1. Menu principale
  2. Menu di sezione
  3. Contenuti della pagina
testata per la stampa della pagina
Menu principale

Contenuti della pagina

IMU

La legge 27 dicembre 2019 n. 160 ha abolito la IUC (Imposta Unica Comunale), ad eccezione delle disposizioni relative alla TARI (Tassa sui rifiuti), e rinnovato la normativa IMU (Imposta Municipale propria), disciplinata dall'art. 1, commi da 738 a 783.

Termine di presentazione della dichiarazione IMU 2019

Il nuovo termine di presentazione della dichiarazione ai fini IMU è il 30 giugno dell'anno successivo a quello in cui il possesso degli immobili ha avuto inizio o sono intervenute variazioni rilevanti ai fini della determinazione dell'imposta.
La dichiarazione ha effetto anche per gli anni successivi, sempre che non si verifichino modificazioni dei dati ed elementi dichiarati cui consegua un diverso ammontare dell'imposta dovuta.
Il Ministero dell'Economia e delle Finanze ha successivamente sottolineato nella sua circolare 1/DF che "limitatamente, invece, ai casi in cui il possesso dell'immobile ha avuto inizio o sono intervenute variazioni nel corso del 2019, si ricorda che, ai sensi dell'art. 3-ter del D. L. 30 aprile 2019, n. 34, convertito, con modificazioni dalla legge 28 giugno 2019, n. 58, il termine per la presentazione della dichiarazione è fissato al 31 dicembre 2020".
Fintanto che non saranno approvate, con apposito decreto ministeriale, nuove modalità di trasmissione della dichiarazione, di cui sarà data tempestiva notizia in questa pagina istituzionale, i contribuenti potranno continuare ad utilizzare il modello di dichiarazione di cui al decreto del Ministro dell'Economia e delle Finanze 30 Ottobre 2012, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 258  del 05 novembre 2012, di seguito allegato.

 
 

Modalità e scadenze per effettuare il pagamento dell'acconto IMU 2020

Il versamento dell'imposta dovuta al Comune per l'anno in corso deve essere effettuato in due rate scadenti:

  - 1° rata: 16 giugno.

Per il 2020 - anno di prima applicazione della nuova IMU - la prima rata da corrispondere è pari allametà di quanto versato a titolo di IMU per l'anno 2019

IN EVIDENZA:
solo per l'anno 2020, in considrazione dgli effetti connessi all'emergenza sanitaria COVID 19,  ai sensi dell'art. 177 del D.L. n. 34/2020, non è dovuta la prima rata IMU relativa a:

  • immobili adibiti a stabilimenti balneari marittimi, lacuali e fluviali, nonche' immobili degli stabilimenti termali;
  • mmobili rientranti nella categoria catastale D/2 e immobili degli agriturismo, dei villaggi turistici, degli ostelli dellagioventu', dei rifugi di montagna, delle colonie marine e montane, degli affittacamere per brevi soggiorni, delle case e appartamenti per vacanze, dei bed & breakfast, dei residence e dei campeggi,a condizione che i relativi proprietari siano anche gestori delle attività ivi esercitate.

- 2° rata: 16 dicembre.

Il versamento della 2°rata, a saldo dell'imposta dovuta per l'intero anno, dovrà essere eseguito a conguaglio sulla base delle aliquote deliberate successivamente all'adozione del nuovo regolamento IMU del Comune di Lucca, entro il 31 luglio 2020.
Conseguentemente all'adozione delle aliquote sarà messo a disposizione dei contribuenti in questa medesima pagina del sito istituzionale, come di consueto,il calcolatore IMU da utilizzare al fine dell'esatta determinazione dell'importo della rata a saldo.

 
 

IMU 2019


Realizzato con il CMS per siti accessibili FlexCMP ©

Ultimo aggiornamento: Giovedì, 25 Giugno 2020, alle ore 12:09