1. Menu principale
  2. Menu di sezione
  3. Contenuti della pagina
testata per la stampa della pagina
Menu principale

Contenuti della pagina

Confronto positivo tra amministrazione e ristoratori del territorio: il Comune impegnato per reperire ulteriori risorse da destinare alle attività più colpite dalla crisi

15/06/2020

È stato un incontro interlocutorio e positivo quello che questo pomeriggio ha visto impegnati il sindaco Alessandro Tambellini e l'assessore alle attività produttive, Valentina Mercanti, con un gruppo di ristoratori e baristi del territorio comunale, riuniti da Giulio in Pelleria. Gli esercenti, infatti, avevano richiesto un incontro con l'amministrazione per condividere le preoccupazioni del settore, ripercorrere gli interventi messi a punto dalla giunta Tambellini e valutare nuove azioni da intraprendere insieme.

In particolare per le attività commerciali sarebbe importante poter valutare un ulteriore sforzo sull'abbattimento completo della tariffa dei rifiuti per il periodo di chiusura: non solo, quindi, l'annullamento della parte variabile della Tari - come avverrà a Lucca grazie allo stanziamento di 600.000 euro da parte del Comune -, ma anche l'eliminazione del costo fisso, che invece incide direttamente sulla tenuta economica e finanziaria dell'azienda Sistema Ambiente, che deve prevedere costi annuali ingenti per il servizio di gestione e raccolta dei rifiuti, pulizia e igiene urbana. Un altro elemento fortemente sentito è quello degli affitti, quindi la possibilità di incidere sul contenimento dei costi da parte dei proprietari dei fondi: una battaglia che sta a cuore alla giunta Tambellini, per la quale l'amministrazione si sta impegnando su più fronti per chiedere un forte intervento statale affinché sia possibile comprimere i costi dei canoni di locazione a livello nazionale. Intanto, il Comune ha previsto lo stanziamento di 600.000 euro di risorse proprie per compartecipare alla spesa dell'affitto di quei settori più fortemente penalizzati dal periodo di lockdown.

L'impegno da parte del sindaco Tambellini e dell'assessore Mercanti è massimo: torneranno a farsi sentire nei confronti del Governo affinché vengano sbloccate ulteriori risorse per gli enti locali, così da poter mettere a disposizione nuovi aiuti e sostegni alla popolazione e alle imprese, soprattutto a quelle medie e piccole che stanno soffrendo di più. Aiuti che andranno ad aggiungersi a "Lucca Riparte", la manovra straordinaria da 12 milioni di euro, varata a fine aprile, che permetterà di azzerare la tassa sul suolo pubblico, fino al 31 dicembre; creare un fondo da 600mila euro per il sostegno all’affitto per immobili commerciali e artigianali; abbattere la tariffa sui rifiuti grazie a un contributo di 600mila euro per tutte le categorie danneggiate; rinviare al 30 novembre la tariffa dei rifiuti per le categorie economiche danneggiate ed eliminare sanzioni o interessi per il mancato pagamento della prima rata di marzo; rendere gratuiti h24 i parcheggi Carducci e Palatucci fino al 31 dicembre; azzerare l’imposta di soggiorno e il ticket bus turistici fino al 31 dicembre; aprire i varchi ZTL per la zona B fino al 31 agosto.

 
 

Realizzato con il CMS per siti accessibili FlexCMP ©

Ultimo aggiornamento: Giovedì, 02 Luglio 2020, alle ore 13:32