1. Menu principale
  2. Menu di sezione
  3. Contenuti della pagina
testata per la stampa della pagina
Menu principale

Contenuti della pagina

Covid-19: la sospensione della tassa di soggiorno viene prorogata fino al 31 marzo, quella del canone sul suolo pubblico al 30 giugno

28/12/2020

Il provvedimento relativo alla proroga della sospensione per il pagamento della tassa di soggiorno e del canone di occupazione del suolo pubblico da parte delle categorie colpite dagli effetti economici della pandemia, è approdato questa mattina (28 dicembre) in commissione Bilancio e sarà portato all'attenzione del consiglio comunale già domani (29 dicembre).


Una prima sospensione dei due tributi comunali era stata stabilita all'interno della manovra di sostegno all'economia locale, “Lucca Riparte”, lo scorso mese di aprile, quando la giunta Tambellini aveva stanziato 12 milioni di euro per fornire alcune prime risposte a cittadini e imprese, fra cui anche ai settori del commercio e del turismo, risultati fra i più penalizzati dall'emergenza sanitaria legata al Covid-19.


“Con questa delibera – spiega l'assessore al Bilancio Giovanni Lemucchi – andiamo a ratificare le decisioni che sono state prese dalla maggioranza e dall'opposizione nell'ambito del tavolo bipartisan per la gestione della crisi economica legata al Coronavirus. In sostanza, proroghiamo di ulteriori tre mesi la sospensione del pagamento della tassa di soggiorno e di sei mesi quella per l'occupazione del suolo pubblico per tutta una serie di categorie, fra cui, ovviamente, gli esercenti di locali pubblici”.


La delibera, oltre alle due proroghe, contempla anche una modifica al Regolamento per l'applicazione della tassa di soggiorno, che recepisce alcuni cambiamenti introdotti dal legislatore a livello nazionale.


“Queste misure specifiche – aggiunge l'assessora alle attività produttive Chiara Martini – sono state pensate come sostegno per attività che tra lockdown totali e limitazioni comunque pesanti agli spostamenti e alle aperture, hanno visto quasi azzerarsi il proprio fatturato. L'auspicio è che con l'avvio della campagna di vaccinazione e con l'arrivo della bella stagione si possa tornare a una 'quasi normalità', e per questo abbiamo previsto la riattivazione della tassa di soggiorno a partire da aprile e quella della Cosap dal mese di luglio 2021”.

 
 

Realizzato con il CMS per siti accessibili FlexCMP ©

Ultimo aggiornamento: Martedì, 29 Dicembre 2020, alle ore 17:05