1. Menu principale
  2. Menu di sezione
  3. Contenuti della pagina
testata per la stampa della pagina

Contenuti della pagina

Lucca medievale

Un tuffo nel passato tra cavalieri, dame, spettacoli, cultura, antichi sapori e persino cavalli. Grande attesa per Lucca Medievale, l’evento che ormai da tre anni colora di storia il nostro centro storico e che in questa edizione vedrà anche tante novità.

L’evento, infatti, non si terrà più come da tradizione in piazza San Francesco ma, per motivi di spazi e sicurezza, verrà allestito nei giardini del museo della Zecca situato sopra porta Sant’Anna. Un cambio location più grande e verde che permetterà ai tantissimi figuranti di rendere lo scenario ancora più persuasivo e spettacolare.

Nella nuova postazione si potranno ammirare ben sei accampamenti con altrettanti gruppi di rievocazione storica che arriveranno a Lucca da tutta la Toscana e persino da Bologna. All’evento non potranno certo mancare le contrade San Paolino e gli sbandieratori di Sant’Anna che, insieme ai Falconieri di Madre Terra e i Grifoni Rampanti oltre agli ormai celebri falchi entreranno in scena anche con i cavalli. Sono loro, infatti, l’altra sorprendente novità di questa nuova edizione che ogni anno diventa sempre più grande e ricca di eventi: affiancato a questi gruppi storici e ai messeri a cavallo il Villaggio Medievale offrirà anche diverse attrazioni didattiche e rievocative, dalla lavorazione del legno all’arte della ceramica e della pittura.

Il programma
Saranno ben sei gli appuntamenti che si terranno al Museo della Zecca e che si succederanno nella due giorni. S’inizia sabato 2 giugno alle 11 con un incontro con l’autore Mario Baroni, l’ecclettico artista presenterà il suo palio con altre sue opere, sempre nel pomeriggio del 2 alle 18. Per il medioevo fantastico ci sarà lo scrittore e poeta Salvatore Uroni di Cerveteri che presenterà il suo libro La Ninfa Contesa in una vera e propria performance teatrale e musicale. Relatrice l’attrice Sabrina de Ranieri, che in abiti d’epoca, leggerà alcuni brani del romanzo. Presente anche l’associazione storica La Baronia di Cerveteri (Gruppo Danza Antica) che interverrà con alcuni intermezzi musicali. La sera alle 21,30 sarà presentato in anteprima nazionale il documentario Artù Rilevato a cura dell’associazione bolognese Hi!Storia un filmato a puntate che ha lo scopo di mostrare al grande pubblico il volto più intimo e originale del personaggio leggendario per eccellenza: re Artù. Durante gli incontri in sala sarà proiettato un video continuo in cui si potrà ammirare la lavorazione delle medaglie.

Chiuso il ciclo del medioevo fantastico nella giornata di domenica 3 giugno gli appuntamenti verteranno sulla storia, sulle tradizioni e sul cibo. Proprio quest’ultimo sarà il protagonista dell’importante appuntamento di domenica mattina alle 11 con la dottoressa Marina Klauser (curatrice dell’Università di Firenze dell’Orto Botanico) accompagnata da Andrea Papini (cultore ed appassionato del cibo in particolare delle erbe “perdute”) che presenterà il suo libro Erbe in Tavola una guida sul modo migliore di conoscere ed utilizzare nella tradizione e nella storia toscana le varie specie di erbe con alcune ricette molto utilizzate nel medioevo (questo incontro avrà un’appendice gastronomica al desco di mezzogiorno saranno presenti alcune ricette estrapolate dal libro).
Nel pomeriggio monsignor Scarabelli (storico e scrittore) guiderà due incontri il primo sulla mostra dei bacini ceramici e sull’arte ceramica del medioevo presenti il il maestro ceramista Michelangelo Leoni ed il maestro restauratore Maurizio Sparavelli (scuola Palazzo Spinelli Firenze). Nel secondo alle 18 si scoprirà insieme ad Edoardo Puccetti (storico lucchese) la via francigena con il suo libro Io Pellegrino accompagnato da un bellissimo documentario che ci guiderà nei tratti più significativi dei nostri territori.

L’area spettacolo offrirà in continuazione durante tutta la giornata animazione con i falconieri ed i combattimenti in gentil tenzone, mentre il pomeriggio/sera presenterà come appuntamenti fissi per le due giornate gli spettacoli circensi e di giocoleria de I Diavoli Rossi e la maestria del fuoco con l’acrobata Giada; il sabato sera la leggiadria fantastica delle ragazze della compagnia danze orientali Al Akhawat di Lucca; mentre la domenica due saranno gli appuntamenti principali: il primo con il gruppo di danze storiche di Follonica Balliamo Insieme, l’altra con I sonetti declamati della brava attrice Sabrina de Ranieri.

 

I programmi dettagliati e gli aggiornamenti dell’ultima ora su..

Ordinanze

Ordinanzan. 869 del 30/05/2018: manifestazione Lucca Medioevale - modifiche temporanee alla circolazione ed alla sosta in unaporzione di Piazzale Verdi (periodo: 2 e 3 giugno 2018)

Realizzato con il CMS per siti accessibili FlexCMP ©

Ultimo aggiornamento: Mercoledì, 06 Giugno 2018, alle ore 11:28