1. Menu principale
  2. Menu di sezione
  3. Contenuti della pagina
testata per la stampa della pagina
Menu principale

Contenuti della pagina

Qualità della vita nelle periferie: si realizzano nuovi marciapiedi e si riqualificano quelli esistenti con un investimento di 350.000 euro

23/11/2021

350.000 euro d’investimento, 6 fra quartieri e frazioni interessate dagli interventi per oltre 2 chilometri di marciapiedi che verranno realizzati o rimessi a nuovo, rendendoli maggiormente fruibili e accessibili a tutti.

 

E’ questa, in estrema sintesi, l’operazione voluta dall’amministrazione comunale che ha approvato stamani (23 novembre) i progetti definitivi relativi a tutta una serie di lavori che partiranno all’inizio del prossimo anno e che hanno lo scopo di migliorare la mobilità lenta nei quartieri esterni alle mura e nelle frazioni più distanti, dove spesso la presenza di strade ad intenso flusso di traffico rende difficili gli spostamenti per chi decide di muoversi a piedi.

 

“Poter contare su percorsi pedonali protetti e dedicati – spiega l’assessore ai lavori pubblici Francesco Raspini – è fondamentale per i cittadini che all’interno dei quartieri si muovono per svolgere attività quotidiane, come portare e andare a prendere i propri figli a scuola o recarsi in farmacia piuttosto che alle poste, ad esempio. Per questo, oltre agli investimenti che stiamo portando avanti per l’ampliamento della mobilità ciclabile, abbiamo deciso di riqualificare progressivamente tutti i camminamenti pedonali dell’immediata periferia e dei paesi più distanti. E’ chiaro che gli interventi da fare sono molteplici, alcuni dei quali anche complessi, e che siamo all’inizio di questo percorso, ma prevediamo di inserire nel Bilancio, ogni anno e in maniera stabile, una somma dedicata proprio a questo tema. In questo modo, infatti, si fa bene alla qualità della vita dei cittadini e si fa bene all’ambiente”.

 

Gli interventi. I progetti approvati dalla giunta comunale sono due. Il primo, per un costo di 98.000 euro, servirà a dotare un tratto nevralgico e molto frequentato di via delle Ville a San Pietro a Vico, quello compreso fra la parrocchia e le Poste, di nuovi marciapiedi. Si tratta di un percorso di circa 600 metri, posto sul lato nord della strada, dove sarà realizzato un marciapiede continuo in asfalto, sistemando i tratti esistenti e costruendone di nuovi, il tutto eliminando i dislivelli e rendendolo quindi perfettamente utilizzabile anche alle persone con ridotta mobilità.

 

Il secondo progetto, del valore complessivo di 250.000 euro, prevede la riqualificazione di circa 1 chilometro e mezzo di camminamenti pedonali nei quartieri attorno le mura, all’Arancio e a Ponte a Moriano.

Nel dettaglio, a San Concordio sono previsti 4 interventi: in via Ferdinando Francesconi, dove si trova la scuola d’infanzia Piccolo Principe, verrà riqualificato il tratto di marciapiede posto a nord della scuola e realizzato ex novo il tratto a sud; in via Teresa Bandettini saranno rifatti e adeguati alcuni tratti del percorso, per circa 430 metri di strada interessata; in via delle Fornacette saranno rifatti, e realizzati dove non ci sono, i marciapiedi lungo i due lati della strada (300 metri di lunghezza) e in via Ungaretti sarà realizzato un marciapiede sul lato sinistro della strada per una lunghezza di 360 metri. A San Marco saranno completamente riqualificati i due marciapiedi posti su entrambi i lati di via Passaglia che risultano attualmente ammalorati (200 metri di percorso). A Sant’Anna verrà completato il percorso pedonale interno al parco Robinson di via Cavalletti. All’Arancio sarà riqualificato il camminamento pedonale di via di Tiglio, compreso fra la via Romana e la rotatoria Cadorna: 150 metri di intervento per risistemare il percorso che si trova sul lato est della strada e per eliminare le barriere architettoniche che ne impediscono attualmente la piena fruibilità. A Ponte a Moriano sarà riqualificato il percorso pedonale a nord del parco giochi comunale fra via della Stazione e via Genova e sarà realizzato un nuovo percorso a est.

 

Tutti questi interventi saranno completati da lavori di regimazione delle acque, laddove sarà necessario, e naturalmente verrà rifatta e sistemata anche tutta la segnaletica, sia quella orizzontale che verticale.

 
 

Realizzato con il CMS per siti accessibili FlexCMP ©

Ultimo aggiornamento: Mercoledì, 24 Novembre 2021, alle ore 17:48