1. Menu principale
  2. Menu di sezione
  3. Contenuti della pagina
testata per la stampa della pagina

Contenuti della pagina

Schedatura patrimonio edilizio storico

Il Comune di Lucca ha approvato in data 24 Aprile 2017 il nuovo Piano Strutturale (PS), tra i cui obiettivi da perseguire e declinare nel Piano Operativo di prossima stesura vi è quello di classificare il patrimonio edilizio esistente di valore storico-documentale con particolare attenzione alle ville-fattorie e alle corti rurali. Tale schedatura andrà a comporre e definire il quadro conoscitivo del futuro Piano Operativo e consentirà la definizione di un’appropriata categoria d’intervento nel prossimo strumento urbanistico.

L'attività di rilevazione avrà lo scopo di individuare la puntuale consistenza del patrimonio edilizio storico esistente e l’identificazione dei valori riconoscibili sotto il profilo architettonico, testimoniale e documentale, lo stato di conservazione (fisica e tipologica), i fattori e gli elementi di alterazione e/o degrado, nonché gli specifici spazi pertinenziali, in parte già individuati nel PS vigente.

In particolare la schedatura riguarderà tutti quegli edifici che risulteranno inseriti nei seguenti ambiti identificati dal Piano Strutturale, quali:

 
  • Edifici puntuali di impianto storico;
  • Tipi insediativi di valore storico-documentale (corti, ville);
  • Edifici sparsi e/o isolati di impianto storico;
  • Grandi strutture architettoniche isolate;
  • Attrezzature ed impianti dei tipi insediativi con funzioni non agricole;
 

Le operazioni di rilevamento verranno effettuate su supporto informatico (tablet), utilizzando un’applicazione specifica per i rilievi sul campo che l’Ufficio di Piano ha predisposto e perfezionato per adattarla alle esigenze del Comune di Lucca e del suo territorio.
I rilievi sul campo porteranno pertanto alla compilazione di due schede, identificative dell’edificio e delle unità volumetrie relative.
Ciascuna scheda conterrà inoltre una documentazione fotografica sull’aspetto esteriore e sulle sistemazioni  ester-ne degli edifici, fotografando quindi tutte le facciate degli stessi,  i manufatti e gli spazi aperti di pertinenza.

Il rilievo riguarda comunque solo gli spazi aperti di pertinenza e l’esterno degli edifici, non comporta quindi la necessità di accedere all’interno dei fabbricati.
Il personale incaricato non è autorizzato a svolgere sopralluoghi per verificare la regolarità urbanistica ed edilizia degli edifici.

Le operazioni di rilevamento saranno effettuate da sei giovani professionisti suddivisi in tre squadre, che l’amministrazione ha selezionato preventivamente attraverso un apposito bando di tirocinio non curriculare.

Le operazioni di rilevamento avranno inizio in data: 06 Agosto 2018.

Consisteranno, più precisamente, in:

 
  • raccolta dati per la descrizione dell'edificio (tipologia edilizia, stato di conservazione, area di pertinenza, accessibilità all'edificio, etc.);
  • raccolta dati per la descrizione delle singole Unità Volumentriche (U.V.) di cui ciascun edificio è composto (destinazione d'uso, manto di copertura, muratura esterna, infissi ed oscuramenti, etc.);
  • documentazione fotografica della struttura in oggetto.
 

Si richiede la massima collaborazione da parte della cittadinanza al fine di facilitare le operazioni di rilievo, sia degli edifici sia di tutte le loro aree pertinenziali.

Rilevatori

I professionisti incaricati ad effettuare i rilievi per la schedatura sono:
- Ing. Simone Bonito
- Urbanista Elena Gemignani
- Urbanista Alessia Pardi
- Arch. Alessandro Petroni
- Arch. Martina Ranieri
- Ing. Beatrice Rossi

I rilevatori saranno muniti di cartellino di riconoscimento.

Informazioni

Informazioni e chiarimenti possono essere richiesti contattando l'Ufficio di Piano ai seguenti recapiti telefonici:
Arch. Carla Villa tel. 0583.445995
Arch. Monica Del Sarto tel. 0583.442547
Silvia Lovi tel. 0583.442499

Documentazione

Realizzato con il CMS per siti accessibili FlexCMP ©

Ultimo aggiornamento: Giovedì, 11 Ottobre 2018, alle ore 10:41