1. Menu principale
  2. Menu di sezione
  3. Contenuti della pagina
testata per la stampa della pagina
Menu principale

Contenuti della pagina

Al via l'anno scolastico 2019-2020: i dati sui servizi

10/09/2019

Riparte un nuovo anno scolastico e gli uffici del Comune di Lucca sono al lavoro per prepararne l'avvio per bambini, bambine e le loro famiglie, organizzando in particolare i servizi correlati e necessari. Le iniziative sono state presentate questa mattina durante la conferenza stampa tenutasi a Palazzo Orsetti e alla quale hanno partecipato l'assessora alle Politiche Formative Ilaria Vietina, il dirigente del settore Istruzione Antonio Marino, il funzionario dei Servizi Scolastici Pietro Belmonte e Maria Bruna Franceschini dell'Ufficio Servizo Mense scolastiche. Insieme a loro hanno partecipato anche la presidente della Commissione Politiche Formative Maria Teresa Leone,  Raffaella Mei presidente dell'associazione Auser e la presidente del comitato provinciale UNICEF di Lucca Silvana Miraglia.

Ad oggi i bambini e le bambine, i ragazzi e le ragazze complessivamente iscritti alle scuole del territorio (infanzia, primarie e secondarie di I° grado) sono 7785 (di cui 1636 scuole dell'infanzia, 3606 scuole primarie, 2543 secondarie di I° grado), così suddivisi per istituti comprensivi: 1161 centro storico, 1549 Lucca 2, 956 Lucca 3, 805 istituto comprensivo numero 4, 999 al Lucca 5, 1331 per il comprensivo numer6 e, infine, 984 per Lucca 7.  

Alla data del 31 agosto le richieste per il trasporto scolastico sono state 949 ma le iscrizioni per chiedere di partecipare a questo servizio non si chiudono con l'avvio dell'anno scolastico. Da due anni il trend delle richiese per questo servizio sono in aumento e per l'anno scolastico alle porte hanno subito un ulteriore incremento: le domande al 31 agosto sono 949 mentre alla stessa data dello scorso anno erano 800 per terminare poi, alla fine della scuola, con un totale di 1012 iscritti. Visto che anche per i prossimi mesi si possono fare richieste – ma anche rinunce – è possibile che le richieste totali a giugno siano ancora maggiori rispetto al 2018-2019 ma, come per lo scorso anno, il Comune si attiverà per gestire il flusso di domande per fare in modo che il servizio sia usufruibile da tutti coloro che ne faranno richiesta. Per raggiungere i plessi scolastici nel centro storico riparte inoltre il Pedibus dopo le esperienze positive degli ultimi anni. Si tratta dell'iniziativa che permette ai bambini e alle bambine di essere lasciati dai familiari in un punto di ritrovo prescelto dove ad attenderli ci sarà un responsabile dell'associazione Auser. Da qui, in gruppo, i bambini potranno raggiungere a piedi la loro scuola insieme all'accompagnatore. Allo stesso modo, il Pedibus si svolge anche all'uscita di scuola per riportare i bambini al punto di ritrovo (in corrispondenza di alcune Porte delle Mura Urbane).
Per il servizio di ristorazione scolastica gli iscritti al 31 agosto sono 5122 ma anche questo dato può variare durante l'anno scolastico.

Per quanto riguarda le agevolazioni e le esenzioni da quest'anno, per rendere più semplici gli adempimenti da parte della famiglie, l'ufficio ha chiesto di presentare una sola richiesta per entrambi i servizi, e non due richieste separate come negli anni passati. In questa unica domanda si possono inoltre presentare le domande per più figli.  Alla data del 31 agosto i nuclei familiari che hanno richiesto agevolazioni ed esenzioni per mensa o trasporto oppure per entrambi sono in tutto 1380. Di questi nuclei sono 451 quelli che hanno avuto accesso all'esenzione e 929 quelli che potranno beneficiare di un'agevolazione.



Iniziative collegate alla ristorazione scolastica - Per quanto riguarda la ristorazione scolastica, nei mesi di novembre e dicembre si terranno una serie di incontri informativi per i genitori e in particolare per coloro che intendono entrare a far parte delle Commissioni Mensa attive nelle scuole del Comune di Lucca. Gli appuntamenti saranno un'occasione utile per fornire dettagli sui menù e sul servizio in generale e sui fattori di gradimento del pasto a scuola.
Prosegue inoltre, sempre come iniziativa collegata al servizio mensa, l'iniziativa “Orti in condotta” con una proposta, per questo anno scolastico che riguarderà principalmente il pasto della merenda per diffondere sane abitudini nella distribuzione dei pasti nella giornata. Riparte poi “Non tirare la pasta” per il recupero di pasti caldi ancora integri, pane e frutta non consumati nei refettori da ridistribuire nelle mense di solidarietà in collaborazione con la Caritas Diocesana.
La novità di questo anno scolastico, invece, è il progetto “Pranzo a scuola...cena a casa” che prevede la realizzazione di una “guida” illustrativa contenente alcuni suggerimenti per il pasto serale da abbinare a al menù consumato a scuola, in modo da garantire un corretto equilibrio nutrizionale. A Lucca inoltre è attivo il “Punto d'ascolto nutrizione” per le famiglie: si tratta di uno sportello di consulenza nutrizionale per le famiglie dove, per due pomeriggi al mese, sarà possibile incontrare la dottoressa Simona Perseo, nutrizionista incaricata dall'amministrazione comunale, per chiarire dubbi sui menù della mensa scolastica e dare consigli per un'alimentazione sana e rispondere alle domande che i familiari vorranno porre.

 
 

Realizzato con il CMS per siti accessibili FlexCMP ©

Ultimo aggiornamento: Martedì, 10 Settembre 2019, alle ore 17:41