1. Menu principale
  2. Menu di sezione
  3. Contenuti della pagina
testata per la stampa della pagina
Menu principale

Contenuti della pagina

“Migrazione, salute e diritti”: a villa Bottini un dibattito con gli esperti sui temi della sanità e del lavoro dopo l'emanazione del decreto sicurezza

05/02/2019

Venerdì prossimo (8 febbraio) a villa Bottini si terrà un dibattito pubblico su “Migrazione, salute e diritti”.
L'incontro è promosso dall'amministrazione comunale, in collaborazione con il Centro di Salute Globale della Regione Toscana e con il sostegno dell'Agenzia italiana per la cooperazione allo sviluppo.
“Con l'emanazione del decreto sicurezza da parte del Governo – spiega l'assessora alle politiche sociali Lucia Del Chiaro – si sono poste alle amministrazioni comunali diverse  problematiche legate alla gestione dell'anagrafe e all'erogazione di tutta una serie di servizi fondamentali, come l'accesso alle cure, nel momento in cui i migranti lasciano i centri di accoglienza”.
Su questi punti il Comune di Lucca ha aderito nelle scorse settimane, insieme agli altri Comuni italiani, all'iniziativa promossa da Anci, che ha richiesto Governo di chiarire come avviene la presa in carico da parte del servizio sanitario, di far sì che le Prefetture comunichino ai sindaci le presenze di persone migranti nei centri di accoglienza, di mantenere  l'accesso agli Sprar per le persone vulnerabili e in particolare per le famiglie con minori.
“L'iniziativa di venerdì prossimo – aggiunge Del Chiaro – rientra in questo quadro di azioni messe in campo dai Comuni. Con l'aiuto di esperti nel campo dell'immigrazione, cercheremo di fare il punto sui cambiamenti giuridici introdotti dal decreto sicurezza e sugli strumenti che abbiamo a disposizione per dare risposta ai bisogni fondamentali, in particolare legati alla salute e al lavoro, espressi da coloro che approdano come migranti nelle nostre comunità. Il nostro obiettivo è quello di fare chiarezza su ciò che è possibile  fare, tenendo conto che, come più volte sottolineato, lasciare queste persone abbandonate a loro stesse provocherebbe situazioni incontrollate e dunque anche di maggiore potenziale pericolo per i territori”.
L'incontro a villa Bottini inizierà alle 17.00 con i saluti istituzionali dell'amministrazione comunale e del Centro di Salute Globale della Regione. A seguire introdurrà gli argomenti oggetto del confronto l'avvocato Luigi Tessitore dell'Associazione per gli studi giuridici sull'immigrazione, dopo di che, intorno alle 18.15, si aprirà il dibattito con la partecipazione di esperti sui temi della sanità e del lavoro. Alle 19.15 è previsto un aperitivo per tutti i partecipanti.

 
 

Realizzato con il CMS per siti accessibili FlexCMP ©

Ultimo aggiornamento: Martedì, 05 Febbraio 2019, alle ore 17:06