1. Menu principale
  2. Menu di sezione
  3. Contenuti della pagina
testata per la stampa della pagina

Contenuti della pagina

Sì in villa. Matrimoni... fuori dal Comune

Immaginate di poter celebrare il vostro matrimonio civile in una cornice da sogno....

Sì in villa

Con il progetto "Sì in villa. Matrimoni... fuori dal comune" l'Amministrazione Comunale ha esteso la possibilità di celebrazione del matrimonio con rito civile alle Ville storiche private del nostro territorio che, avendone i requisiti, ne hanno fatto richiesta.

Coloro che lo desiderino potranno quindi usufruire di un'ambientazione suggestiva e raffinata per la loro cerimonia di nozze.
L'iniziativa inoltre intende contribuire alla valorizzazione del patrimonio storico-artistico lucchese, attraverso la promozione di attività diversificate nelle ville e dimore storiche.

 

Villa Bernardini

Villa Bernardini

La Villa Bernardini a Vicopelago è un pregevole esempio di villa patrizia tardo rinascimentale ed è una delle principali dimore storiche lucchesi. L'edificio, di grande interesse storico architettonico ed ottimamente preservato, fu edificato intorno al 1615 da Bernardino Bernardini ed è ancora abitato dai suoi discendenti. Alla villa si accede da un cancello, attraverso i viali che immettono nel parco. I locali della villa conservano arredi d'epoca di grande pregio sono riservati alla famiglia Bernardini che vi ha stabilito la propria residenza e perciò sono visitabili solo in particolari occasioni. Il parco, completamente recintato,  si compone di ambientazioni diverse e comprende oltre 350 specie vegetali. La limonaia, la serra ed i giardini sono ordinariamente disponibili per l'organizzazione di eventi. Nei locali/ambienti della storica Villa Bernardini è stato istituito un separato Ufficio di Stato Civile per la sola celebrazione dei Matrimoni con rito civile. Questo ufficio, denominato Ufficio di Stato Civile II - Villa Bernardini, per la sua funzione assumerà la denominazione di "Casa Comunale".

 
 

Villa Grabau

Villa Grabau

La Villa Grabau, a San Pancrazio, in origine Diodati, è situata in posizione panoramica alle pendici delle colline lucchesi ed è un edificio di grandissimo interesse storico architettonico. L'impianto originario gotico della villa, alla fine del XVI secolo assunse forme rinascimentali, mentre l'attuale assetto neoclassico, dovuto ai Marchesi Cittadella, risale al periodo Napoleonico. Alla Villa si accede da un elegante cancello di ferro, attraverso un imponente viale che immette nel parco. Il piano terra, conserva arredi, dipinti, libri e oggetti d'epoca di grande pregio ed è aperto ai visitatori tutto l'anno ed occasionalmente ad altri eventi. I due piani superiori sono riservati alla famiglia Grabau. Il parco recintato è molto suggestivo. La vasta limonaia del 1600 ed il Teatro di Verzura sono ordinariamente disponibili per l'organizzazione di eventi. Nei locali/ambienti della storica Villa Grabau è stato istituito un separato Ufficio di Stato Civile per la sola celebrazione dei Matrimoni con rito civile. Questo ufficio, denominato Ufficio di Stato Civile III - Villa Grabau, per la sua funzione assumerà la denominazione di "Casa Comunale".

 
 

Villa Oliva

Villa Oliva

La Villa Oliva a San Pancrazio, un tempo Buonvisi, è un complesso rinascimentale commissionato alla fine del '400 a Matteo Civitali, al quale deve essere attribuita la loggia armoniosa che caratterizza la facciata a monte della villa. Vi si accede da un cancello monumentale, attraverso uno scenografico viale di cipressi che immette nel parco. I locali della villa sono riservati alla famiglia Oliva che vi risiede. Il vasto parco recintato si compone di giardini e boschetti a vari livelli, di una volta arborea, una stanza di verzura, un belvedere, il teatro di verzura, vasche e fontane il tutto illuminato scenograficamente. Di grande interesse il ninfeo e l'antica scuderia dei Buonvisi, recentemente restaurata e comprendente mangiatoie ed arredi d'epoca. Il parco, la limonaia e le scuderie sono ordinariamente disponibili per l'organizzazione di eventi. Nei locali/ambienti della storica Villa Oliva è stato istituito un separato Ufficio di Stato Civile per la sola celebrazione dei Matrimoni con rito civile. Questo ufficio, denominato Ufficio di Stato Civile IV - Villa Oliva, per la sua funzione assumerà la denominazione di "Casa Comunale".

