1. Menu principale
  2. Menu di sezione
  3. Contenuti della pagina
testata per la stampa della pagina
Menu principale

Contenuti della pagina

Lontani Così Vicini Lucca Fest - Festival sulla Contemporaneità

Dal 7 agosto al 6 settembre 2020, Piazzale San Donato, prato della Cavallerizza - ore 21:00

Un festival sotto le stelle, sulle Mura di Lucca, per riflettere sulla contemporaneità e attualizzare la memoria. Ecco che nasce “Lontani Così Vicini Lucca Fest - Festival sulla Contemporaneità”, prima edizione di un festival destinato ad animare l’estate lucchese ogni anno. Nato su idea dell’amministrazione comunale, dell’Istituto storico della Resistenza e dell’Età Contemporanea e della Casa della Memoria e della Pace, con la collaborazione di Liberation Route Italia e Biblioteca Civica Agorà, il festival porterà a Lucca, nel prato di piazzale San Donato (proprio di fronte all’ex Cavallerizza), nomi di richiamo nazionale, storie bellissime e sconosciute, riflessioni a tutto tondo su attualità e musica, contemporaneità e memoria: perché, come dicono gli organizzatori, la memoria vive attraverso le parole, le voci e gli occhi di chi fa memoria ogni giorno e attraverso ciò che siamo stati e ciò che abbiamo vissuto legge, interpreta e riflette su ciò che siamo e che stiamo vivendo.

Otto appuntamenti, compresi tra il 7 di agosto e il 6 settembre 2020 che attraversano la storia italiana e mondiale con i lavori, l’impegno, la testimonianza di chi restituisce ogni giorno dignità alle storie per raccontare la Storia.

Tutti gli appuntamenti iniziano alle 21.
L’ingresso è gratuito fino a esaurimento posti: per partecipare occorre prenotarsi via email scrivendo a lontanicosiviciniluccafest@gmail.com. Le prenotazioni vengono prese fino alle 21 del giorno precedente l’evento.

Informazioni, aggiornamenti e ulteriori dettagli sulle pagine Facebook: Casa della Memoria e della Pace Lucca e Comune di Lucca.

 

Programma

7 agosto 2020
“La difficile giustizia”
La Repubblica italiana e i crimini di guerra con Marco De Paolis e Gianluca Fulvetti
 
13 agosto
“Le fabbriche della memoria”
le fabbriche lucchesi come luoghi di memoria collettiva con Andrea Ventura, Federico Creatini, Stefano Lazzari
 
28 agosto
“Un attimo, quarant'anni”
Vite e storie della Strage alla stazione di Bologna del 2 agosto 1980 con Daniele Biacchessi

30 agosto
“Black Music Matter”
dal soul al rap, la musica di lotta e di protesta con Alberto Castelli e Michele Boroni
 
2 settembre
“Bob Dylan: pioggia e veleno”
il prodigioso equilibrio tra poesia, protesta e visione della storia con Alessandro Portelli e Lorenzo Mei
 
4 settembre
“Il mondo è una prigione” - Conversazione con Luciano Luciani
Ore 17.30 - Biblioteca Civica Agorà
A seguire, piazzale San Donato:
”Ultime lettere”
con Giulia Perelli, Cristina Puccinelli, Giulia Lippi, Alberto Paradossi, Nicola Fanucchi
“Il mondo è una prigione”
con Marco Brinzi e Luca Giovacchini

6 settembre
“Piazza Fontana. Il processo impossibile”
con Benedetta Tobagi

 

Realizzato con il CMS per siti accessibili FlexCMP ©

Ultimo aggiornamento: Lunedì, 03 Agosto 2020, alle ore 8:51