1. Menu principale
  2. Menu di sezione
  3. Contenuti della pagina
testata per la stampa della pagina
Menu principale

Contenuti della pagina

Contributi della Regione Toscana per famiglie con figli minori disabili - Triennio 2016/2018

In data 28 dicembre 2015, la Regione Toscana ha  approvato la legge n. 82 che,  all'articolo n. 5,  istituisce per il triennio 2016 - 2018 un contributo finanziario annuale a favore esclusivamente delle famiglie con figli minori di 18 anni con disabilità.

Il contributo è annuale  ed è pari a € 700,00 per ogni minore disabile  in presenza di un'accertata condizione di handicap grave di cui all'articolo 3, comma 3, della legge 5 febbraio 1992, n. 104 (Legge-quadro per l'assistenza, l'integrazione sociale e i diritti delle persone handicappate).

Ai fini dell'erogazione del contributo è considerato minore anche il figlio che compie il diciottesimo anno di età nell'anno di riferimento del contributo.

Le richieste vanno presentate presso il proprio Comune di residenza dal 1° gennaio al 30 giugno 2018 e devono essere presentate con la dichiarazione ISEE 2018.

Chi può richiederlo

Padre o madre del minore disabile o da chi esercita la patria potestà.

I requisiti

  • il genitore che presenta domanda deve far parte del nucleo familiare del figlio minore disabile;
  • sia il genitore, sia il figlio minore disabile devono essere residenti in Toscana, in modo continuativo da almeno ventiquattro mesi, dalla data del 1° gennaio dell'anno di riferimento del contributo;
  • non risiedere in strutture occupate abusivamente;
  • essere in possesso di un attestazione ISEE in corso di validità con indicatore della situazione economica equivalente (standard) inferiore o uguale ad euro 29.999,00;
  • il genitore che presenta la domanda non deve avere riportato condanne con sentenza definitiva per reati di associazione di tipo mafioso, riciclaggio ed impiego di denaro, beni o altra utilità di provenienza illecita di cui agli articoli 416 bis, 648 bis e 648 ter del codice penale;
  • possesso di certificazione attestante la condizione di handicap grave di cui all'articolo 3, comma 3, della legge 5 febbraio 1992, n. 104 (Legge-quadro per l'assistenza, l'integrazione sociale e i diritti delle persone handicappate).

Dove e come presentare la domanda

I cittadini residenti a Lucca, in possesso della dichiarazione ISEE 2018, possono inoltrare l'istanza al proprio comune di residenza utilizzando il modulo cartaceo di seguito scaricabile che dovrà essere debitamente compilato da parte del richiedente e inviato:

  1. Scannerizzato, mediante posta elettronica certificata all'indirizzo di posta certificata: comune.lucca@postacert.toscana.it
  2. Consegnato a mano presso l'Ufficio Protocollo del Comune (Via S. Maria Corteorlandini, 3 - orario: lunedì, mercoledì, giovedì e venerdì dalle 9 alle 12 - martedì dalle 9 alle 12 e dalle 15 alle 17)
  3. Spedito a mezzo raccomandata A/R al Comune di Lucca Settore Sociale U.O.2.1 - Via S. Giustina n. 6 - 55100 Lucca (per l'inoltro mediante spedizione a mezzo raccomandata A/R farà fede la data del timbro di accettazione dell'ufficio postale)

La modulistica legge 82/2015 utilizzabile dai cittadini a partire dall' 1 gennaio 2018

Informativa ex art. 13 D.lgs. 196/2003 – Codice Privacy

Ai sensi dell’art. 13 del Codice in materia di protezione dei dati personali (Dlgs 30 Giugno 2003, n. 196), si informano i soggetti interessati che il trattamento dei dati personali da essi forniti in sede di presentazione di istanza di contributi ex art. 5 della LR 82/2015 è effettuato:

  • dal Comune di Lucca in qualità di titolare del trattamento dei dati relativamente alle fasi di presentazione dell’istanza, istruttoria, concessione del contributo e trasmissione degli elenchi dei beneficiari alla Regione;
  • dalla Regione Toscana in qualità di titolare del trattamento dei dati relativamente alla fase del pagamento.

Il trattamento dei dati è finalizzato unicamente alla gestione delle procedure di contributo suddette. Il trattamento dei dati raccolti verrà effettuato con modalità manuale e informatizzata. Il conferimento dei dati di cui al presente modulo è obbligatorio e il loro mancato conferimento comporterà la non ammissione dell’istanza.
I dati raccolti potranno essere comunicati ad altre pubbliche amministrazioni toscane solo nei casi espressamente previsti dalla legge. Ai soggetti interessati sono riconosciuti i diritti di cui all’art. 7 Dlgs 196/2003, in particolare, il diritto di accedere ai dati personali che li riguardano, di chiederne la rettifica, l’aggiornamento e la cancellazione, se incompleti, erronei o raccolti in violazione di legge, nonché di opporsi al loro trattamento per motivi legittimi, presentando la relativa richiesta al Titolare del trattamento.

Informazioni

Realizzato con il CMS per siti accessibili FlexCMP ©

Ultimo aggiornamento: Mercoledì, 22 Novembre 2017, alle ore 13:53