1. Menu principale
  2. Menu di sezione
  3. Contenuti della pagina
testata per la stampa della pagina
Menu principale

Contenuti della pagina

Consiglio comunale: seduta del 4 marzo

 

Il Consiglio comunale ha iniziato il percorso che si concluderà entro la fine del mese di marzo con l'approvazione del Bilancio previsionale 2013. 
 
Nella seduta del 4 marzo l'assemblea ha approvato una delibera relativa all'addizionale comunale all'imposta sul reddito delle persone fisiche riguardante le modifiche del regolamento per la variazione della relativa aliquota. La modifica viene apportata all'articolo 1. Per lo scaglione di reddito fino a euro 15.000,00 l'aliquota viene abbassata dallo 0,6% allo 0,59%. Le altre aliquote restano invariate secondo il seguente prospetto: per lo scaglione che va da 15,000,01 a 28 mila euro viene applicata l'aliquota dello 0,6%; da 28.000,01 a 55 mila euro resta l'aliquota dello 0,7%; lo 0,75% viene applicato per lo scaglione di reddito che va da 55.000,01 a 75 mila euro, mentre lo 0,8% per lo scaglione di reddito oltre i 75 mila euro. Viene riconfermata l'esenzione dall'addizionale comunale per i redditi fino a 14 mila euro.
 
L'assemblea ha inoltre approvato la delibera avente per oggetto "Imposta municipale propria - Determinazione del valore venale delle aree fabbricabili ubicate nel Comune di Lucca per l'anno 2013". La pratica approvata è identica quella approvata con il Bilancio 2012 che ha stabilito i nuovi valori a seguito della Variante straordinaria di salvaguardia del Piano Strutturale e Regolamento Urbanistico. 
 
Riguardo all'Imposta municipale propria è stato inoltre approvato il  regolamento e le  modifiche alle aliquote per l'anno 2013. Si apporta la riduzione dall'attuale 0,76% allo 0,56% dell'aliquota per le locazioni a canone concordato; viene inoltre introdotta una nuova aliquota, 0,76%, per le abitazioni concesso in uso gratuito a parenti di primo grado (in presenza degli altri requisiti indicati), fino ad oggi l'aliquota era dell'1,06%. Viene aumentato alla 0,50% l'aliquota per le abitazioni principali appartenenti alle categorie catastali A1,A7,A8,A9 fermo restando quello dello 0,40% per le abitazioni principali delle altre categorie. 
 
Approvate modifiche anche per quanto riguarda il regolamento riferito a COSAP. Attualmente il regolamento prevede differenti agevolazioni per le occupazioni con ponteggi, impalcature e simili, realizzate nell'esercizio dell'attività edilizia, all'interno della cerchia delle mura urbane. La tariffa è ridotta del 20% per i lavori in genere e del 30% per il rifacimento delle facciate. La modifica apportata al regolamento prevede di uniformare i due commi portando l'agevolazione per tutte le tipologie d'intervento al 30%. 
 
Approvato anche il Piano delle alienazioni immobiliari. Per il 2013 sono inserite le seguenti strutture: impianto sportivo Club Ippico (S.Anna, Via della Scogliera, stima 640 mila euro), fabbricato residenziale con annesso terreno (Via del Tirassegno, stima 300 mila euro), locali ad uso magazzino (Via degli Asili 6, stima 120 mila euro), due quartieri per abitazione situati ai piani primo e secondo (Via della Colombaia 3, Stima 800 mila euro). I proventi stimati per l'anno 2013 sono pari a 1.860.000 euro. Si calcola, sempre per l'anno in corso, una plusvalenza di 905.762,77 euro, somma che servirà per investimenti relativi al piano triennale.
 

Per il 2014 sono stati inseriti nel piano delle alienazioni i seguenti immobili: fabbricato per abitazione colonica (Via di Arsina 1100/E, stima 250 mila euro), annesso rurale richiesto da proprietario confinante (Loc. Arsina, stima 35 mila euro), Immobile denominato Vecchia Guardia (San Marco, Via della Scogliera 87, stima 360 mila euro). Si calcolano per il 2014 proventi pari a 645 mila euro e una plusvalenza pari a 427.741,01 euro.
 

 

Realizzato con il CMS per siti accessibili FlexCMP ©

Ultimo aggiornamento: Mercoledì, 21 Maggio 2014, alle ore 11:31