti da Don Ciotti lo scorso 19 febbraio a Lucca - il primo al Palazzetto dello Sport rivolto agli studenti, il secondo presso l'Auditorium San Romano per tutta la cittadinanza - il secondo appuntamento in programma vede la presenza di Alessandro Donati, ex commissario tecnico della Nazionale italiana di atletica e autore del libro "Lo sport e il doping".
 
L'incontro sarà l'occasione quindi per approfondire il legame tra etica e sport, nonché l'importanza di uno sport sano. Saranno coinvolti anche gli studenti del territorio, nell'ottica di far conoscere i pericoli del doping e di prevenire quindi l'avvicinamento a comportamenti ad elevato rischio, soprattutto per la salute. Mercoledì 27 febbraio Alessandro Donati, insieme a Carlo Giammattei, specialista in medicina dello sport e presidente dell'Associazione medico-sportiva della provincia di Lucca, incontreranno gli studenti alle ore 10 presso l'Auditorium di San Romano. Alle ore 17 l'incontro aperto a tutta la cittadinanza si terrà invece nella sala Tobino di Palazzo Ducale.
 
Seguiranno poi diversi incontri dislocati sul territorio e tre spettacoli teatrali incentrati sul tema della mafia che si terranno presso il Teatro San Girolamo. Giovedì 28 febbraio, alle ore 21,  andrà in scena "La solitudine dell'onestà-Giorgio Ambrosoli cronaca di un omicidio annunciato" di Luigi Galluzzo.
 
Il fitto programma di manifestazioni è indirizzato verso la Giornata della memoria e dell'impegno in ricordo delle vittime delle mafie che quest'anno, a livello nazionale, si terrà sabato 16 marzo a Firenze, città scelta per il ventesimo anniversario della strage di Via dei Georgofili.

 

Realizzato con il CMS per siti accessibili FlexCMP ©

Ultimo aggiornamento: Mercoledì, 21 Maggio 2014, alle ore 11:31