1. Menu principale
  2. Menu di sezione
  3. Contenuti della pagina
testata per la stampa della pagina
Menu principale

Contenuti della pagina

Gli abitanti di alloggi di edilizia economica e popolare potranno trasformare il diritto di superficie in diritto di proprietà. Come fare.

11/01/2018

Anche per quest’anno il Comune di Lucca rinnova la convenzione per trasformare il diritto di superficie in diritto di proprietà relativamente agli abitanti di alloggi di edilizia economica e popolare che potranno così, avvalendosi di alcuni vantaggi economici, entrare in pieno possesso della casa in cui vivono.

La convenzione per trasformare il diritto di superficie in proprietà e per l’eliminazione dei vincoli di cessione esiste già da alcuni anni e interessa gli alloggi costruiti da cooperative, imprese o Erp su aree comunali ottenute “in diritto di superficie” all’interno di uno dei Piani per l’edilizia economica e popolare (Peep).

Per accedere al diritto di piena proprietà, gli interessati potranno avvalersi di prezzi agevolati, distinti in due tipologie. Essi consistono, nel dettaglio, in una riduzione del corrispettivo del 25% o del 20%: il primo riguarda i fabbricati interessati dal pagamento del conguaglio obbligatorio, ovvero le situazioni dove è stato sostenuto un costo di esproprio più alto delle previsioni iniziali, il secondo vale per tutte le altre trasformazioni del diritto di superficie, ottenendo in entrambi i casi l'eliminazione dei vincoli indicati nelle convenzioni.

I valori di base dei terreni (al metro quadro) dove sono stati costruiti gli alloggi Peep sui quali vengono effettuati i calcoli sono i seguenti: per Antraccoli (2 piani di zona)  e per la Billona (2 piani di zona), per San Macario in Piano, Montuolo, Santa Maria  a Colle e Balbano valore di 111,38 euro; per San'Angelo in Campo, Sant'Alessio, San Vito La Reccia, San Vito Le Pierone (2 piani di zona), San Vito, San Concordio- Tempietto, Ronco e Ronco (Pianino), Sant'Anna, Sant'Anna a Nord di via Vecchi Pardini e Ai Magri, San Filippo - Arancio il valore è di 126,23 euro;  per Santa Maria del Giudice e Saltocchio valore di 96,53 euro.
 
Per avviare l’iter di acquisizione del diritto di proprietà dovrà essere presentata entro il 31 marzo al Protocollo Generale del Comune una domanda in carta semplice in cui dovranno essere precisati: il titolo di proprietà, l’individuazione catastale dell’alloggio e la località dove è situato, la cooperativa o l’impresa che lo ha costruito oltre alla ripartizione millesimale di competenza. L’ufficio Edilizia Privata comunicherà in seguito il calcolo del corrispettivo e le modalità per procedere alla stipula dell’atto di modifica della convenzione.

Per maggiori informazioni è possibile contattare il settore Edilizia Privata al numero 0583.44.24.68, o scrivere a ritadeldotto@comune.lucca.it. L’ufficio è aperto al pubblico il martedì e il giovedì dalle ore 8.45 alle ore 12.45, senza necessità di appuntamento. E’ possibile anche consultare la specifica pagina “Modifica concessioni aree P.E.E.P” sul sito del Comune di Lucca (www.comune.lucca.it) nella sezione “Urbanistica ed Edilizia Privata”.

 
 

Realizzato con il CMS per siti accessibili FlexCMP ©

Ultimo aggiornamento: Giovedì, 11 Gennaio 2018, alle ore 18:27