1. Menu principale
  2. Menu di sezione
  3. Contenuti della pagina
testata per la stampa della pagina
Menu principale

Contenuti della pagina

Sportello Unico per le Attività Produttive (SUAP)

U.O. 4.1 SUAP
Palazzo Santini - Via C. Battisti, 14
tel. 0583.4422 - fax 0583.442350 - pec: comune.lucca@postacert.toscana.it

Per informazioni è possibile contattare il numero telefonico 0583/442575 dalle ore 11.00 alle ore 13.00 dal lunedì al venerdì o l'indirizzo mail supportsuap@comune.lucca.it

Dirigente: Maurizio Prina - tel. 0583.442542  - fax 0583.442664 email: m.prina@comune.lucca.it
Orario di apertura:
dal lunedì al venerdì 8,45 - 13,15
martedì e giovedì pomeriggio su appuntamento (per trattazione di pratiche in corso di istruttoria)

 

Per inviare e seguire le pratiche dello Sportello Unico per le Attività Produttive vai a Servizi Online - PORTALE AIDA

.

Informazioni inerenti i procedimenti SUAP ai sensi del D.Lgs.33/2013

breve descrizione del procedimento con indicazione di tutti i riferimenti normativi utili
Procedimenti relativi alla apertura, al trasferimento di sede, alle modifiche, alla cessazione, al subentro per ogni attività imprenditoriale con esclusione di quelle svolte in forma itinerante od in via temporale.
I riferimenti normativi sono individuati nel DPR 160/2010, nella Legge Regionale 7.2.2005 n. 28 e smi, nella Legge Regionale n. 40 del 23/07/2009
Vai al sito Normattiva
vedi il regolamento comunale dello Sportello Unico per le Attività produttive
responsabile del procedimento e recapiti
Dirigente
ove diverso, il soggetto competente all'adozione del provvedimento finale e recapiti
Responsabile della  U.O.4.1 Sviluppo SUAP 
Giuseppe Giovannelli
tel 0583.442467
email: ggiovannelli@comune.lucca.it
modalità con le quali gli interessati possono ottenere le informazioni relative ai procedimenti in corso che li riguardino
Attraverso la richiesta del codice di pratica è possibile per il richiedente, da utenza remota, ottenere l'accesso allo stato di avanzamento della pratica che lo riguarda, attraverso il collegamento con il gestionale SUAP. Non è ammesso avere la visione di tutte le pratiche presentate e gestite, da parte di chiunque, poiché le stesse contengono dati sensibili o comunque riservati, che sono esclusi dal diritto di accesso
termine fissato in sede di disciplina normativa del procedimento per la conclusione con l'adozione di un provvedimento espresso
I procedimenti relativi alle pratiche si competenza SUAP sono normati dagli art 5 e 7 del DPR 7/9/2010 n. 160, che prevedono, ad esclusione dei casi di valutazione ambientale, termini di conclusione entro 60 giorni dalla data di presentazione o di integrazione  dell'istanza/segnalazione certificata di inizio attività.
atto conclusivo
Provvedimento autorizzativo (dove previsto)
procedimenti per i quali il provvedimento dell'amministrazione può essere sostituito da una dichiarazione dell'interessato ovvero il procedimento può concludersi con il silenzio-assenso dell'amministrazione
In tutti i casi di segnalazione certificata di inizio attività l'art.5 del DPR 160/2010 non prevede il rilascio di un provvedimento autorizzativo esplicito e l'attività può essere iniziata dal momento di presentazione della stessa o dell'invio attraverso posta elettronica certificata. L'avvio di attività attraverso segnalazione certificata di inizio attività è relativa alla maggior parte di attività imprenditoriali: restano escluse le attività che prevedono accertamenti obbligatori preventivi come le strutture sanitarie ad alta invasività, le attività di pubblico spettacolo, le attività di recupero dei rifiuti, le attività svolte con l'ausilio di mezzi radioattivi, le medie e grandi strutture di vendita ( con superficie di vendita oltre i 300 mq), per il posizionamento di antenne per telefonia mobile con potenza in singola antenna maggiore di 20 W
atti e documenti da allegare all'istanza e modulistica
Tutti i procedimenti SUAP sono ad istanza di parte, nella grande maggioranza sono sottoposti a segnalazione certificata di inizio attività, in alcuni casi si concludono con autorizzazioni. Per tutti i tipi di procedimento si fa rinvio ai 270 procedimenti contenuti nella banca dati della rete SUAP - Comune di Lucca.
ufficio a cui presentare l'istanza
Le istanze devono essere presentate tramite la piattaforma AIDA2 mediante utilizzo della banca dati regionale. Per informazioni, può essere utilizzato il  servizio help tel. 0583442390 nei pomeriggi di martedì e giovedì.       

