1. Menu principale
  2. Menu di sezione
  3. Contenuti della pagina
testata per la stampa della pagina
Menu principale

Contenuti della pagina

Politiche Formative: si apre il Tavolo Permanente per la scuola

 

Attivato anche il nuovo Centro Giochi Educativo di San Vito che ospita 20 bambini in età compresa tra i 18 e i 36 mesi.

Prosegue a ritmo serrato il percorso dell'Amministrazione comunale nel campo delle Politiche Formative. L'assessora Ilaria Vietina ha convocato per venerdì 25 gennaio (ore 17), presso la Chiesina dell'Agorà, il primo incontro per organizzare un Tavolo Permanente per la Scuola all'interno del nostro territorio. L'invito è rivolto ai dirigenti, agli insegnanti, ai genitori e a tutti coloro che nelle scuole e nelle associazioni lavorano per costruire una scuola migliore e rispettosa dei diritti di tutti e di ciascuno.

L'iniziativa nasce dall'incontro avvenuto durante il Consiglio Comunale del 20 novembre scorso quando, nella parte di seduta convocata in modalità aperta, gli studenti e le studentesse hanno avanzato una pluralità di richieste. In primo luogo che vengano ascoltati e accolti i pareri degli alunni assicurando loro la libertà di parola e di idee, che siano rispettate le loro identità e il diritto ad essere amati, che sia tutelato il diritto allo studio, la lotta contro il bullismo e la discriminazione. E' stato richiesta inoltre l'organizzazione di corsi aperti agli alunni in difficoltà con le scuole aperte durante il pomeriggio, la cura per gli arredi e i laboratori scolastici in modo da usufruirne regolarmente, l'attivazione di percorsi per denunciare e tutelare i bambini nei paesi di guerra, lottando contro il loro sfruttamento.

"L'obiettivo - spiega l'assessora Ilaria Vietina -  è quello di iniziare a costruire un percorso che possa seguire lo sviluppo di progetti e di attività dentro e intorno alle scuole che siano rispettosi di questi diritti e che sappiano mettere al centro l'educazione e la formazione della persona, al fine di realizzare le politiche scolastiche dell'inclusione, dell'integrazione e della partecipazione".
"Scuola al centro significa creare percorsi di partecipazione che non favoriscono solo la responsabilizzazione degli adulti, ma soprattutto la prevenzione dei disagi che più colpiscono i giovani e giovanissimi" - ha aggiunto l'assessora alla Partecipazione Katyuscia Tomei.
"Il Tavolo Permanente - ha aggiunto Enrica Picchi, presidente della Commissione consiliare Cultura, Istruzione e Sport - sarà uno strumento importante in grado di dar voce a chi vive la scuola".

Altra novità che riguarda le Politiche Formative, è la realizzazione del nuovo Centro Gioco di San Vito, in un edificio collegato all'attuale asilo nido, che amplia l'offerta del Comune di Lucca nell'ambito dei Servizi Educativi Prima Infanzia. Nella struttura sono accolti 20 bambini in età compresa tra i 18 e i 36 mesi. I lavori hanno avuto il cofinanziamento dalla Regione Toscana a seguito della partecipazione del Comune di Lucca al bando delibera CIPE n.166/2007 - PAR FAS 2007/2013. I lavori sono stati progettati e coordinati dall'Unità Organizzativa Edilizia Scolastica ed eseguiti dalla Ditta MCF srl di Lucca assegnataria della gara di appalto relativa. L'inaugurazione dello spazio che già sta ospitando, in fase di inserimento, i piccoli ospiti avverrà sabato 26 gennaio alle ore 11.30 alla presenza del Sindaco, dell'assessore di riferimento e delle varie autorità locali e soprattutto dei genitori e delle educatrici e degli abitanti del quartiere San Vito. "Esprimiamo soddisfazione per l'inizio dell'attività di questo ulteriore servizio che la cittadinanza avrà a disposizione - ha dichiarato l'assessora Ilaria Vietina - La nuova struttura permetterà di dare risposte concrete alle esigenze delle famiglie con bambini piccoli, offrendo una possibilità ulteriore per l'accesso ai servizi educativi dislocati sul territorio".


 

Realizzato con il CMS per siti accessibili FlexCMP ©

Ultimo aggiornamento: Mercoledì, 21 Maggio 2014, alle ore 11:31