1. Menu principale
  2. Menu di sezione
  3. Contenuti della pagina
testata per la stampa della pagina
Menu principale

Contenuti della pagina
 

Il Comune di Lucca è stato ammesso ai finanziamenti del bando regionale relativo alla mobilità elettrica. Due in particolare i progetti presentati dall'Amministrazione inseriti nel PAC 2011 e finalizzati al miglioramento della qualità dell'aria che risultano totalmente finanziati con risorse regionali, senza necessità del co-finanziamento comunale. 
 
L'assessore all'ambiente Giuseppe Pellegrini Masini dichiara: "Ritengo una ottima notizia il finanziamento di questi due progetti che vanno nella direzione di promuovere una mobilità sostenibile che intendiamo espandere e favorire il più possibile. La mobilità elettrica può divenire una componente importante della mobilità sostenibile assieme alla mobilità ciclabile ed al trasporto pubblico. Siamo consapevoli che molto c'è da fare ma è un cambiamento necessario per raggiungere livelli di qualità dell'aria migliori e quindi tutelare la salute dei cittadini".

Il primo progetto, dell'importo complessivo di 321.510,25 euro,  consiste nella realizzazione di un'autostrada ciclabile dotata di infrastrutture elettriche per la ricarica di biciclette elettriche a pedalata assistita e scooter elettrici, da collocare lungo il percorso ciclabile di collegamento tra i comuni di Lucca, Capannori, Porcari (progetto ciclabile della Via Francigena). La rete infrastrutturale consentirà di servire un'area su cui gravitano elevati flussi di traffico di collegamento da e verso la città di Lucca. I punti di ricarica per biciclette elettriche sono ubicati sia lungo il tracciato ciclabile che in prossimità dello stesso in corrispondenza dei punti di maggior sviluppo urbanistico e di maggior attrattiva per la popolazione: Piazza San Ponziano, Via Dante Alighieri, Via di Piaggia, San Filippo zona ospedale, Via Paladini (presso parcheggio e scuola elementare Mons.Guidi). Si prevede che ogni punto di ricarica consenta il collegamento elettrico per 10 biciclette e per 2 scooter elettrici. Il progetto prevede che presso i parcheggi Carducci e Palatucci vengano realizzate due solar bike station, una struttura dedicata alla sosta e ricarica di veicoli leggeri, con accesso controllato e riservato agli utenti dotati di tessera RFID. La stazione sarà costituita da una struttura in acciaio e una copertura di pannelli fotovoltaici. Il progetto prevede anche la fornitura e l'installazione di un sistema di video sorveglianza composta da telecamera digitale, software di controllo, elaborazione dei dati e sistema di backup, connesso al Web-server comunale. 

Il secondo progetto ammesso al finanziamento regionale di 224.554,20 euro riguarda la realizzazione di un sistema di car-sharing costituito da 6 veicoli elettrici e da una infrastruttura elettrica con 4 stazioni di ricarica a servizio degli enti: Comune di Lucca, Capannori, Porcari, Dipartimento Arpat di Lucca, Provincia di Lucca e Azienda Sanitaria 2. Il progetto è finalizzato alla realizzazione di infrastrutture elettriche e ad una flotta di veicoli elettrici da adibire a forme di car-sharing tra gli enti coinvolti. Sarà in questo modo possibile sostituire un pari numero di veicoli a combustione a vantaggio della tutela dell'aria. Considerando una percorrenza media  di 7800 km all'anno degli enti coinvolti, si calcola di evitare 0,6 kg di emissione di PM10 all'anno se saranno sostituite 10 auto a benzina. La riduzione di emissione di PM10 passa a 3,3 kg all'anno se ad essere sostituiti saranno veicoli di tipo Euro 0. 
 
L'assessore all'ambiente Giuseppe Pellegrini Masini dichiara: "Ritengo una ottima notizia il finanziamento di questi due progetti che vanno nella direzione di promuovere una mobilità sostenibile che intendiamo espandere e favorire il più possibile. La mobilità elettrica può divenire una componente importante della mobilità sostenibile assieme alla mobilità ciclabile ed al trasporto pubblico. Siamo consapevoli che molto c'è da fare ma è un cambiamento necessario per raggiungere livelli di qualità dell'aria migliori e quindi tutelare la salute dei cittadini".

 

Realizzato con il CMS per siti accessibili FlexCMP ©

Ultimo aggiornamento: Mercoledì, 21 Maggio 2014, alle ore 11:31