Per eventuali comunicazioni l’indirizzo di posta certificata da utilizzare è il seguente: comune.lucca@postacert.toscana.it  
                                                                                                                                         
strumenti di tutela amministrativa e giurisdizionale, riconosciuti dalla legge in favore dell'interessato, nel corso del procedimento nei confronti del provvedimento finale ovvero nei casi di adozione del provvedimento oltre il termine predeterminato per la sua conclusione e i modi per attivarli
Contro i provvedimenti di diniego in caso di procedimenti sottoposti ad autorizzazione o di divieto di prosecuzione dell'attività in caso di segnalazione certificata di inizio attività, è ammesso il ricorso in sede amministrativa al TAR della Toscana o ricorso straordinario al Presidente della Repubblica  rispettivamente entro 60 o entro 120 giorni dalla notifica del provvedimento o dalla sua piena conoscenza. E' inoltre ammessa la richiesta di riesame dell'istanza al Dirigente, oppure la richiesta di convocazione di una Conferenza dei Servizi che valuti gli estremi per il superamento del parere negativo.
link di accesso al servizio on line
Attraverso il servizio on-line è possibile la consultazione delle normative di riferimento, le procedure, i requisiti e l'accesso alla modulistica
eventuale spesa prevista
Per ogni endoprocedimento (singola istanza o segnalazione certificata di inizio attività di competenza di un ufficio o ente esterno che costituisce il fascicolo virtuale di domanda unica) è previsto il versamento un diritto di istruttoria. A tale costo deve aggiungersi il versamento dei diritti di istruttoria di competenza degli uffi/enti esterni che ne curino l'esame: tali costi sono rilevabili dai siti istituzionale dei singoli enti.
modalità per l'effettuazione dei pagamenti
Il pagamento dei diritti d'istruttoria Suap può essere effettuato con una delle seguenti modalità: a mezzo Bancomat direttamente presso l'Ufficio SUAP; versamento su conto corrente postale n. 55466882 intestato a "Comune di Lucca, Sportello Unico per le Attività Produttive - Servizio Tesoreria";versamento diretto al Tesorerie Comunale di Lucca precisando nella causale "Diritti di istruttoria Suap intestata a ......." Presso un qualsiasi sportello del Banco Popolare;  versamento con bonifico bancario sul codice ibanIT 26 N05034 13701 000000000366 - precisando nella causale "Diritti istruttoria pratica SUAP intestata a ........"
nome del soggetto a cui è attribuito, in caso di inerzia, il potere sostitutivo, nonchè modalità per attivare tale potere
In caso di inerzia,  il ruolo del responsabile del procedimento è svolto dal Segretario Generale del Comune che ne svolge le funzioni anche in caso di mancata temporanea  individuazione.
email: poteresostitutivo@comune.lucca.it
risultati delle indagini di customer satisfaction condotte sulla qualità dei servizi erogati attraverso diversi canali, con il relativo andamento
Le indagini di customer satisfaction, svolte all'interno del processo di mantenimento del sistema qualità ISO 9001/2000 risalgono ormai al febbraio 2010. Dai dati emerge che vengono ritenuti rispondenti la modulistica predisposta dall'Ufficio, gli orari di apertura la pubblico dell'Ufficio, il rispetto dei termini di conclusione delle pratiche. La domanda aperta del questionario, riguardava eventuali suggerimenti per il miglioramento del servizio, ma sulla stessa i questionari restituiti (15) non fornivano risposta
risultati del monitoraggio periodico concernente il rispetto dei tempi procedimentali
Il  monitoraggio dei tempi di conclusione dei procedimenti è effettuato con il gestionale. Trattandosi comunque di procedimenti automatizzati il trascorrere dei termini oltre il 60° giorno dalla presentazione o dalla integrazione della domanda /comunicazione produce l'effetto di conclusione per silenzio-assenso del procedimento a norma degli art. 5 e 7 del DPR 160/2010. Si riscontra comunque una modesta percentuale di pratiche che non si concludono nei 60 giorni ( inferiore al 2%)
estremi relativi ai principali documenti contenuti nel fascicolo relativo al procedimento
Il fascicolo dei procedimenti relativi all'insediamento, modifiche o cessazioni di attività imprenditoriali comprende sempre una parte di anagrafica della ditta che presenta la pratica per l'esercizio di attività. Una parte ulteriore individua l'attività esercitata, utilizzando anche gli ausili della banca dati regionale e del codice ATECO. I presupposti di natura tecnica, a seconda della complessità possono essere autocertificati direttamente dall'interessato, ovvero, in caso di materie riservate a particolari professionisti, essere accompagnati da asseveramenti tecnici. La cura dell'intero fascicolo può essere seguita direttamente, da professionista delegato, o dalla associazione di categoria cui sia conferito apposito incarico da parte del committente. Oltre al responsabile del procedimento viene comunicato all'interessato anche il responsabile dell'istruttoria - operatore SUAP, cui fare riferimento per informazioni sull'andamento della pratica.

Realizzato con il CMS per siti accessibili FlexCMP ©

Ultimo aggiornamento: Giovedì, 20 Luglio 2017, alle ore 12:52