1. Menu principale
  2. Menu di sezione
  3. Contenuti della pagina
testata per la stampa della pagina
Menu principale

Contenuti della pagina

Lucca comune cardioprotetto: 18 defibrillatori nelle scuole e nei palazzi pubblici. 5 sono stati acquistati grazie ai fondi dei gruppi consiliari di maggioranza e opposizione

07/01/2019

Diciotto defibrillatori nelle palestre delle scuole comunali, medie ed elementari, e nei luoghi pubblici più sensibili per un impegno complessivo di 20mila euro. È quello sostenuto dall’amministrazione Tambellini per rendere Lucca un comune cardioprotetto, grazie anche alla sensibilità e alla volontà dei gruppi consiliari di maggioranza e opposizione, che hanno deciso di destinare le proprie risorse economiche per l’acquisto di 5 defibrillatori. Nel segno e nel ricordo di Giorgio Mura, ex consigliere scomparso poco più di due anni fa, nel novembre 2016.

“Quello dei consiglieri comunali - spiegano l’assessore allo sport, Stefano Ragghianti e il presidente del consiglio comunale, Francesco Battistini - è stato un gesto di grande generosità e sensibilità verso l’intera popolazione. La prima idea nacque nel 2017, quando i consiglieri comunali decisero di destinare le risorse dei gruppi per l’acquisto di un defibrillatore da mettere nella sala del consiglio comunale. Da lì la decisione di estendere l’investimento e destinare le risorse dei gruppi per installare gli apparecchi salvavita anche a Palazzo Orsetti, fuori dalla sede della Polizia Municipale (di fronte al parco giochi di Porta San Donato), nella Biblioteca civica Agorà, frequentata ogni giorno da tantissimi ragazzi, e all’anagrafe, dove quotidianamente si recano molte persone. L’amministrazione comunale, poi, ha completato l’investimento acquistando altri 13 defibrillatori per le palestre scolastiche”.

 
 

Realizzato con il CMS per siti accessibili FlexCMP ©

Ultimo aggiornamento: Lunedì, 07 Gennaio 2019, alle ore 15:13