1. Menu principale
  2. Menu di sezione
  3. Contenuti della pagina
testata per la stampa della pagina
Menu principale

Contenuti della pagina

A Palazzo Orsetti il Ministro del Turismo e dei Beni Culturali della Sierra Leone

A Palazzo Orsetti il Ministro del Turismo e dei Beni Culturali della Sierra Leone

Su invito dell'assessore alla cooperazione internazionale, Enrico Cecchetti, mercoledì 2 ottobre farà una breve visita a Lucca il Ministro del turismo e dei beni culturali della Sierra Leone, Peter Bayuku Konteh.
La Sierra Leone occupa uno degli ultimi posti nelle classifiche mondiali dello sviluppo. Il Paese paga ancora le conseguenze della guerra civile che l'ha sconvolta per un decennio e che ha provocato decine di migliaia di vittime e milioni di profughi. Tristemente famosa per l'utilizzo dei bambini soldato e per lo sfruttamento della manodopera minorile nelle ricchissime miniere d'oro e di diamanti e per il coinvolgimento di grandi interessi internazionali di Stati e multinazionali.
Peter Konteh è un cinquantenne sierralionese e con nazionalità italiana che si è laureato all'Università Gregoriana di Roma in filosofia e sociologia dello sviluppo, ha collaborato con organismi internazionali. Ha vissuto dalla fine degli anni '90 a Milano dove ha promosso iniziative a sostegno del suo Paese nell'ambito della sanità, dell'istruzione, dello sviluppo economico e per la crescita di una nuova classe dirigente. Con lui collabora una rete di associazioni e di amici diffusa anche in Toscana e nel Veneto. Per questa riconosciuta ed apprezzata attività Peter Konteh ha ottenuto dal Comune di Milano la massima onorificenza civica con il conferimento dell'Ambrogino d'Oro.
Nel 2008 si è candidato ed è stato eletto Governatore della più grande regione del Paese, il Koinadugu e da allora si è trasferito a tempo pieno nel suo Paese. Recentemente è stato nominato Ministro del turismo e dei beni culturali con un obiettivo molto ambizioso: cambiare l'immagine della Sierra leone per rilanciare il turismo. "Si tratta di ricostruire le infrastrutture turistiche distrutte durante la guerra e di formare il personale per attrarre turisti, dice Konteh; questa potrebbe essere anche una strada per promuovere l'impegno dei giovani, dare loro una chance per costruirsi il futuro. Ce la possono fare. La mia storia personale lo dimostra".
Il Ministro sarà ricevuto a Palazzo Orsetti dal Sindaco, Alessandro Tambellini e dall'assessore al turismo, Massimo Tuccori.


 


 

Realizzato con il CMS per siti accessibili FlexCMP ©

Ultimo aggiornamento: Mercoledì, 21 Maggio 2014, alle ore 11:31