1. Menu principale
  2. Menu di sezione
  3. Contenuti della pagina
testata per la stampa della pagina
Menu principale

Contenuti della pagina

Verso una città accessibile: sopralluogo dell’assessore Pierotti insieme ai rappresentanti della Federazione Associazioni Nazionali Disabili

11 luglio 2014

Rendere la città sempre più accessibile. Questo l’obiettivo del sopralluogo di questa mattina dell’assessore ai Lavori Pubblici Francesca Pierotti insieme ai rappresentanti della Federazione Associazioni Nazionali Disabili (FAND) in alcuni luoghi cardine della città. L’incontro di questa mattina scaturisce dalle iniziative messe in campo dal tavolo dedicato alle disabilità a cui partecipa attivamente anche l’assessore al Sociale, Ilaria Vietina.
L’assessore Pierotti e i rappresentanti delle associazioni, accompagnati dal presidente di Opera della Mura Alessandro Biancalana , dal presidente della commissione consiliare Lavori Pubblici Francesco Battistini, insieme ai tecnici del Comune si sono recati in prima battuta all’Orto Botanico, dove manca un’entrata accessibile. Sul tavolo sono state lanciate diverse proposte, ma tra queste è stato scelto di attuare la più immediata, e valutarne i risultati. Si tratta quindi di garantire l’ingresso alle persone diversamente abili da via dell’Orto Botanico e di intervenire sul selciato, compattandolo per renderlo maggiormente scorrevole e, di conseguenza, più fruibile. Attualmente, a causa delle condizioni della ghiaia, percorrere le strade dell’Orto su una carrozzina risulta particolarmente faticoso, e questo intervento permetterà  una più semplice deambulazione ai disabili.
Altro aspetto vagliato questa mattina, è quello legato all’accessibilità delle fermate del trasporto pubblico locale. Il gruppo si è quindi spostato in Viale Giusti, sulla circonvallazione, per valutare le soluzioni più adatte. Allo studio dell’amministrazione vi è infatti il progetto di rendere a breve accessibili almeno tre fermate, in particolare in Via Catalani, Viale Giusti e Viale Puccini. In queste aree, in prossimità delle pensiline esistenti, saranno create apposite pavimentazioni, una a livello della strada e una rialzata di 18 cm, per permettere la discesa e la salita dagli autobus delle persone con disabilità motorie. Questi apposti strumenti si integrano infatti con la pedana retrattile posta sui mezzi pubblici. Ne servirà una a quota “zero” e una più alta per adattarsi alle diverse tipologie dei mezzi pubblici in circolazione.

 
 

Realizzato con il CMS per siti accessibili FlexCMP ©

Ultimo aggiornamento: Lunedì, 14 Luglio 2014, alle ore 10:21