1. Menu principale
  2. Menu di sezione
  3. Contenuti della pagina
testata per la stampa della pagina

Contenuti della pagina

Programma alimentare

I menù invernali delle Scuole dell'Infanzia, Primarie, Secondarie di I° grado per l'anno 2014 sono stati revisionati da una nutrizionsita ed elaborati secondo le Linee guida Nazionali e Regionali per la Ristorazione Scolastica.
I Menù scolastici prevedono generalmente un solo pasto (pranzo) al quale si consiglia di aggiungere lo spuntino di metà mattina, con apporto calorico pari all’8-10% del fabbisogno calorico giornaliero che deve essere costituito preferibilmente da frutta.
I menù redatti seguono gli standard calorici fissati dai LARN (Livelli di Assunzione Giornalieri Raccomandati di energia e nutrienti per la popolazione italiana), differenziati per tipologia di pasto e fasce di età, secondo i fabbisogni dei singoli fruitori. Data la notevole variabilità dei fabbisogni calorici e il pericolo che piccole deviazioni dai reali fabbisogni dell’individuo possano portare a lungo termine a un allontanamento significativo dal peso corporeo ottimale, le raccomandazioni relative all'energia non sono indicate come valori assoluti, bensì come "intervalli di raccomandazioni" per gruppi ristretti di popolazione e per fasce di età ben definite.

Tabella LARN - Ripartizione del fabbisogno energetico giornaliero dei pasti principali e degli spuntini, espresso in Kcal, per fascia di età scolastica

Pasti
Nido d'infanzia
Scuola dell'infanzia
Scuola primaria
Scuola secondaria di primo Grado
colazione 10-15% (Kcal)
117-176
151-226
188-282
209-313
meranda 5-10% (Kcal)
59-117
75-151
94-188
104-209
pranzo 35-40% (Kcal)
410-469
528-603
657-751
730-835
merenda 5-10% (Kcal)
59-117
75-151
94-188
104-209
cena 30-35% (Kcal)
352-410
452-528
563-657
626-730
 

I menù sono strutturati in modo da fornire circa il 35% del fabbisogno di energia fornita da circa il 15% di proteine, il 30% di grassi ed il 55% di carboidrati e garantiscono una varietà qualitativa e grammature idonee per le singole fasce d'età.
Sono elaborati su 8 settimane e suddivisi in menù invernale, primaverile, estivo e autunnale.
Il menù scolastico giornaliero è costituito da:

  • Primo piatto asciutto o liquido a base di cereali preparati con ricette diverse, rispettando le tradizioni locali, spesso associati a verdure, ortaggi e legumi;
  • Secondo piatto (carne, pesce, salumi, uova, formaggi, legumi);
  • Contorno di verdure/ortaggi di stagione;
  • Pane
  • Frutta fresca di stagione (la frutta, su richiesta delle scuole puo’ essere consumata al posto della merenda del mattino)

Il pasto alla mensa è un’occasione di educazione al gusto, per abituare i bambini a nuove e diversificate esperienze e a superare la monotonia che spesso caratterizza la loro alimentazione. Questi menù sono stati elaborati con l'inserimento di alcuni piatti che promuovono il legame con le tradizioni locali.

 

Suggerimenti per gli altri pasti della giornata

Per la 1° colazione (20 -22 % delle calorie totali) e la merenda pomeridiana (10-12 % delle calorie totali) preferire alimenti energetici, facilmente digeribili. In particolare:

  • pane, fette biscottate, biscotti secchi, fiocchi di cereali con eventuale aggiunta di piccole quantità di miele o marmellata che forniscono energia di pronta e facile utilizzazione
  • yogurt, latte e latticini magri (ricotta): assicurano un buon apporto di calcio e proteine
  • frutta, frullati, spremute di agrumi: apporta vitamine, sali minerali e fibre

Durante la mattina privilegiare cibi facilmente digeribili a limitato apporto energetico come la frutta fresca che non appesantisce la digestione, permette di mantenere un buon arco di attenzione durante le lezioni e non compromette l'appetito per il pranzo.
A cena completare con varietà il pranzo scolastico, consultando il menu e scegliendo gli ingredienti diversi da quelli già consumati.

E' opportuno introdurre il piatto unico a base di pasta e legumi seguito da verdura e frutta oppure altra associazione di cereali e legumi (piselli, ceci, fagioli, pane, frutta fresca) almeno 1 - 2 volte alla settimana per bilanciare l'apporto di proteine che non devono esse prevalentemente animali.

Diversificare il 1° piatto rispetto a quello consumato a pranzo ad es. minestrina in brodo di carne o verdura se a pranzo si è consumato un primo asciutto.

Integrare la carne o il pesce consumati ad un pasto con uova (1 volta a settimana) o formaggio al pasto successivo.

Limitare la frequenza e le quantità di dolciumi e grassi soprattutto se animali. Per le quantità, al fine di evitare eccessi calorici; è utile rifarsi al concetto di "porzione" riportato sulle “Linee guida per la Ristorazione Scolastica” della Regione Toscana e le “Linee guida Nazionali per la ristorazione scolastica”.

Diete “speciali”

Esiste la possibilità per gli alunni, di richiedere menu particolari, naturalmente in base ad esigenze specifiche quali:

  • allergie o intolleranze alimentari documentate esclusivamente da certificazione medica
  • motivi etico - religiosi (vedi modulo di autocertificazione)

La ASL 2 di Lucca, in accordo con l'Ordine dei medici, ha predisposto un "Protocollo operativo per richiesta diete speciali per motivi sanitari".
Sulla base di queste indicazioni i nostri uffici hanno elaborato la modulistica approvata dalle competenti autorità sanitarie:

  • Modulo richiesta diete speciali per motivi sanitari per bambini affetti da allergie-intolleranze alimentari: da compilare a cura del responsabile dell'obbligo scolastico o dell'insegnante che pranza a scuola, e dal medico curante con gli alimenti da escludere dalla dieta. La somministrazione della dieta speciale per motivi sanitari viene attivata entro 5 giorni dal ricevimento della richiesta.
  • Modulo richiesta diete speciali per motivi etico-religiosi: deve essere compilato dal responsabile dell'obbligo scolastico o dall'insegnante che pranza a scuola (non necessita di certificazione medica) con l'indicazione degli alimenti da escludere dalla dieta.
 

Realizzato con il CMS per siti accessibili FlexCMP ©

Ultimo aggiornamento: Lunedì, 10 Dicembre 2018, alle ore 13:31