1. Menu principale
  2. Menu di sezione
  3. Contenuti della pagina
testata per la stampa della pagina

Contenuti della pagina

Imposta di soggiorno


 

A partire dal 1° gennaio 2022, termina la fase di sospensione deliberata dal Consiglio Comunale e troverà applicazione il Regolamento approvato nella sua ultima stesura con deliberazione del Consiglio Comunale n. 216 del 17 dicembre 2020

Si ricorda che entro il 15 aprile  2022 , come previsto dal regolamento vigente sull'imposta di soggiorno, è necessario :

  1. Presentare la comunicazione relativa ai pernottamenti imponibili/esenti relativi ai mesi di gennaio/febbraio/marzo 2022
  2. Effettuare il versamento dell'imposta di soggiorno relativa ai pernottamenti soggetti ad imposta dello stesso trimestre

Che cos'è l'imposta di soggiorno

È l'imposta a carico di chi alloggia nelle strutture ricettive del territorio comunale, determinata per persona e per pernottamento.

 

Presupposto dell'imposta è il pernottamento nelle strutture ricettive alberghiere, extralberghiere ed all'aperto situate nel territorio del Comune di Lucca.

In queste categorie rientrano:

  • tutte le strutture alberghiere, extra alberghiere ed all’aperto gestite per la produzione e l’offerta al pubblico di servizi per l’ospitalità, come definite dalla Legge Regionale della Toscana 20.12.2016 n° 86 (Testo unico del sistema turistico regionale).
  • le locazioni turistiche come disciplinate dall'art.53 dell' All.1 al D.lgs 79/2011, dall'art. 4 Legge 21 giugno 2017 n. 96 e dalla Legge Regionale citata.

Sono tenute al pagamento dell'Imposta le persone non residenti nel Comune di Lucca che pernottano nelle strutture ricettive sopradescritte, fatte salve le esenzioni previste dal Regolamento Comunale vigente.

L’imposta è dovuta fino a un massimo di tre pernottamenti consecutivi, nella stessa struttura.

Chi deve applicare l’imposta

Chi gestisce una struttura ricettiva sul territorio comunale è responsabile del pagamento d’imposta, con diritto di rivalsa sui soggetti passivi, salvo il caso in cui la prenotazione del soggiorno sia intermediata da Airbnb.

Il responsabile d’imposta, deve :

  • registrare la struttura in concomitanza con l’inizio dell’attività -registrazione nuove strutture
  • informare i propri ospiti riguardo all’esistenza dell’imposta di soggiorno e verificare se hanno diritto all’esenzione  istituendo a tal fine appositi spazi nella struttura e sui canali utilizzati dalla struttura per pubblicizzarsi, compresi tutti i siti web e portali/piattaforme online.
  • richiedere il pagamento dell'Imposta di soggiorno al momento dell'incasso del corrispettivo per il soggiorno e contestualmente rilasciare quietanza .
  • presentare la comunicazione trimestrale ed effettuare il versamento
  • presentare la dichiarazi

Registrazione Nuove Strutture

L'apertura di nuove strutture ricettive e l'avvio di attività di locazione turistica comporta  l'obbligo di registrazione in concomitanza con l'inizio dell'attività .
Come previsto dall'art. 24 comma 4 del D.L. n. 76/2020 convertito con la Legge n. 120/2020 le credenziali rilasciate in precedenza dall’Amministrazione Comunale sono state dismesse dalla data del 30 settembre 2021 e l'accesso al portale dedicato è possibile da tale data solo attraverso un'identità digitale ( SPID o CIE).

La registrazione potrà avvenire mediante una delle modalità di seguito descritte:


  • accedere direttamente al Portale dedicato https://lucca.imposta-di-soggiorno.it/  mediante SPID o CIE e seguire le istruzioni. Una volta completate le operazioni, al fine di poter utilizzare il portale, dovrà essere trasmesso all'Ufficio Tributi - per il tramite del protocollo generale - il Modulo di Richiesta di Registrazione.

N.B. La registrazione si considera correttamente effettuata solo se effettuati entrambi i passaggi

  • In alternativa, è ancora possibile trasmettere, per il tramite del protocollo generale, il “Modulo di Richiesta di Registrazione” direttamente all'Ufficio Tributi. Una volta presa in carico la nuova struttura, l'Ufficio ne darà comunicazione al richiedente che potrà quindi accedere al Portale dedicato mediante SPID o CIE.

In entrambi i casi, qualora ci si avvalga di un delegato munito di identità digitale SPID o CIE, la richiesta di registrazione dovrà essere corredata dalla apposita delega espressa  (delega identità digitale).
L’operatore del Comune, dopo aver accertato l’identità del richiedente, provvederà a registrare la delega nel sistema e invierà una notifica alla email del delegato e del delegante.
Quest'ultimo, in qualunque momento, potrà revocare la delega presentando apposita comunicazione all’ufficio imposta di soggiorno che procederà immediatamente alla disattivazione.

