1. Menu principale
  2. Menu di sezione
  3. Contenuti della pagina
testata per la stampa della pagina

Contenuti della pagina

Lucca Jazz Donna

Il festival dedicato ai talenti jazz al femminile

14 volte Lucca Jazz Donna. 18 donne leader porteranno i propri progetti a Lucca e Capannori dal 29 settembre al 21 ottobre per l’edizione 2018 del festival dedicato ai talenti jazz al femminile organizzato dal Circolo Lucca Jazz insieme al Comune di Lucca, al Comune di Capannori, alla Provincia di Lucca, con il sostegno dalla Regione Toscana, della Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca e della Fondazione Banca del Monte di Lucca.

6 date a ingresso libero, con la possibilità di dare un contributo ad una associazione di volontariato, e una Conversazione finale che quest’anno vede protagonista Irene Grandi, sono la scelta artistica del Circolo Lucca Jazz, che conferma il successo della collaborazione con le case discografiche italiane e ringrazia enti e imprenditori del territorio che sostengono il festival, invitando chi desidera dare una mano a farsi avanti.

Cresce la partecipazione della città al festival: quest’anno si apre la collaborazione anche con il Liceo Musicale “A. Passaglia” di Lucca, con la presenza degli studenti nel calendario degli eventi collaterali e per a prima volta, Lucca Jazz Donna ospita il concorso organizzato da Controradio “Mai in silenzio. La musica contro la violenza di genere”.

 

I concerti

  • sabato 29 settembre alle 21 apertura a Palazzo Ducale con il concorso di Controradio “Mai in silenzio. La musica contro la violenza di genere”, Mad Emoiselle Sarabande Elettra Capecchi & Carlotta Forasassi (pianoforte a 4 mani, produzione artistica di Enrico Pieranunzi,Alfa Music Records), Michela Lombardi & Riccardo Fassi Trio feat. Nico Gori in “Live to tell: le canzoni di Madonna in jazz” con la casa discografica Dot Time Records, Eleonora Bianchini con “Surya”, della Filibusta Records. Ingresso libero con la possibilità di sostenere il Centro antiviolenza LUNA.
  • venerdì 5 ottobre alle 21.15 ad Arté - Gloria Trapani con “Life is there and everywhere” per Filibusta Records, Francesca Gaza con “Lilac for People”, il Daniella Firpo Trio con “Vento di Bahia e nebbia” per AlfaMusic Records. Ingresso libero con la possibilità di sostenere l’associazione Unicef.
  • sabato 6 ottobre alle 21.15 ad Arté - Anaïs Drago & The Jellyfish per Another Music Records, Chiara Padellaro con “Acqua”, Filibusta Records, e i Pure Joy Quintet (Joy Grifoni) con “Spirit of the Wood”, Abeat Records. Ingresso libero con la possibilità di sostenere l’associazione “Don Franco Baroni” onlus.
  • venerdì 12 ottobre alle 21.15 al Real Collegio - Cecilia Sanchietti con “La terza via – The third side of the coin” per Blu Jazz-Chicago, poi sul palco Nicoletta Noè & Silvia Valtieri feat. “Lady is a tramp” per Filibusta Records e Giulia Galliani “Song for Joni” per Dodicilune. Ingresso libero con la possibilità di sostenere l’associazione italiana sclerosi multipla.
  • sabato 13 ottobre alle 21.15 al Real Collegio - i progetti di tre artiste Alfa Music Records: il duo Enrico Intra/Marcella Carboni Gregoriani&Spirituals (Cd in uscita il 7 settembre/AlfaMusic), “Songs” di Laura Avanzolini con Michele Francesconi, “In mancanza d’aria” di Sara Jane Ghiotti Quartet. Ingresso libero con la possibilità di sostenere l’associazione Anffas.
  • domenica 21 ottobre alle 21 nella chiesa di San Francesco, conversazione con Irene Grandi, a seguire il concerto “Acustica”. Irene Grandi è protagonista della scena musicale femminile italiana da lunghi anni, con un repertorio vastissimo, composto di grandi hits che nel tempo l’artista toscana ha vestito di mille colori: pop, rock, blues, jazz. Con il suo nuovo progetto Irene si presenta al suo pubblico in una versione più calda, intensa, rileggendo i suoi classici più amati insieme ai musicisti con i quali ha più spesso collaborato negli ultimi anni: Saverio Lanza alle chitarre e pianoforte, Piero Spitilli al basso e Fabrizio Morganti alla batteria. Ingresso libero con la possibilità di sostenere la Croce Verde.

