1. Menu principale
  2. Menu di sezione
  3. Contenuti della pagina
testata per la stampa della pagina
Menu principale

Contenuti della pagina

130 sanzioni effettuate sul territorio dal Nucleo ambientale della Polizia municipale nel corso del primo trimestre 2018

16/05/2018

Intenso trimestre di attività per il Nucleo ambientale della Polizia Municipale, per il controllo e la repressione dei fenomeni che provocano il degrado del territorio; il bilancio dei mesi di gennaio, febbraio e marzo 2018 assomma già a un totale di 130 sanzioni.

Particolarmente rilevanti le 12 multe da 600 euro ciascuna elevate a carico dei colpevoli per abbandono di rifiuti sul territorio (quattro casi a Sant'Anna in via Matteotti; due sul viale San Concordio e nel parcheggio della scuola del medesimo quartiere; tre a San Cassiano a Vico in via SS. Annunziata; due a San Filippo, via di Tiglio; una a San Pietro a Vico presso il campo sportivo.

Ben 105 sanzioni hanno riguardato invece la raccolta differenziata e precisamente: 65 multe da 100 euro ciascuna a carico di utenze domestiche (22 sanzioni utenze domestiche in periferia di cui 19 per non differenziazione dei rifiuti e tre per esposizione rifiuto fuori giorno consentito; 43 sanzioni per mancata differenziazione del rifiuto in centro storico). Altre 40 multe da 200 euro l'una sono state redatte a carico di società e attività economiche per la mancata differenziazione dei rifiuti (38 in centro storico e due fuori, in viale Dante Alighieri e in via Diaz). Otto sanzioni sono state elevate mediante la video-sorveglianza per modalità di conferimento scorretto alle isole ecologiche del centro storico.

Nel mese di marzo sono poi iniziati i controlli relativi alla regolare esposizione dei bidoncini distribuiti in comodato d'uso gratuito per la raccolta differenziata, ma in questo caso per l'emissione dei verbali amministrativi si attende la relazione con i nominativi degli intestatari da parte di Sistema Ambiente. Sempre nel primo trimestre dell'anno sono stati rimossi anche 11 veicoli in stato di abbandono in area pubblica (da classificarsi come rifiuti) e un veicolo in area privata, trasmesse tre notizie di reato relative a materia attinente ai rifiuti, verificate cinque ordinanze dirigenziali relative agli scarichi civili con due sanzioni amministrative. Infine tre multe per omessa custodia di animali.

 
 

Realizzato con il CMS per siti accessibili FlexCMP ©

Ultimo aggiornamento: Giovedì, 17 Maggio 2018, alle ore 8:32