1. Menu principale
  2. Menu di sezione
  3. Contenuti della pagina
testata per la stampa della pagina
Menu principale

Contenuti della pagina

Sei alberi verranno abbattuti perché pericolosi e malati. Saranno sostituiti nell'ambito del progetto di valorizzazione delle mura urbane

08/08/2019

Prosegue l'attività di monitoraggio e messa in sicurezza delle alberature cittadine e del territorio comunale.

A questo proposito, gli agronomi Claudio Lorenzoni e Francesco Lunardini, incaricati dal Comune di eseguire un'indagine su alcune alberature di viale Carducci e delle mura urbane, hanno messo in evidenza la pericolosità di cinque alberi definiti come “estremamente propensi al cedimento”. Per questo, a tutela della incolumità pubblica, le cinque piante (un tiglio su viale Carducci, un leccio sul baluardo Cairoli e tre olmi sul baluardo San Regolo) saranno abbattute. Sarà rimosso anche un platano che si trova tra il castello di Porta Santa Maria e la piattaforma San Frediano colpito da cancro colorato, come accertato dagli ispettori del Servizio Fitosanitario della Regione Toscana.

Le alberature morte e abbattute per motivi legati alla sicurezza saranno sostituite nell'ambito del progetto per il restauro e la valorizzazione delle mura, per il quale il Comune ha ottenuto un finanziamento di 2 milioni di euro da parte del Mibact.



 
 

Realizzato con il CMS per siti accessibili FlexCMP ©

Ultimo aggiornamento: Giovedì, 08 Agosto 2019, alle ore 17:21