1. Menu principale
  2. Menu di sezione
  3. Contenuti della pagina
testata per la stampa della pagina
Menu principale

Contenuti della pagina

Come fronteggiare il caldo estivo

I consigli per un'estate in salute

Il caldo si sta intensificando giorno dopo giorno sulla nostra penisola, e ad esso si aggiunge anche un’umidità significativa che rende ancor più difficile la sopportazione delle alte temperature.

Alcuni consigli, validi per tutti, ma rivolti in particolare agli anziani e ai disabili che, per la loro condizione fisica, sono più esposti ai disturbi provocati dalle temperature elevate.

Il caldo può rappresentare un pericolo se:

 
  • La temperatura esterna supera i 32 gradi;
  • L’alta umidità impedisce la regolare sudorazione;
  • La temperatura in casa è superiore a quella esterna (locali poco ventilati, tetti e solai non ben isolati).

Cosa fare allora?

  1. Uscire di casa nelle ore meno calde della giornata. Evitare di uscire di casa nelle ore più calde, cioè dalle 11 alle 18.
  2. Indossare un abbigliamento leggero e comodo. Sia in casa che all’aperto, indossare indumenti leggeri, non aderenti, di cotone o lino, di colore chiaro. Fuori di casa, è anche utile proteggere la testa dal sole diretto con un cappello leggero di colore chiaro e gli occhi con occhiali da sole.
  3. Adottare alcune precauzioni se si esce in macchina. Non lasciare mai persone o animali, anche se per poco tempo, nella macchina parcheggiata al sole.
  4. Rinfrescare l’ambiente domestico e di lavoro. I principali strumenti per il controllo della temperatura sono le schermature, l’isolamento termico e il condizionamento dell’aria.
  5. Climatizzatori, occorre utilizzare alcune precauzioni. Oltre a una regolare manutenzione dei filtri, si raccomanda di evitare di regolare la temperatura a valori troppo bassi rispetto alla temperatura esterna. La temperatura ideale nell’ambiente domestico per il benessere fisiologico è di circa 25°C.
  6. Bere molto, mangiare molta frutta e verdura, non bere alcolici. Bere almeno 2 litri di acqua al giorno e mangiare molta frutta fresca, come agrumi, fragole, meloni e verdure colorate, ricche di sostanze antiossidanti.
  7. Fare pasti leggeri e porre attenzione alla conservazione domestica degli alimenti. Evitare i pasti pesanti e abbondanti, preferendo quattro, cinque piccoli pasti durante la giornata, ricchi soprattutto di verdura e frutta fresca.
  8. Usare il potere rinfrescante dell’acqua. Fare docce e bagni tiepidi, bagnarsi il viso e le braccia con acqua fresca riduce la temperatura del corpo.
  9. Conservare correttamente i farmaci. Leggere attentamente le modalità di conservazione riportate sulle confezioni dei farmaci.
  10. Prestare attenzione alle persone a rischio. Prestare attenzione a parenti o vicini di casa anziani che possono avere bisogno di aiuto, soprattutto se vivono soli, e segnalare ai servizi socio-sanitari eventuali situazioni che necessitano di un intervento.

Per ulteriori informazioni sulle ondate di calore, per avere consigli generali, informazioni sugli effetti del caldo sulla salute, consigli per i viaggi e i gruppi di popolazione a rischio consultare il sito del Ministero della Salute  e del Centro di Bioclimatologia della Regione Toscana (http://www.biometeo.it/).

 

Realizzato con il CMS per siti accessibili FlexCMP ©

Ultimo aggiornamento: Martedì, 20 Giugno 2017, alle ore 13:09