Gli eventi collaterali

  • venerdì 5 e sabato 6 ottobre ad Arté e venerdì 12 e sabato 13 ottobre al Real Collegio, in occasione dei concerti e con lo stesso orario, in mostra un percorso di opere grafiche e pittoriche di Bruno Pollacci dal titolo “I Segni della Musica”. Saranno esposti ritratti di artisti di jazz, blues, rock e cantautoriale. Se la professione di Bruno Pollacci è quella di artista figurativo e direttore dell’Accademia d’Arte di Pisa, attività che vive ed ha sempre vissuto anche come primaria passione, la musica ha sempre rappresentato una forte passione parallela, fin dall’infanzia, così come raccontato, anche con immagini, nel suo libro “Anima Jazz in me…Ma in principio era Rock!”, e non a caso iniziò a lavorare nelle prime “Radio Libere” fin dalla loro nascita in Italia, nel 1976, conducendo ancora oggi programmi radiofonici e web di musica Jazz e Blues (“Animajazz” e “Blues Fires”). Il tema della musica quindi è sempre stato presente anche nel suo lavoro d’artista, affiancandosi ai temi sociali e culturali che hanno da sempre caratterizzato l’opera di Pollacci, lucchese di nascita e pisano d’adozione, formatosi al Liceo Artistico di Lucca, dal primo anno di vita della prestigiosa scuola d’Arte lucchese. La vicinanza ideale, amichevole e professionale con il Festival “Lucca Jazz Donna” (per il quale ha anche fatto parte della Giuria per i concorsi per band emergenti) e la tematica specifica del jazz, ha già favorito per Pollacci un precedente espositivo come manifestazione collaterale del Festival, ma la tematica della mostra di quest’anno, oltre a mantenere opere dedicate a grandi del Jazz, è stata allargata a ritratti/omaggio di artisti che spaziano anche dal blues al rock ed al cantautoriale, con opere grafiche e pittoriche simboleggianti anche l’apertura e la capacità di “abbraccio” musicale che il jazz ha saputo offrire da sempre verso altri linguaggi musicali. Le opere spaziano tra le tecniche del carboncino, sanguigna, seppia acquerellata ed acquerello, nella ricerca di un equilibrio tra riferimento ritrattistico specifico ed espressività personalizzata e vibrante del segno e della pennellata.
  • venerdì 12 ottobre alle 23 al Caffè delle Mura, Jam session dopo il concerto di Lucca Jazz Donna.
  • sabato 13 ottobre alle 16 nell’auditorium del Liceo Musicale di Lucca, Lucca Jazz Donna al Liceo Musicale: recital per valorizzare e far conoscere le performance delle studentesse dei vari corsi presenti, dedicati alla musica del Novecento e al Jazz.
  • venerdì 19 ottobre alle 16.30 a Palazzo Ducale, tavola rotonda “I talenti delle donne” con Stefania Adami, fotografa; Chiara Parenti, scrittrice; Franca Severini di ZonaFranca Editrice e Accessori per la Cultura; coordina la giornalista Ilaria Lonigro. Seguiranno la musica con Laura Piunti alla voce, Fabrizio Desideri al clarinetto e Marco Cattani alla chitarra e la presentazione dell’iniziativa “Mai in Silenzio: la musica contro la violenza di genere” alla presenza di alcuni protagonisti di questo progetto di Controradio.
  • Tutti i pomeriggi dei concerti, dalle 16.30 alle 18.30 al negozio Skystones&Songs, interviste con le protagoniste di Lucca Jazz Donna.
 

L'evento è anche su..

Biglietti e informazioni per il pubblico

L’ingresso è libero a tutti i concerti ed eventi collaterali.

Per il concerto di Irene Grandi, domenica 21 ottobre nella Chiesa di San Francesco, la distribuzione dei biglietti avverrà la stessa domenica 21 ottobre, dalle 16 alle 18 alla reception di IMT (piazza San Francesco, a lato della chiesa).

Realizzato con il CMS per siti accessibili FlexCMP ©

Ultimo aggiornamento: Giovedì, 18 Ottobre 2018, alle ore 14:50