1. Menu principale
  2. Menu di sezione
  3. Contenuti della pagina
testata per la stampa della pagina

Contenuti della pagina

Chiesa di S.Agostino

La Chiesa di S.Agostino si trova nell'omonima piazza nel centro storico di Lucca . Ricostruita nel XIV secolo su un monastero agostiniano e sulla chiesa di S.Salvatore in Muro, vede ancora visibili alla base del campanile i ruderi del Teatro Romano del II secolo. Residue strutture dell'edificio sono rimaste integre in alcuni interni di Via S.Giorgio, Via S.Sebastiano e Piazzetta delle Grazie: qui la curvatura delle case indica la loro diretta costruzione sulle fondazioni del Teatro.

In passato, una curiosa leggenda è nata intorno alla botola della chiesa di S.Agostino per la quale un uomo che aveva scagliato un sasso contro l'effigie della Vergine era poi caduto nella botola. Successivamente si formano altre simili leggende che portarono alla convinzione che la città di Lucca disponesse di uno degli sbocchi infernali. Nella ricerca di conferme, ci fu perciò chi calò una corda nella voragine, ritraendola bruciacchiata, o chi vi calò un cane, che ugualmente ne uscì bruciato e odorante di zolfo. Verso la fine del XVIII secolo, prima che la voragine della botola venisse tappata definitivamente, ci fu chi propose addirittura di incanalarvi le acque straripate del Serchio, in modo da salvare la città e dare refrigerio ai dannati nell'inferno.
 
Per saperne di più
RODOLFO DEL BECCARO, Lucca leggende e storie Titania Editrice

Realizzato con il CMS per siti accessibili FlexCMP ©

Ultimo aggiornamento: Mercoledì, 01 Luglio 2015, alle ore 9:17