1. Menu principale
  2. Menu di sezione
  3. Contenuti della pagina
testata per la stampa della pagina
Menu principale

Contenuti della pagina

Mercato del Carmine: presentati stamani gli ultimi cantieri. Inaugurata una mostra che ne ripercorre storia e interventi recenti

21/04/2017

Presentati stamani gli ultimi lavori in programma per la ristrutturazione e la riqualificazione funzionale del Mercato del Carmine. Un progetto che, grazie ad uno specifico accordo fra l’amministrazione comunale e la Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca, si appresta a vivere le ultime fasi di un percorso che darà nuova vita a quello che è stato uno dei poli di attrazione della città.

Con l’inizio dei lavori di recupero della ex chiesa del Carmine e di consolidamento strutturale dell’intera area mercatale, si avvia infatti a conclusione uno dei progetti più complessi e attesi dalla città e dal territorio: la ristrutturazione e la riqualificazione funzionale del Mercato del Carmine, che si completerà con l’individuazione di uno o più soggetti privati in grado di portare questa storica struttura a ritornare ad essere uno dei maggiori poli di attrazione della città, con attività commerciali, botteghe artigianali orientate a promuovere le eccellenze del territorio e un centro turistico-ricettivo d’avanguardia, sul modello dei grandi mercati storici europei. Attraverso un bando pubblico l'amministrazione comunale intende valutare le possibili soluzioni in termini di destinazioni d'uso compatibili, interventi di riqualificazione e sistemi di gestione, tutelando naturalmente gli attuali operatori presenti nella struttura.

“Il Mercato del Carmine – ha detto il sindaco Alessandro Tambellini – deve tornare ad avere un ruolo forte da protagonista nello sviluppo della città. Il progetto che stiamo portando avanti e che oggi entra nella fase finale di esecuzione dei cantieri, è quello non solo di restituire un luogo storico di grande valore per Lucca, ma di recuperarne le funzioni originarie, quelle mercatali legate ai prodotti agroalimentari e dell’artigianato, che verranno affiancate da altre funzioni qualificanti, prime fra tutte quelle legate al turismo”.

“Ritengo che vada portato avanti –  ha aggiunto il presidente della Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca Arturo Lattanzi – il lavoro di concreta collaborazione fra il Comune, gli enti pubblici e la Fondazione che, come nel caso del Mercato del Carmine, è in grado di produrre risultati davvero importanti per la città e il territorio”.

L’assessore ai Lavori pubblici Francesca Pierotti, ripercorrendo gli interventi effettuati in questi cinque anni dall’amministrazione Tambellini, ha rimarcato come il Mercato del Carmine rappresenti per Lucca “luogo fondamentale e identitario”, mentre il coordinatore dell’ufficio tutela beni architettonici della Soprintendenza Francesco Cecati ha sottolineato come si debba alla città e ai cittadini il fatto che “luoghi come questo siano stati conservati intatti negli anni”.

La presentazione degli ultimi cantieri è stata anche l’occasione per inaugurare una mostra che sarà fruibile liberamente nel chiostro del Mercato e che attraverso una serie di pannelli (presto leggibili anche in lingua inglese) guideranno il visitatore nella storia remota di questo luogo e nei recenti interventi di cui è stato ed è tuttora oggetto.

 
 

Realizzato con il CMS per siti accessibili FlexCMP ©

Ultimo aggiornamento: Venerdì, 21 Aprile 2017, alle ore 14:12