1. Menu principale
  2. Menu di sezione
  3. Contenuti della pagina
testata per la stampa della pagina
Menu principale

Contenuti della pagina

Andante...ma con brio: ecco il nuovo format di visita alla città nel segno di Puccini e della musica

13/04/2018

Vedere una città da un particolare punto di vista e scoprire che è piena di musica.

E' questa l'idea alla base del nuovo format di visita alla città di Lucca messo a punto da Turislucca con la collaborazione del Comune di Lucca, Teatro del Giglio, Fondazione Puccini, Itinera e Lucca Promos, presentato questa mattina (13 aprile) a palazzo Orsetti in una conferenza stampa alla quale hanno preso parte il sindaco e presidente della Fondazione Puccini Alessandro Tambellini, Gabriele Calabrese (vicepresidente di Turislucca), l'amministratore unico del Teatro del Giglio Gianni Del Carlo e il direttore Manrico Ferrucci, il responsabile delle relazioni esterne della Fondazione Puccini Luigi Viani e il dirigente del settore cultura del Comune di Lucca Giovanni Marchi.

La particolarità del tour, che si snoda in un ricco percorso compreso fra il Teatro del Giglio e la casa museo di Puccini, è che ha una vera e propria colonna sonora, che spazia nei secoli e nei generi musicali. La guida stessa diventa una sorta di deejay che farà ascoltare, al momento opportuno, dei brani musicali con piccoli altoparlanti o cuffie Stereo Bluetooth. Non solo le opere del Maestro Giacomo Puccini, principale protagonista del tour, ma anche il jazz di Chet Baker, il rock dei Rolling Stones, i minuetti di Luigi Boccherini, le serenate di Niccolò Paganini. Si scopre così, ma non è una grande sorpresa, una città piena di musica, dove ogni monumento ricorda un episodio, piccolo o grande, e tantissimi aneddoti legati al tema. E' uno dei motivi per cui la visita non sarà mai uguale, tanti sono i luoghi visitabili che potranno talvolta variare e rendere il tour sempre originale.

La visita verrà effettuata tutti i giorni fino a novembre, in italiano e in inglese. Sono previste anche alcune date speciali solo in italiano dedicate al turismo di prossimità, quello che viene dalle città vicine o degli stessi lucchesi, turisti in casa propria alla scoperta di una Lucca sempre nuova. La prima visita in italiano, in programma il 24 aprile, sarà condotta dal vicepresidente di Turislucca Gabriele Calabrese, che ha ideato il tour.

Il percorso. La visita parte dal Teatro del Giglio alle 11.00. Compatibilmente con la disponibilità del Teatro, il tempio della musica lucchese che dall'Ottocento ha ospitato i più grandi cantanti da Farinelli a Malibran, sarà effettuata la visita alla platea o ad altro interno di interesse musicale.  Appare qui per la prima volta nel tour la figura del Maestro Puccini, che al teatro del Giglio seguì personalmente la messa in scena di alcune sue opere.  Usciti dal teatro un breve cenno all'Hotel Universo, e la mitica camera n° 15 che ospitò Chet Baker, che si sedeva sul davanzale della finestra della camera suonando alle ore più impensabili della notte. Si passa poi a piazza Napoleone, dove da vent'anni si assiste al trionfo della musica rock e contemporanea di Lucca Summer Festival, con l'inaspettata sorpresa dell'ascolto di brani cantati dai Rolling Stones in italiano. E ancora Palazzo Ducale, che come molti palazzi lucchesi ospitò le accademie musicali e le “camerate”. Nella cattedrale di San Martino risuoneranno musiche di altri tempi e la storia degli stessi costruttori di strumenti musicali, specialmente di organi. La cattedrale fu un luogo importantissimo per la diffusione dell'educazione musicale, legato in modo particolare alle tradizioni della Santa Croce e al suo “Mottettone”. La visita proseguirà
poi all'Istituto Boccherini, dove non occorre entrare: l'evento infatti è già la musica che, durante tutto il giorno, si diffonde dalle aule per ogni vicolo e piazzetta circostante. Di fronte all'Istituto musicale, la statua di un altro grande della musica lucchese, Luigi Boccherini, le cui arie continuano ad essere riprese in film di successo e che sorprendono per la loro attualità. Da qui si passerà all'Anfiteatro dove è nato il Summer Festival e si sta affermando Anfiteatro Jazz. All'esterno di San Frediano si incontrerà la residenza di Niccolò Paganini, con le serenate alla sua innamorata, composizioni per le quali abbandonando il fido violino adottò la più morbida chitarra. Sulle Mura uno sguardo a Palazzo Pfanner, acanto al muro del carcere di San Giorgio che ospitò, questa volta con un'accusa di spaccio di droga, sempre Chet Baker, che ebbe una dispensa speciale per poter suonare occasionalmente la tromba. Si proseguirà per Santa Maria Nera  e il giardino Orsetti:  qui è nato Saverio Gemignani il quale era affezionato a questo luogo dove i padri usavano la musica per attirare i fedeli. Sempre in questo quartiere è nato Alfredo Catalani. L'ultima tappa del tour prevede l'ingresso con la visita alla casa museo Puccini.

La visita bilingue, della durata di 2 ore e 15 minuti circa, si svolgerà tutti i  giorni a partire dal 24 aprile con ritrovo previsto al Teatro del Giglio alle 10.45. Il costo del biglietto, comprensivo dell'entrata alla casa Puccini, è di 15 euro per gli adulti e 5 euro per i ragazzi fino a 15 anni. Sono previste date speciali solo in italiano dedicate ai lucchesi e ai turisti di prossimità nei giorni 13 maggio, 16 giugno, 15 luglio, 25 agosto, 29 settembre, 14 ottobre e 10 novembre.


 
 

Realizzato con il CMS per siti accessibili FlexCMP ©

Ultimo aggiornamento: Venerdì, 13 Aprile 2018, alle ore 16:19