1. Menu principale
  2. Menu di sezione
  3. Contenuti della pagina
testata per la stampa della pagina

Contenuti della pagina

Veglione di Capodanno

La grande festa di Capodanno in piazza

Per il sesto anno consecutivo, a Lucca la grande festa di Capodanno in piazza si svolgerà di fronte alla chiesa cattedrale di San Martino.

La festa inizia alle ore 22 del 31 dicembre 2017 per andare avanti fino alle 2.00 del primo gennaio.

La prima parte della festa (dalle ore 22 alle 00.20 circa) vedrà sul palco il dj Luca Maffei, con la partecipazione del ballerino e coreografo Stefano Bellina con il suo corpo di ballo e il cantante G Tune.

Seguirà poi la band Gold 5 composta da cinque artisti che offriranno uno spettacolo ricco di energia e colore, al punto da scatenare la voglia di ballare. La band si occupa, fin dalle origini, di dance music anni 80/90, genere musicale che coinvolge più generazioni. Con musiche che spazieranno dai Queen a Corona, da Gigi D'Agostino agli Wham, i Gold5 sono pronti per intrattenere il Capodanno lucchese.

Fra le ore 23.50 e le 00,25 ci saranno i tradizionali messaggi augurali, il brindisi alla mezzanotte italiana e alla «Mezzanotte di Lucca» che cade dopo 18 minuti e un secondo e la consegna dei premi «Lucchese dell'anno», il tutto accompagnato ancora dalla musica del dj Luca Maffei. Anche quest'anno a condurre la festa ci sarà Emanuela Gennai.

L'organizzazione è curata dall'Associazione «Don Franco Baroni» onlus in collaborazione con il Comune di Lucca e con il contributo economico di Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca.

 

Il doppio brindisi

Pochi minuti prima della mezzanotte ci saranno gli auguri delle autorità cittadine. Ci sarà poi, come è ormai tradizione della festa in piazza anche il secondo brindisi alla «Mezzanotte di Lucca» che scatta dopo 18 minuti e un secondo dalla mezzanotte italiana. L'ora di Lucca è calcolata seguendo il transito del sole sulla storica meridiana che si trova sulla Torre delle Ore di via Fillungo.

Venti diciotto

Ogni anno la festa di Capodanno in piazza ha un titolo che si lega al numero del nuovo anno. Così per il Capodanno 2018 la festa si intitola «Venti diciotto». Il riferimento è al fatto che si tratta delle ventesima edizione consecutiva di una festa di Capodanno in una piazza di Lucca. Come sempre l'organizzazione punta ad evidenziare l'importanza dell'armonia e della pace nei rapporti interpersonali dal livello più ristretto e a noi vicino a quello più ampio e internazionale. L'armonia, l'amore, il rispetto e la solidarietà autentica che punta alla dignità e alla promozione della persona sono impegni e valori che è giusto evidenziare proprio in occasione di una festa che è momento privilegiato per l'amicizia, gli affetti, l'intera comunità. Saper festeggiare insieme ci apre infatti alla capacità di umanizzare e dunque pacificare la nostra società, ci apre alle relazioni con gli altri e in ultima analisi alla condivisione e alla speranza.

Lucchese dell'anno

Legata alla tradizione di festa in piazza c'è anche la premiazione del «Lucchese dell'anno». Festeggiare il Capodanno vuol dire infatti riconoscere anche l'opera di quanti ogni giorno, per tutto l'anno, lavorano nei vari ambiti pubblici e privati, economici e culturali, sociali e ricreativi. Così è nata l'idea del premio. Un riconoscimento pubblico per evidenziare il lavoro di queste persone che con la loro opera hanno reso e rendono Lucca una città sempre più ricca, importante e soprattutto vivibile. Un premio ideato da Paolo Mandoli fin dalla prima edizione della festa, nella notte fra il 31 dicembre 1998 e il primo gennaio 1999. Anche quest'anno fino all'ultimo non si conosceranno i nomi dei premiati né le motivazioni.

Ordinanze

Nell'area della festa non possono essere introdotte lattine, bottiglie o bicchieri di vetro, evitando inoltre scoppi di petardi, fuochi d'artificio e simili, ciò sia per evitare danni alle persone sia per evitare disagio e molestia agli animali, situazione che ben sappiamo essere determinata proprio dagli scoppi. Esistono specifiche ordinanze del Comune che vietano l'uso dei botti nell'area della festa ma anche in altre aree con presenza di pubblico, ci al fine di tutelare gli animali e i soggetti più fragili dai pericoli derivanti dall'uso sconsiderato di fuochi d'artificio. Si ricorda - aggiungono gli organizzatori - che quest'anno ci saranno maggiori controlli anche sul fronte dell'introduzione in piazza San Martino dei bottiglie e bicchieri di vetro o di lattine. L'appello all'intera città, al di là dei presenti alla festa in piazza, va nel senso di festeggiare il Capodanno nel segno del rispetto di tutti: persone e animali. In piazza gli spumanti per il doppio brindisi e i relativi bicchieri rigorosamente a calice ma di plastica del tipo usa e getta, saranno distribuiti gratuitamente vicino al palco della festa

 

Ordinanza n. 2200 del 29/12/2017: Limitazioni temporanee alle modalità di vendita per asporto di alimenti e bevande in contenitori rigidi nonchè alla vendita ed alla somministrazione di bevande alcoliche di qualsiasi gradazione in occasione del Veglione di Capodanno

 

Ordinanza n. 2197 del 29/12/2017: Veglione di San Silvestro 2017: modifiche temporanee alla circolazione ed alla sosta in Piazza San Martino e viabilità limitrofe in occasione del tradizionale veglione di fine anno, a partire dalle ore 18.00 del giorno 31 dicembre 2017 alle ore 04.00 del giorno 1 gennaio 2018

 

Ordinanza n. 2159 del 21/12/2017: Provvedimento urgente per la tutela delle persone e degli animali dai possibili danni derivanti dall'utilizzo di fuochi artificiali, petardi, botti, razzi e simili artifizi pirotecnici nel periodo delle festività natalizie e del capodanno - anno 2018 (dalle ore 6.00 del 31 dicembre 2017 fino alle ore 24.00 dell'1 gennaio 2018)

Realizzato con il CMS per siti accessibili FlexCMP ©

Ultimo aggiornamento: Venerdì, 29 Dicembre 2017, alle ore 12:32