1. Menu principale
  2. Menu di sezione
  3. Contenuti della pagina
testata per la stampa della pagina
Menu principale

Contenuti della pagina

Lu.C.C.A.: Lucca Center of Contemporary Art - Museo di arte contemporanea

Palazzo Boccella, sede del Lu.C.C.A

Lucca Center of Contemporary Art si trova nel palazzo Boccella, detto "alla Fratta", nei pressi di Piazza Anfiteatro rappresenta il risultato di un progetto di ristrutturazione e riqualificazione che ha visto la nascita di un museo dedicato alle arti contemporanee.
Interessante è la stessa sede del museo in quanto edificio sorto lungo il tracciato delle Mura medievali di Lucca che vede al suo interno particolari come pilastri con tracce di affreschi raffiguranti figure allegoriche, Bacco, Cerere e Sileno, e personaggi in costume seicenteschi. 

Alla testimonianza storica legata alla struttura architettonica si contrappone l'allestimento delle sale bianche e asettiche predisposte per ospitare qualsiasi opera e istallazione di arte contemporanea. Particolare attenzione è data all'illuminazione esterna del Palazzo che risulta suggestiva per l'impatto e i giochi di luce. La cornice storica di Lucca e il moderno assetto del Museo fanno del Lu.C.C.A un centro attivo e prestigioso per l'arte contemporanea.
 

 

Mario Sironi e le illustrazioni per ‘Il Popolo d’Italia’ 1921-1940

Mario Sironi e le illustrazioni per ‘Il Popolo d’Italia’ 1921-1940

a cura di Fabio Benzi

dal 10 marzo al 3 giugno 2018

Una selezione di 100 opere scelte tra le quasi mille illustrazioni realizzate da uno dei più grandi esponenti dell’arte italiana del ‘900 per il quotidiano ufficiale del Partito Fascista. Un percorso di rilettura e riscoperta del talento artistico di Mario Sironi che mette in luce, in particolare, le sue doti di “disegnatore politico”. I suoi disegni ottennero un grande consenso tanto da essere considerati “una parte fondamentale della sua produzione artistica” senza la cui conoscenza risulta difficile comprendere appieno il corpus della sua produzione.
 
Le vignette di Sironi, vere e proprie opere d’arte realizzate perlopiù tra il 1921 e il 1927 usando tecniche come china, biacca, matita, tempera e collage su carta, con la loro satira tagliente e la loro ironia pungente, hanno come bersaglio soggetti esclusivamente politici come i partiti avversari, a partire da quello socialista fino a quello popolare, senza dimenticare la vecchia classe governativa liberale, la stampa filodemocratica, le ricche democrazie dell’America, della Francia e dell’Inghilterra nonché il comunismo russo.
 
L’esposizione sarà arricchita da un documentario che aiuterà i visitatori a comprendere e contestualizzare al meglio le opere e il lavoro del Sironi “illustratore”.
 
La mostra ha ottenuto il patrocinio di Regione Toscana, Comune di Lucca, Opera delle Mura, Camera di Commercio di Lucca, Confindustria Lucca, Confcommercio Province di Lucca e Massa Carrara, Confesercenti Toscana Nord, Confartigianato Imprese Lucca con il supporto di Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca e Gesam Gas+Luce.

 

Orari e informazioni

Orario mostra:
Da martedì a domenica ore 10-19
Chiuso il lunedì
 
Inaugurazione: 9 marzo 2018, ore 17.30 (su invito)

Biglietto Intero: 9€
Biglietto Ridotto: 7€ (Per gruppi superiori alle 15 unità; minori di 18 e maggiori di 65 anni; residenti nel Comune di Lucca; scolaresche (primarie e secondarie), universitari, insegnanti; disabili; soci: Arci, Edumuseicard, FAI, Touring Club Italiano, C.R.A., giornalisti stranieri con tesserino, guide turistiche con tesserino)
Gratuito per bambini fino ai 6 anni, un accompagnatore per ogni gruppo, accompagnatore disabile, due accompagnatori per scolaresche, giornalisti italiani con tesserino, soci ICOM, militari e forze dell'ordine con tesserino


Silvio Natali. Essenza del quotidiano

Lu.C.C.A. Lounge & Underground

dall’1 maggio al 3 giugno 2018

La ricerca dell’essenza della natura per arrivare all’essenza del Tutto. Andare oltre il dato visibile, senza porre un’eccessiva attenzione al vero, ci avvicina alla comprensione dell’assoluto perché mette in moto altri sensi, quelli del sentire e del percepire.
I dipinti tendono ad assumere un’essenza ideale perché vanno a violare ciò che riteniamo reale, uscendo dagli schemi del probabile per entrare in una dimensione metafisica prossima a quella del lucido sogno. L'artista cerca di distinguere il sentimento del piacere da quello della conoscenza profonda attraverso un compiacimento più estatico che estetico, sublimato in occasione di una rappresentazione che non vuole essere definita ‘realismo’. Ogni sua opera si propone come una totalità indivisibile, pur prendendo consistenza nell’accostamento di volumi segnici o cromatici, alla quale non possiamo assegnare alcuna giustificazione razionale visto che potrebbe non averne. La sfida del fruitore sta proprio nel cercare personali chiavi di accesso e di senso partendo da ciò che la sua mente considera ineludibile e rassicurante.

In alcuni lavori di Natali, il fondo si propone in maniera innaturale: i cieli assumono le venature di un marmo pregiato, le pareti di un muro si trasformano in quinte teatrali beckettiane, un campo di papaveri diventa il volo inverso e sublime di farfalle tropicali. Ne scaturiscono immagini realisticamente surreali nelle quali l’artista agisce con sviluppi impensabili e talvolta illogici. Rappresentazioni del non visibile che non ci meravigliano, ma svelano l’essenza del quotidiano.

 

Orari e informazioni

orario mostra: da martedì a domenica 10-19, chiuso lunedì
Ingresso libero

Inaugurazione:1 maggio 2018 ore 17

Contatti

Lu.C.C.A - Lucca Center of Contemporary Art
via della Fratta, 36
55100 Lucca
tel. +39 0583 492180
info@luccamuseum.com


Lu.C.C.A lo puoi seguire su:

 

Realizzato con il CMS per siti accessibili FlexCMP ©

Ultimo aggiornamento: Mercoledì, 09 Maggio 2018, alle ore 9:39