1. Menu principale
  2. Menu di sezione
  3. Contenuti della pagina
testata per la stampa della pagina
Menu principale

Contenuti della pagina

"Vivere a spreco zero": un appuntamento aperto a tutti per riflettere sulle buone pratiche e per gustare una cena a "spreco zero"

"Vivere a spreco zero": un appuntamento aperto a tutti per riflettere sulle buone pratiche e per gustare una cena a "spreco zero"

E' previsto per domani a partire dalle ore 17.30 al Mercato del Carmine il primo appuntamento che il Comune di Lucca dedica alla campagna "Un anno contro lo spreco". L'incontro si aprirà con un dibattito moderato dal giornalista Giulio Sensi e a cui prenderanno parte il Ministro dell'Ambiente Andrea Orlando, il fondatore di Last Minute Market  professor Andrea Segrè, i docenti Gianluca Brunori e Massimo Rovai del Dipartimento di Scienze Agrarie, Alimentari e Agro-ambientali dell'Università di Pisa, l'onorevole Raffaella Mariani.
Spreco Zero e' anche il tema dell'edizione 2013 della campagna europea di Last Minute Market Un anno contro lo spreco: un progetto non solo di comunicazione, ma di obiettivi e risultati concreti, come la Dichiarazione congiunta promossa nel 2010 con l'adesione di associazioni, operatori, uomini di scienza e cultura italiani ed europei,  per indicare con forza due priorità - dimezzare lo spreco alimentare entro il 2025 e proclamare prima possibile l'Anno europeo contro lo spreco alimentare - che il Parlamento europeo ha fatto proprie nella Risoluzione "Come evitare lo spreco di alimenti: strategie per migliorare l'efficienza della catena alimentare nell'UE", approvata a Strasburgo il 19 gennaio 2012.
Da allora, la campagna Un anno contro lo spreco, diretta dal presidente di Last Minute Market prof. Andrea Segrè, dopo aver esplorato nel 2010 il tema degli sprechi alimentari, nel 2011 gli sprechi idrici e nel 2012 gli sprechi energetici in correlazione con lo spreco alimentare, ha attivato molti altri strumenti di sensibilizzazione sulle cause e le conseguenze dello spreco alimentare in Italia e nel mondo.
Rientra in questa campagna anche il progetto Carta Spreco Zero che impegna i pubblici amministratori a rendere subito operative le indicazioni della Risoluzione del Parlamento europeo
    
Quella di domani è la prima iniziativa del Comune di Lucca che ha aderito alla campagna "Un anno contro lo spreco": in campo un decalogo che impegna centinaia di primi cittadini a misure concrete di abbattimento degli sprechi sul territorio amministrato: un programma operativo di impegni e buone pratiche capace di concretizzare, sul territorio italiano, le indicazioni e richiese del parlamento Europeo in tema di lotta allo spreco.

Dopo il dibattito seguirà una cena a tema: numerosi cuochi lucchesi allieteranno la serata con alcuni assaggi e dimostrazioni di come si può cucinare in modo "anti-spreco". Sono ancora aperte le prenotazioni per un appuntamento di sicuro interesse per la cittadinanza e che, oltre a un accrescimento formativo, coniugherà un momento conviviale basato sulle buone pratiche. Per le prenotazioni basta scrivere a mrosati@comune.lucca.it.

L'iniziativa è resa possibile grazie alla collaborazione delle associazioni di volontariato lucchesi: Caritas, comunità di S.Egidio, Croce Rossa, Misericordia, Comitato comunale della protezione civile.

 


 

Realizzato con il CMS per siti accessibili FlexCMP ©

Ultimo aggiornamento: Mercoledì, 21 Maggio 2014, alle ore 11:32