1. Menu principale
  2. Menu di sezione
  3. Contenuti della pagina
testata per la stampa della pagina
Menu principale

Contenuti della pagina

Bellezza, apprendimento e conoscenza: ecco “Lucca, incontri sul bello” venerdì 12 e sabato 13 ottobre

10/10/2018

Cosa intendiamo con bellezza? Da dove vengono ispirazione e creatività? Qual è il rapporto tra il bello e il brutto? E ancora è possibile, oggi, vedere il bello in un'accezione non solo estetica, ma strettamente connesso al bene e al vero? A questi e ad altri interrogativi cercherà di rispondere la manifestazione “Lucca, incontri sul bello”, che venerdì 12 e sabato 13 animerà il centro storico. Un evento unico nel suo genere, realizzato attraverso il coinvolgimento di quelle realtà che nel corso dell'ultimo decennio hanno contribuito a determinare il carattere culturale della città. Insomma uno strumento di progettazione culturale della città che, l'anteprima dell'aprile 2017, torna ora con una due-giorni dedicata all'apprendimento.

L'iniziativa è stata presentata questa mattina nel corso di una conferenza stampa da Paola Andreuccetti, ideatrice della rassegna assieme a Roberto Spinetta, da Ilaria Vietina, assessora alle politiche formative, politiche di genere e continuità della memoria storica e da Umberto Romano direttore generale di EuroVast spa

“Lucca, Incontri sul Bello” nasce da un’idea di Paola Andreuccetti e Roberto Spinetta con l'intenzione di educare a riconoscere la bellezza e praticarla anche nel nostro vivere quotidiano, facendo emergere quanto di “bello-bene-vero” la società attuale realizza sia a livello di speculazione (pensiero) sia a livello individuale (persone) sia a livello di produzione in senso lato (impresa). L’iniziativa, patrocinata dal Comune di Lucca, in collaborazione con Lucca crea, Teatro del Giglio, Virtuoso e Belcanto, Unesco Lucca, TIM, Comics and Games, Fondazione Ragghianti, Essity Italia, promuove le iniziative, le riflessioni, le capacità e le imprenditorialità collegate al tema della bellezza, con mostre, convegni, incontri, laboratori uniti dallo stesso filo conduttore: l'apprendimento.
“Questa edizione di Lucca, Incontri sul Bello – spiega l'assessora Vietina - è un percorso sul rapporto tra bellezza e apprendimento nella consapevolezza che apprendere significa instaurare una relazione che presuppone la sospensione del giudizio, si fonda sulla cultura dell’accoglienza, della gentilezza e della reciproca gratitudine. È un momento di crescita personale che ci accompagna per tutta l'esistenza e di sviluppo della collettività.  L’esperienza dell’apprendimento in ogni fase della vita ci conduce a condividere il piacere di conoscere, di scoprire, di imparare e trova il suo completamento nella creazione di un gruppo mosso dagli stessi valori. Alla base c'è una visione precisa, che ci guida anche come amministrazione: avere come bussola il bene comune e l'educazione al bello come metodo, sia esso da ricercare e realizzare nei rapporti umani, nei progetti scolastici e sociali, nel paesaggio, quindi attraverso infrastrutture adeguate, interventi e iniziative che migliorino anche fisicamente l'ambiente in cui si  vive, in cui si pratica sport, in cui si studia. È una missione necessaria, quella di lavorare per affermare la bellezza civile”.

Dello stesso avviso anche Paola Andreuccetti e Roberto Spinetta. “Oggi c’è  bisogno invece di riportare la bellezza alla concretezza della realtà, una bellezza capace di illuminarci le vite invece di abbagliarci e abbindolarci. L’opposto della bellezza non è il brutto, ma la stupidità. Per combatterla, “Lucca Incontri sul Bello” vuole dare il suo piccolo contributo fatto di incontri, mostre, laboratori con una attenzione particolare a quelle nuove generazioni che meritano un mondo migliore. E per queste ragioni il tema di questa edizione è l’apprendimento e soprattutto l’apprendimento continuo che è la voglia di continuare a stupirsi, sempre, di fronte alla vita”.

IL PROGRAMMA. L'evento si apre venerdì 12 ottobre con una tavola rotonda sul tema delle learning Cities cui partecipano i responsabili delle città di Torino e Fermo che si sono viste riconoscere dall’Unesco il titolo di “città dell‘apprendimento” per le loro attività costanti di formazione verso gli adulti. Chiude la giornata di venerdì Marco Morganti, amministratore delegato di Banca Prossima, che presenterà, per la prima volta a Lucca, l’idea di una finanza alternativa.
Sabato 13 (alle 11 a Villa Bottini) sarà la volta del Lucca Classica Music Festival, con gli organizzatori e ideatori che racconteranno l'esperienza e il successo della rassegna, mentre alle 15.30 a Palazzo Ducale (Sala Tobino) Lucca Comics&Games presenterà il manifesto dell'edizione di quest'anno, il manifesto dai multipli infiniti, realizzato da LRNZ (Lorenzo Ceccotti),  fumettista, disegnatore e designer romano, ha realizzato un poster dalle caratteristiche uniche.

Spazio alla musica con un duplice appuntamento, sempre sabato 13. Il primo alle 17 nella Chiesa di Santa Caterina con il concerto “Vedere e sentire arte”, organizzato in collaborazione con la delegazione lucchese del Fai e il coro Puntaccapo. Il secondo, invece, sarà il gala lirico: il Teatro del Giglio incontra i cantanti di “Suor Angelica” e “Gianni Schicchi”. Alle 21 al Giglio: i giovani artisti impegnati nella produzione di Suor Angelica e Gianni Schicchi, provenienti da numerosi paesi europei, hanno frequentato i corsi estivi di Virtuoso e Belcanto e a loro sono stati assegnati più ruoli nel dittico pucciniano. Le due opere sono allestite dal Teatro del Giglio per la stagione lirica 2018/19 in occasione del centenario della prima che ebbe luogo il 14 Dicembre 1918 al Metropolitan di New York. Il gala presenterà arie del repertorio dell’opera italiana.

Il programma è ricco di eventi e mostre come l’istallazione audiovisiva “Hygiene: a circle of life” (dal 13 al 19 ottobre dalle 10 alle 18 alla Casa del Boia), realizzata da Essity Italia. Le fotografie scattate da Ida Borg fanno parte di una mostra itinerante che ha aperto nel tempio della fotografia di Stoccolama, “Fotografiska”, per proseguire verso Londra, New York e il Messico. Non mancheranno, infine, in un'edizione dedicata all’apprendimento, i laboratori per gli studenti.

Programma completo su www.luccaincontrisulbello.it

 
 

Realizzato con il CMS per siti accessibili FlexCMP ©

Ultimo aggiornamento: Mercoledì, 10 Ottobre 2018, alle ore 18:28