1. Menu principale
  2. Menu di sezione
  3. Contenuti della pagina
testata per la stampa della pagina

Contenuti della pagina

Archivio Progetto Impegno civico

Progetto sperimentale per la collaborazione tra i cittadini e il Comune per interventi su beni comuni

Con la deliberazione GC n. 4 del 13 gennaio 2015 è stato dato avvio ad un percorso sperimentale di valorizzazione dell’IMPEGNO CIVICO, inteso araccogliere idee, proposte, iniziative su cui innestare patti di collaborazione tra il Comune ed i cittadini, singoli o associati.

Le offerte di collaborazione saranno costituite da impegni finalizzati ad interventi su BENI COMUNI percepiti come funzionali al benessere individuale e collettivo.
Gli interventi offerti potranno consistere in attività di:

 
  • Cura: intesa come protezione, conservazione e manutenzione dei beni comuni urbani per garantirne e migliorarne la fruibilità, qualità e di inclusività
  • Gestione: intesa come cura dei beni comuni urbani svolta congiuntamente dai cittadini e dall’Amministrazione con carattere di continuità e di inclusività
  • Rigenerazione: intesa come recupero, trasformazione ed innovazione dei beni comuni che complessivamente incidano sulmiglioramento della qualità della vita nella Città

Contesti di intervento

I contesti di intervento potranno riguardare:

  • Attività di carattere culturale: tutela, promozione e valorizzazione della cultura, del patrimonio storico e artistico,delle attività ricreative e sportive;
  • Attività di carattere civile: tutela e miglioramento della vita,dell’ambiente, protezione del paesaggio e della natura, vigilanza su edifici scolastici, aree campestri ed aree verdi e parchi gioco;
  • Servizi di pubblica utilità: manutenzione e tutela aree verdi, piccoli lavori di manutenzione presso gli edifici pubblici, assistenza davanti alle scuole, accompagnamento casa-scuola dei bambini, servizi in occasione di iniziative di partecipazione.
 

Agli esiti della verifica di fattibilità delle proposte di collaborazione pervenute, condotta dalle strutture tecniche dell’Ente, la Giunta Comunale adotterà apposito atto deliberativo con il quale verranno esaminati e, se del caso, approvati gli interventi e le correlate proposte di collaborazione. Successivamente verranno sottoscritti appositi e specifici patti di collaborazione intesi anche alla tutela assicurativa dei volontari impegnati nel progetto.

Offerte di collaborazione

Le offerte di collaborazione dovranno indicare il contenuto della proposta collaborativa in termini di:

  1. ambito di intervento (cura, gestione e/o rigenerazione);
  2. oggetto dell’intervento e sua localizzazione;
  3. persone coinvolte nel progetto di collaborazione indicando in ogni caso ilnominativo di un referente oltre al suo indirizzo mail e recapito telefonico;
  4. tempo di sviluppo e/o arco temporale di svolgimento del progetto dicollaborazione;
  5. supporto eventualmente richiesto all’Amministrazione (ad esempio strumenti di lavoro, materiale di consumo ecc.)

Patto di collaborazione

L’intervento potrà essere attuato solo dopo la sottoscrizione di uno specifico patto di collaborazione che indichi ed attualizzi gli impegni assunti.
Il patto dovrà specificare le esigenze di coordinamento e di rispetto dieventuali direttive definite dagli uffici competenti.
In quella sede saranno anche disciplinate ed accordate le eventuali forme diagevolazione riconoscibili ai sensi dei vigenti Regolamenti comunali.

 
 

Realizzato con il CMS per siti accessibili FlexCMP ©

Ultimo aggiornamento: Mercoledì, 24 Febbraio 2016, alle ore 10:18