1. Menu principale
  2. Menu di sezione
  3. Contenuti della pagina
testata per la stampa della pagina
Menu principale

Contenuti della pagina

Centri estivi: pubblicato l’avviso per organizzare le attività ludico-ricreative ed educative per i bambini e i ragazzi lucchesi

Dal mese di giugno partiranno i centri estivi nel comune di Lucca. I soggetti interessati a organizzare le attività estive, sportive, ludico-ricreative per bambine/i e ragazze/i nel periodo compreso tra giugno e settembre hanno tempo fino al 31 maggio per partecipare al bando pubblicato dall’amministrazione comunale sul sito istituzionale: http://www.comune.lucca.it/flex/cm/pages/ServeBLOB.php/L/IT/IDPagina/21200.
Possono partecipare enti del terzo settore, enti pubblici e privati, società (commerciali e non), soggetti privati (con o senza personalità giuridica), altri soggetti che perseguano finalità educative, ricreative e/o sportive, socio-culturali a favore dei minori.
Le attività, rivolte alle fasce di età 3-5 anni (un adulto ogni cinque bambini), 6-11 anni (un adulto ogni 7 bambini), 12-14 anni (un adulto ogni 10 ragazzi), dovranno svolgersi nel territorio comunale nel periodo compreso fra il mese di giugno e settembre e dovranno rispettare le seguenti caratteristiche: durata minima del servizio 4 settimane, anche non consecutive; orario minimo giornaliero di apertura: almeno 4 ore continuative; apertura per almeno 5 giorni alla settimana.
“Coloro che decideranno di organizzare i centri estivi e di partecipare al bando dovranno rispettare le linee guida per la gestione in sicurezza delle attività, redatte dalla Presidenza del consiglio, dipartimento per le politiche della famiglia - spiega l’assessora alle politiche formative,Ilaria Vietina -. Per noi è prioritario che vengarispettato il modello organizzativo che utilizzi in via prioritaria la metodologia dell'outdoor education, cioè spazi aperti ma comunque vicini a un luogo chiuso (attrezzato per la fruizione di servizi igienici e come riparo nei periodi più caldi o di maltempo), per consentire di svolgere attività educative, ludiche e sportive a piccoli gruppi. L’educazione all'aperto si connota come una strategia educativa vasta e versatile basata sulla pedagogia attiva e sull'apprendimento esperienziale assumendo l'ambiente esterno come spazio di formazione dove esperienze e conoscenze sono strettamente correlate. È molto importante, inoltre, che il progetto di attività elaborato dal soggetto gestore sia condiviso anche con le stesse famiglie. Il Comune, inoltre, concede, su richiesta, l’utilizzo gratuito di locali di proprietà comunale, per esempio sedi scolastiche ed educative, impianti sportivi, parchi, o altro”.
ISCRIZIONE.I soggetti interessati devono far pervenire apposita istanza entro e non oltre il 31 Maggio 2020 (fa fede il timbro dell'ufficio protocollo del Comune di Lucca). Le richieste devono essere recapitate esclusivamente con una delle seguenti modalità alternative: via posta, tramite raccomandata a/r, al seguente indirizzo: Comune di Lucca, Via S. Giustina n. 6 – 55100 Lucca; invio alla casella di PEC comune.lucca@postacert.toscana.it (in tal caso saranno ammesse le istanze pervenute alla casella di posta certificata dall'Ente, solo se spedite da una casella certificata PEC);invio alla casella di posta elettronica ordinaria protocollo@comune.lucca.it.
Il bando e la domanda sono pubblicati qui: http://www.comune.lucca.it/flex/cm/pages/ServeBLOB.php/L/IT/IDPagina/21200.
Per informazioni: fbartolomei@comune.lucca.it - vfavini@comune.lucca.it oppure tel: 334.1122421.


 


 

Realizzato con il CMS per siti accessibili FlexCMP ©

Ultimo aggiornamento: Venerdì, 22 Maggio 2020, alle ore 16:50