1. Menu principale
  2. Menu di sezione
  3. Contenuti della pagina
testata per la stampa della pagina
Menu principale

Contenuti della pagina

Appuntamento conclusivo nell'ambito della Giornata della Memoria e dell'impegno in ricordo delle vittime delle mafie

 

Giovedì 21 marzo alle ore 17.30 in Piazza San Michele lettura pubblica dei nomi delle vittime di mafia

Giunge a compimento il ciclo di iniziative organizzate dal Presidio di Libera di Lucca in collaborazione con Comune e Provincia di Lucca, Scuola per la Pace, Comitato provinciale del Coni e Teatro del Giglio, nell'ambito del percorso "Per non perdere la speranza". Gli enti coinvolti invitano all'appuntamento finale che si terrà Giovedì 21 marzo alle ore 17.30 in Piazza San Michele con la lettura pubblica dei nomi delle vittime delle mafie. In questo modo a livello territoriale si manterrà la corrispondenza, voluta da Libera, fra il ricordo le vittime e l'inizio della primavera ad indicare che la Giornata non vuole essere solo memoria, ma anche impegno per liberarsi dalle mafie e quindi per tornare a rinascere e a sperare.
 
La manifestazione di domani si tiene a breve distanza dal grande successo di partecipazione riscosso dalla manifestazione nazionale per la Giornata della memoria e dell'impegno in ricordo delle vittime delle mafie organizzata da Libera e Avviso Pubblico, tenutasi lo scorso sabato a Firenze e alla quale hanno partecipato anche il Comune e la Provincia di Lucca.
 
Tante le occasioni di incontro e riflessione che si sono svolte sul territorio, a partire dal mese di febbraio e numerosi gli ospiti che nelle scorse settimane sono giunti a Lucca. Ad aprire il ciclo di eventi è stato Don Ciotti con un incontro rivolto agli studenti e uno alla cittadinanza con la collaborazione di Alberto Vannucci, docente presso l'Università di Pisa e autore del libro "L'atlante della corruzione"; è stata poi la volta dell'ex commissario tecnico della Nazionale italiana di atletica e autore del libro "Lo sport del doping", Alessandro Donati, insieme a Carlo Giammattei, specialista in medicina dello sport e presidente dell'Associazione medico-sportiva della provincia di Lucca per un incontro dedicato a "Doping e Sport". Daniele Poto, giornalista e curatore per l'associazione Libera del dossier "Azzardopoli" ha poi incontrato gli studenti del territorio per parlare de "I costi sociali del gioco d'azzardo"; infine, tre gli spettacoli presso il teatro San Girolamo  dedicati al tema della mafia: La solitudine dell'onestà-Giorgio Ambrosoli cronaca di un omicidio annunciato di Luigi Galluzzo, Assolo contro la 'ndrangheta di Enrico Bernard e Per non morire di mafia di Pietro Grasso.

 

Realizzato con il CMS per siti accessibili FlexCMP ©

Ultimo aggiornamento: Mercoledì, 21 Maggio 2014, alle ore 11:31