1. Menu principale
  2. Menu di sezione
  3. Contenuti della pagina
testata per la stampa della pagina
Menu principale

Contenuti della pagina

Linea Pistoia-Lucca-Viareggio/Pisa: Progetto di raddoppio della tratta Pescia-Lucca

Avvio del procedimento per l’espropriazione

In data 7 febbraio 2019 RFI-Rete Ferroviaria Italiana ha depositato il progetto definitivo relativo al raddoppio della tratta Pescia-Lucca, riguardante il territorio di Lucca (ogni Comune interessato ha la documentazione relativa al proprio ambito).

L’avvio del procedimento per l’espropriazione datato 12 febbraio 2019 è avvenuto a mezzo pubblicazione su due quotidiani uno a diffusione nazionale ed uno a diffusione locale, sul sito internet della Regione Toscana e all‘Albo Pretorio di ciascun Comune interessato dal progetto.

 

Si avvisa che per 30 giorni consecutivi, decorrenti dalla data di pubblicazione dell’avviso all’Albo Pretorio dei Comuni interessati (12/02/2019), presso gli uffici di Rete Ferroviaria Italiana S.p.A. - Direzione Territoriale Produzione di Firenze, Viale Fratelli Rosselli n.5, Firenze - è depositato il progetto e consultabile tutti i giorni dal lunedì al venerdì dalle ore 9.00 alle ore 13.00 e nei pomeriggi di martedì e giovedì dalle ore 14.00 alle ore 17.00 (previo appuntamento telefonico al n. 055.2355894 o 055.2352100) con i seguenti elaborati:

  • Relazione illustrativa;
  • Planimetrie di progetto;
  • Piani particellari;
  • Elenco ditte proprietarie come da intestazioni catastali;
 
 

Entro il termine di 30 giorni decorrenti dalla dalla data di pubblicazione dell’avviso (12/02/2019), i proprietari degli immobili interessati come da elenco allegato all’avviso, ed ogni altro interessato avente diritto, possono presentare le proprie osservazioni in forma scritta, a mezzo raccomandata A/R al seguente indirizzo: Rete Ferroviaria Italiana S.p.A., Direzione Investimenti - Direzione Area Nord Ovest, Piazza G. Verdi, 3 - 16121 Genova, o tramite PEC: rfi-di-dpi.tn@pec.rfi.it.

Nome e ufficio del responsabile del procedimento: Calogero Di Venuta Rete Ferroviaria Italiana S.p.A. Direzione Investimenti - Direzione Area Nord Ovest

Documentazione visionabile presso URP

La completa documentazione sul progetto "Potenziamento Linea Pistoia-Lucca raddoppio della tratta compresa tra le stazioni di Pescia e Lucca" a partire dal 19 febbraio 2019 è consultabile presso l'ufficio URP in Via del Moro, 11 esclusivamente nei seguenti giorni e orari: martedì dalle ore 14.00 alle ore 17.00 e mercoledì dalle ore 9.00 alle ore 12.00.


Art. 20 del D.Lgs. 152/2006, art. 48 L.R. 10/2010. Avvio del procedimento di verifica di assoggettabilità di competenza regionale

In data 31 maggio 2017 è stata depositata presso la Regione Toscana - Settore VIA-VAS Opere pubbliche di interesse strategico Regionale, la richiesta di avvio del procedimento di verifica di assoggettabilità ai sensi dell'art. 20 del D.Lgs. 152/2006 e all'art. 48 della L.R. 10/2010 relativamente al progetto: "Linea Pistoia-Lucca-Viareggio/Pisa: Progetto di raddoppio della tratta Pescia-Lucca" e la relativa documentazione.

Il progetto prevede il raddoppio della linea del tratto che inizia alla prog. 20+423 (in corrispondenza della Stazione di Pescia) e termina in corrispondenza della Stazione di Lucca alla prog. 43+478. Il tracciato, lungo il suo sviluppo, attraversa i seguenti Comuni: Pescia, Montecarlo, Altopascio, Porcari, Capannori e Lucca.
Il tracciato che interessa il Comune di Lucca riguarda il tratto che inizia alla prog. 41+570 e termina alla prog. 43+478.

Allegati

Quadro sinottico - Integrazioni

Elaborati generali aggiornati a seguito delle osservazioni pervenute

Esito in ordine alla verifica di assoggettabilità a VIA

Con decreto n. 6565 del 02 maggio 2018 la Regione Toscana ha escluso, ai sensi e per gli effetti dell'art.19 del D.Lgs.152/2006, dalla procedura di valutazione di impatto ambientale il progetto di "raddoppio ferroviario della tratta Pescia-Lucca sulla line Pistoia-Lucca-Viareggio/Pisa" nei Comuni di Pescia (PT), Montecarlo (LU), Altopascio (LU), Porcari (LU), Capannori (LU) e Lucca (LU), proposto dalla società Rete Ferroviaria Italiana S.p.A. per le motivazioni e le considerazioni riportate nella premessa del decreto stesso, subordinatamente al rispetto delle prescrizioni e con l'indicazione delle raccomandazioni formulate nel decreto.

La documentazione completa inerente il procedimento suddetto è visionabile presso il Servizio VIA della Regione Toscana, in Piazza dell'Unità Italiana, 1 Firenze.

Realizzato con il CMS per siti accessibili FlexCMP ©

Ultimo aggiornamento: Venerdì, 15 Febbraio 2019, alle ore 13:24