1. Menu principale
  2. Menu di sezione
  3. Contenuti della pagina
testata per la stampa della pagina

Contenuti della pagina

FAQ Piscine

I titolari di attività turistico ricettive (es. Case per vacanze; agriturismi etc.) che vogliono offrire ai loro ospiti l'uso di piscina, sono soggetti ad adempimenti particolari?
Il 20/03/2010 è entrato in vigore il regolamento regionale (D.P.G.R. n. 23/R del 26/02/2010) che dà piena attuazione alle disposizioni contenute nella L.R. Toscana n. 8/06 "Norme in materia di requisiti igienico -sanitari delle piscine ad uso natatorio.
Tale legge definisce come " Piscine private ad uso collettivo" quelle inserite in strutture adibite, in via principale, ad altre attività ricettive come alberghi, campeggi, strutture agrituristiche e simili, nonché quelle al servizio di collettività palestre o simili, accessibili ai soli ospiti, clienti, soci della struttura stessa.
Con la L.R. Toscana n. 8/06 ed suo regolamento di attuazione la Regione Toscana ha quindi provveduto ad emanare una disciplina che indica i requisiti minimi strutturali, tecnici, igienico ambientali ed anche gestionali che devono essere rispettati sia per i nuovi impianti che per gli impianti già esistenti.
Per la messa in esercizio di una piscina privata ad uso collettivo, il titolare deve presentare al Comune una dichiarazione di inizio attività corredata dai documenti che attestano il rispetto di quanto previsto dalla legge e dal regolamento. L'art. 50 del Regolamento suddetto indica dettagliatamente il contenuto delle dichiarazioni da inoltrare e i documenti da allegare.

Chi offre già da prima dell'entrata in vigore del regolamento regionale n° 23/10 l'uso di piscina agli ospiti o soci della propria attività è gualmente soggetto alle disposizioni contenute nella nuova normativa?
Si, anche gli impianti già in esercizio sono soggetti alla nuova normativa in quanto viene loro richiesto di adeguarsi alle nuove disposizioni. L'avvenuto adeguamento deve essere comunicato al Comune allo scadere di un anno dall'entrata in vigore del regolamento di attuazione.
Per giustificati motivi, può essere richiesta deroga (fino ad ulteriore 12 mesi) dei termini previsti per la realizzazione di opere di adeguamento.
Chi dispone di bacini fuori terra è ugualmente soggetto alle disposizioni della Legge regionale n. 8/06
Si. Le disposizioni contenute nel regolamento non si applicano solo nel caso di piscine destinate a usi curativi, riabilitativi e termali (vedere art. 1 c. 2 del regolamento D.P.G.R. n. 23/R del 26/02/2010)

Se la piscina già esistente non risponde ai requisiti minimi richiesti dalla normativa cosa si può fare?
Per le piscine attualmente esistenti ed in esercizio, la legge regionale prevede una disciplina derogatoria con la possibilità di richiedere deroghe definitive ai requisiti strutturali ed igienico sanitari delle piscine, qualora l'adeguamento ai requisiti stessi risulti tecnicamente impossibile; il regolamento specifica nel dettaglio i requisiti (e soli quelli) per i quali il responsabile della piscina può richiedere tale deroga.
Per richiedere eventuali deroghe come si può provare, in mancanza di precedenti autorizzazioni all'epoca non necessarie, che la piscina era già in esercizio prima dell'entrata in vigore del regolamento?
Fatta salva l'acquisizione del titolo abilitativo edilizio, al fine di poter usufruire dei Piani di adeguamento previsti dall'art. 19 della L.R. n. 08/06 il titolare presenta al Comune una dichiarazione sostitutiva di atto notorio redatta ai sensi della vigente normativa (vedi D.P.R. 447/00 artt. 46 e 47) in cui si attesta la messa in esercizio dell'impianto prima dell'entrata in vigore del regolamento regionale (D.P.G.R. n. 23/R del 26/02/2010).

Per i nuovi impianti può essere richiesta una eventuale deroga rispetto ai requisiti richiesti dal regolamento?
No. Per i nuovi impianti è prevista esclusivamente deroga ai parametri chimici e chimico fisici dell'acqua così come indicato dall'art. 37 del regolamento.

Realizzato con il CMS per siti accessibili FlexCMP ©

Ultimo aggiornamento: Martedì, 27 Maggio 2014, alle ore 12:39