1. Menu principale
  2. Menu di sezione
  3. Contenuti della pagina
testata per la stampa della pagina
Menu principale

Contenuti della pagina

Occhio di Lucca e Gazzarra delle Artiglierie di Santa Croce

Un tuffo nel passato per celebrare alla antica maniera i giorni di festa della Città di Lucca

 

Due grandi rievocazioni per il giorno di Santa Croce. La Gazzarra d’artiglieria col tradizionale sparo a salve delle Feste dell’antica Repubblica di Lucca per onorare la Santa Croce e ricordare ai cittadini e sudditi, con il fuoco dei pezzi e il rombo degli spari, l’obbligo di legge di venire a Lucca e partecipare alla Luminara, come cerimonia del Giuramento di Fedeltà.

Per l'Occhio di Lucca invece entrano in azione le torri dell'antico sistema di comunicazione ottica di cui si avvalse la Repubblica di Lucca, tra la metà del XVI e la fine del XVIII secolo, per l'allertamento delle proprie milizie.
Un segnale di fumo dalla torre del castello di Nozzano, viene rilevato dalla Torre delle Ore in Lucca e da questa ritrasmesso alla Torre del Bargiglio attraverso una serie di passaggi che vedono coinvolti Monte San Quirico, Monte Catino, il Castellaccio d'Aquilea e Brancoli.
Successivamente, la conferma della mobilitazione delle milizie viene data, come previsto dagli antichi "ordini et capitoli", con "due botte di artiglieria grossa". Seguono in successione le risposte del presidio di Brancoli e del Bargiglio, che rispondonoo sempre a mezzo di segnalazione acustica.
La rievocazione prosegue con l’allertamento della milizia cittadina e la campana di una torre cittadina suona a martello come previsto negli antichi  “ordini et capitoli”.

Il programma prevede:

Venerdì 13 settembre:

  • ore 20.00: All’uscita della Luminara di Santa Croce dalla Basilica, sparo di 2 colpi di cannone a salve dalla Piattaforma di San Frediano, in concomitanza con il suono delle campane di San Frediano

Sabato 14 settembre:

  • ore 12.00: Gazzarra delle artiglierie dalla Piattaforma San Frediano (12 colpi a salve)
  • ore 17.00: Animazione in abito storico alla piattaforma di S. Frediano, con attività didattica inerente alla difesa delle mura rinascimentali e al complesso sistema organizzativo che la rendeva possibile
  • ore 18.30: Inizio segnalazioni con l’accensione del fumogeno sulla torre del Castello di Nozzano
  • ore 18.45: Accensione del fumogeno sulla Torre delle Ore nelle veci della Torre del Palazzo. Seguirà in successione l’accensione dei fumogeni nelle postazioni di Monte S. Quirico (18.50), Monte catino (18.55), Castellaccio d’Aquilea (19.00), Croce di Brancoli (19.05), Torre del Bargiglio (19.10)
  • ore 19.15: Sparo di due colpi di artiglieria dalla piattaforma di S. Frediano
  • ore 19.20: Emissione di due segnalazioni acustiche dalla postazione della Croce di Brancoli e dalla Torre del Bargiglio
  • ore 19.30: Piattaforma di S. Frediano, cerimonia di chiusura con passaggio consegne tra Milizia della Montagna e Corpo Degli Alpini

Domenica 15 settembre:

  • ore 11.30 / 13.00 e ore 18.30 / 20.00: Gazzarra d’Artiglieria dalla Piattaforma San Frediano con ripetute salve di artiglieria storica; Apertura del Sotterraneo di San Frediano, deposito dei pezzi d'artiglieria, armi e suppellettili dell’epoca

Realizzato con il CMS per siti accessibili FlexCMP ©

Ultimo aggiornamento: Lunedì, 26 Agosto 2019, alle ore 11:06