1. Menu principale
  2. Menu di sezione
  3. Contenuti della pagina
testata per la stampa della pagina
Menu principale

Contenuti della pagina

Sopralluogo della commissione socio-sanitaria comunale al "Campo di Marte"

 

Insieme al vicesindaco Reggiannini i componenti della commissione hanno visto come è stata attuata l'intensità di cura.

Vedere come è stato attuato al "Campo di Marte" il modello di assistenza per intensità di cura, in vista della sua completa realizzazione dal 1° febbraio 2014 con l'attivazione del nuovo ospedale "San Luca".

Questo l'obiettivo della Commissione Socio-Sanitaria del Consiglio Comunale di Lucca che, insieme al vicesindaco Carla Reggiannini, ha visitato l'attuale presidio e in particolare i padiglioni in cui viene messa in atto la nuova organizzazione.
La Commissione - di cui fanno parte Marco Bini (presidente), Valentina Mercanti (vicepresidente), Angelo Monticelli, Giorgio Mura, Alda Fratello, Alessandro Bertolucci, Beatrice Piantini e Daniela Rosellini - è stata accolta dal direttore sanitario dell'Azienda USL 2 di Lucca Joseph Polimeni, che ha illustrato le caratteristiche del nuovo modello, e dalla dirigente infermieristica Luciana Traballoni, che ha presentato la riorganizzazione della piattaforma assistenziale.

Il numero dei posti letto - ha spiegato il dottor Polimeni - è restato lo stesso ma la loro rimodulazione ha permesso una forte responsabilizzazione del medico tutor e dell'infermiere di riferimento. Al centro dei percorsi c'è quindi il paziente, che viene affidato ad una specifica unità operativa ma che non deve più cambiare il posto letto che gli viene assegnato: i ricoverati non si spostano, ma sono gli operatori dell'Azienda a farlo.

Il direttore sanitario ha evidenziato che nel cambiamento organizzativo attuato al "Campo di Marte" si sono presentate alcune difficoltà di tipo strutturale e logistico, superate grazie anche alla disponibilità del personale e che comunque non ci saranno al "San Luca", progettato e studiato proprio per questo tipo di organizzazione. Polimeni ha anche fatto presente che questa trasformazione era indispensabile proprio in vista del Nuovo Ospedale, per permettere al personale di arrivare al 1° febbraio 2014 preparato a lavorare in una struttura organizzata per intensità di cura.

La Commissione ha poi visitato il Dipartimento Chirurgico e il Dipartimento Medico, alla presenza dei due direttori, rispettivamente il dottor Riccardo Piane e la dottoressa Monica Mazzoni, che hanno illustrato com'è strutturata l'assistenza nei loro setting di competenza.

"Abbiamo apprezzato - sottolinea il presidente della Commissione Marco Bini - l'impegno del personale medico ed infermieristico a mettere in atto il nuovo modello organizzativo e anche il fatto che l'Azienda USL 2 stia lavorando con la giusta tempistica per far assimilare agli operatori l'organizzazione che troveranno nel Nuovo Ospedale. Abbiamo invece espresso alcuni dubbi sull'assistenza infermieristica che passa da specialistica a multidisciplinare e soprattutto abbiamo fatto presente tutta la nostra preoccupazione per i servizi territoriali, che nella zona di Lucca sono insufficienti e lo saranno probabilmente ancora di più con l'apertura del Nuovo Ospedale per acuti".

Su quest'ultimo punto il direttore sanitario Polimeni ha assicurato l'impegno dell'Azienda, anche tramite il nuovo responsabile di zona distretto Luigi Rossi:

"Abbiamo già inviato in Regione il progetto per la realizzazione di una Casa della Salute al Campo di Marte - ha detto Polimeni - dove si svilupperà un grande polo territoriale. Alcuni lavori di adeguamento verranno effettuati già prima del febbraio 2014, altri dovranno essere effettuati necessariamente dopo il trasferimento al San Luca, ma le attività territoriali verranno sicuramente potenziate".

 

Realizzato con il CMS per siti accessibili FlexCMP ©

Ultimo aggiornamento: Mercoledì, 21 Maggio 2014, alle ore 11:31