 
 

Villa Sardi

Villa Sardi

La Villa Sardi, sorge ad una altitutine di circa 300 metri, nella frazione di Sant'Ilario di Brancoli. L'edificio di grande interesse storico ed architettonico, risale al '400 e divenne proprietà della famiglia Sardi nel '500. La villa, edificata con caratteristiche di casa gentilizia "di campagna", nel '700 fu ampliata e impreziosita da una scala esterna, dal loggiato e da un giardino all'italiana con al centro una vasca ottagonale, mentre il fabbricato annesso fu arricchito da un piccolo campanile con l'orologio. La villa è completamente recintata, un accesso laterale immette nel prato sul quale di affaccia la scala esterna. Il piano nobile della villa si apre su un grande salone centrale sul quale di affacciano le camere che conservano arredi e tappezzerie d'epoca di grande pregio. I locali della villa ed il giardino sono ordinariamente disponibili per l'organizzazione di eventi. Nei locali/ambienti della storica Villa Sardi è stato istituito un separato Ufficio di Stato Civile per la sola celebrazione dei Matrimoni con rito civile. Questo ufficio, denominato Ufficio di Stato Civile V - Villa Sardi, per la sua funzione assumerà la denominazione di "Casa Comunale".

 
 

Villa Bottini

Villa Bottini


Costruita da Bernardino Buonvisi verso la metà del '500, la villa Bottini è l'unico esempio di villa lucchese all'interno delle mure urbane. Il raffinato disegno architettonico dell'edificio si unisce al ricco apparato decorativo all'interno, e allo splendido parco circondato da un alto muro di cinta che ne protegge l'intimità. Passata a Elisa Baciocchi agli inizi dell'800, e quindi ai Bottini, oggi è di proprietà del Comune di Lucca.

 
 

Villa Rossi

Villa Rossi

La Villa Rossi di Gattaiola fu costruita da Nicolao Civitali nei primi anni del 500 per Francesco Burlamacchi. Ha un vasto parco e ampio loggiato affrescato, chiuso d'inverno da vetrate che formano una veranda, con una capienza di 80 persone sedute ai tavoli. Ampi spazi interni completamente ed elegantemente arredati tra cui un salone da ballo che può ospitare 130 persone sedute ai tavoli. La capienza complessiva al piano nobile, interamente affrescato, è di 350 persone sedute. Annesse vi sono delle case coloniche ristrutturate, con 2 piscine, che possono ospitare una trentina di persone.

 
 

Villa La Badiola

Villa La Badiola

La Badiola (prima Villa Arnolfini), che si trova a S. Pancrazio, venne costruita da Girolamo Arnolfini (1490-1567) ed è uno splendido esempio di palazzo rinascimentale. Dopo gli Arnolfini i proprietari successivi furono i Sirti e poi i Contz. Nel 1812, Elisa Baciocchi, sorella di Napoleone sovrana di Lucca e di tutta la Toscana, volle unire Villa Arnolfi alla Villa Reale per creare una maestosa residenza.
Nel 1817 i due terreni vennero divisi. La Badiola, che si trova nel centro di un grande parco con piante secolari, ha la forma a parallelepipedo tipica del XVI secolo. Nel XVII secolo la villa venne ingrandita con due ali laterali.

 
 

Tenuta Maria Teresa

Tenuta Maria Teresa

La Tenuta Maria Teresa deve il suo nome alla omonima villa ottocentesca, dimora storica della Duchessa di Lucca, Maria Teresa di Savoia, sposa di Carlo Lodovico di Borbone. La villa e la Tenuta si trovano sulla collina di San Martino in Vignale, nello stupendo scenario di uliveti, vigneti e boschi da dove è possibile ammirare un panorama a 360°, che include la piana di Lucca con il fiume Serchio, i monti Pisani e la Valfreddana, in una cornice di colline in cui la natura è l'elemento predominante.

 

Costi

Le tariffe sono quelle decise dalla Giunta Municipale con deliberazione n. 125 del 25 giugno 2013

 
Orario della cerimonia
Sposi residenti (almeno uno)
Sposi NON residenti
Dal Lunedì al Venerdì
dalle 9 alle 12,30
Euro 300
Euro 700
Dal Lunedì al Venerdì
dalle 15,00 alle 18,30
Euro 450
Euro 1.000
Sabato
dalle 9 alle 12,30 e
dalle 15 alle 18,30
Euro 750
Euro 1250
Domenica e festivi (*)
dalle 9 alle 12,30 e
dalle 15 alle 18,30
Euro 750
Euro 1250


(*) Sono escluse le festività principali: Capodanno, Pasqua, 1° Maggio, Ferragosto, Natale

Il tariffario che precede è unicamente riferito agli importi dovuti al comune per la celebrazione.

Come fare

 Sposi

Gli sposi devono prendere contatti con la Villa per verificare la disponibilità alla data prescelta.
Il costo dell'utilizzo della villa è determinato dalla proprietà della stessa ed è quindi oggetto di trattativa in funzione dei servizi che vengono richiesti.
Una volta definiti gli accordi si dovrà contattare l'Ufficio Matrimoni.
 
Comune di Lucca
Ufficio Matrimoni Stato Civile
Via San Paolino 140
tel. +39 0583/442860 - 69
uff.matrimoni@comune.lucca.it

 

Realizzato con il CMS per siti accessibili FlexCMP ©

Ultimo aggiornamento: Giovedì, 24 Novembre 2016, alle ore 11:20