1. Menu principale
  2. Menu di sezione
  3. Contenuti della pagina
testata per la stampa della pagina

Contenuti della pagina

Accordi Territoriali

Cosa sono

Gli Accordi Territoriali sono intese raggiunte dalle associazioni di categoria per definire gli aspetti e le caratteristiche dei “contratti di locazione agevolati”, o “a canone concordato", che possono essere stipulati a livello locale. I suddetti contratti (Legge 431/1998) hanno una durata triennale e sono rinnovabili per ulteriori due anni (art. 2, comma 2). Sussiste la possibilità di una durata inferiore solo in casi particolari. I canoni dei contratti di locazione agevolati sono tendenzialmente più bassi rispetto a quelli liberi, quindi più favorevoli per gli inquilini. Tale “sconto” viene compensato con agevolazioni fiscali previste per i proprietari.

Nello specifico, gli Accordi Territoriali dettano le regole per la definizione del canone concordato in base a:

 
  • l’individuazione di zone omogenee;
  • la determinazione della tipologia dell’immobile a seconda della presenza di elementi oggettivi;
  • l’individuazione di fasce di oscillazione dei canoni espresse al metro quadro;
  • il calcolo della superficie convenzionale.
 

Il nuovo Accordo Territoriale del Comune di Lucca è stato firmato il 14 marzo 2019 ed è entrato in vigore l’1 aprile del medesimo anno. La sua sottoscrizione è stata il frutto di un intenso lavoro iniziato nell'estate 2018 con la promozione di un tavolo tecnico al quale l’Amministrazione Comunale lucchese ha invitato i  rappresentanti locali delle principali organizzazioni della proprietà edilizia e delle associazioni sindacali degli inquilini, nonché gli Assessori degli altri Comuni della Piana. Questa scelta, oltre a essere finalizzata al rinnovamento del precedente Accordo, voleva anche avviare un confronto che andasse oltre i confini comunali. L’intento era infatti quello di condividere strumenti tecnici e normativi, dunque criteri e modalità di azione su questo importante fronte. 

Le sigle firmatarie per la proprietà edilizia sono state:
- A.S.P.P.I Lucca - Associazione Sindacale Piccoli Proprietari Immobiliari della Provincia di Lucca
- Associazione proprietà edilizia – Confedilizia della Provincia di Lucca
CONFAPPI - Confederazione Piccola Proprietà Immobiliare
- U.P.P.I. Lucca - Unione Piccoli Proprietari Immobiliari

A seguire le associazioni sindacali degli inquilini coinvolte:
- SUNIA Provinciale di Lucca - Sindacato Unitario Nazionale Inquilini e Assegnatari
- SICET Lucca - Sindacato Inquilini Casa e Territorio
- UGL CASA Lucca - Segreteria Provinciale
- UNIAT Provinciale di Lucca - Unione Nazionale Inquilini, Ambiente e Territorio

Questo nuovo Accordo ha apportato alcune modifiche alle regole per la determinazione del canone concordato, ma soprattutto ha dato attuazione alla principale novità contenuta nel Decreto del Ministro delle infrastrutture e dei trasporti del 16 gennaio 2017, ovvero l’obbligo di una certificazione da parte di una delle organizzazioni firmatarie che attesti che il canone sia stato calcolato secondo i criteri contenuti nell’Accordo stesso.

Come si accede

Chi intende sottoscrivere un contratto a canone concordato può rivolgersi a una delle organizzazioni firmatarie dell'Accordo.

Accordi Territoriali recenti

 

Realizzato con il CMS per siti accessibili FlexCMP ©

Ultimo aggiornamento: Giovedì, 09 Luglio 2020, alle ore 15:46