Gestione dell'imposta

Il responsabile d'imposta deve inviare una comunicazione trimestrale al Comune contenente i pernottamenti registrati per il calcolo dell’imposta di soggiorno e l’imposta dovuta.
Attraverso il portale dedicato https://lucca.imposta-di-soggiorno.it/ - cui si accede previa registrazione - è possibile compilare e trasmettere online la comunicazione.
In alternativa la comunicazione può essere effettuata su modello messo a disposizione e disponibile sul portale istituzionale del Comune.
La comunicazione deve essere presentata anche in  assenza di pernottamenti imponibili entro 15 giorni dalla chiusura del relativo trimestre:

  • entro il 15 aprile per il I trimestre (gennaio-marzo)
  • entro il 15 luglio per il II trimestre (aprile-giugno)
  • entro il 15 ottobre per il III trimestre (luglio-settembre)
  • entro il 15 gennaio per il IV trimestre (ottobre-dicembre)
  • La mancata presentazione della comunicazione o la presentazione di una comunicazione trimestrale infedele, costituisce violazione di norma regolamentare.

Entro le stesse scadenze previste per la comunicazione, deve essere effettuato il versamento :

  • tramite sistema pagoPA accessibile direttamente dal portale
  • con bonifico bancario - IBAN IT15J0760113700001013391469 intestato a Comune di Lucca
  • Imposta di  soggiorno - Servizio Tesoreria
  • con bollettino di c/c postale numero 1013391469

Esenzioni

L'imposta non è dovuta per i pernottamenti da parte dei soggetti di seguito indicati:

  1. i minori fino al compimento del quattordicesimo anno di età;
  2. un autista di pullman e una guida turistica di accompagnamento di gruppi non inferiori a 25 unità;
  3. i soggetti che assistono i degenti ricoverati presso strutture sanitarie del territorio comunale, per un massimo di due persone per paziente;
  4. coloro che soggiornano a Lucca per sottoporsi a terapie presso le strutture sanitarie ubicate nel territorio cittadino, ed un accompagnatore per paziente;
  5. i portatori di handicap non autosufficienti e gli accompagnatori associati ai portatori di handicap;
  6. i militari e gli appartenenti alle forze o corpi di polizia, nonché del Corpo nazionale dei Vigili del Fuoco e della Protezione Civile nazionale e regionale che pernottano per esclusive esigenze di servizio;
  7. i soggetti che alloggiano in strutture ricettive a seguito di provvedimenti adottati da autorità pubbliche, per fronteggiare situazioni di carattere sociale nonché di emergenza conseguenti ad eventi calamitosi o di natura straordinaria o per finalità di soccorso umanitario.
  8. studenti regolarmente iscritti a Corsi universitari, di Conservatorio, di Istruzione Secondaria di Secondo Grado, Istruzione Superiore, Corsi di Formazione Professionale, in Istituti ubicati nel territorio comunale.
  9. lavoratori occupati presso aziende/imprese che svolgano attività, anche temporanea, nel territorio comunale a condizione che il soggiorno superi i tre pernottamenti continuativi.
  10. il personale dipendente della struttura ricettiva che ivi svolge attività lavorativa;
  11. le persone ospitate dalle strutture ricettive a titolo gratuito su richiesta dell’Amministrazione comunale per finalità di promozione e sviluppo del territorio cittadino.

L'esenzione deve risultareda idonea documentazione, predisposta su supporto cartaceo o informatico dal soggetto responsabile del pagamento dell'imposta e da questi conservata ai fini della dichiarazione annuale e dei successivi controlli (link alla modulistica)

Tariffe

A)Strutture alberghiere

B) Campeggi e ostelli

 
 
Classificazione
Imposta(euro)
1 stella
1.50
2 stelle
1.50
3 stelle
2.00
4 stelle
2.00
5 stelle
2.50
 
Classificazione
Imposta(euro)
unica
1.00
 
 

C) Tutte le altre strutture ricettive diverse da quelle precedenti

 
Classificazione
Imposta(euro
Unica
1.50
 
 

Dichiarazione annuale

Deve essere presentata entro entro il 30 giugno dell’anno successivo a quello in cui si è verificato il presupposto impositivo (la condizione che rende obbligatorio il pagamento dell'imposta) cumulativamente ed esclusivamente in via telematica

Conservazione della documentazione

Il Responsabile d'imposta è tenuto a conservare tutta la documentazione relativa all’imposta di soggiorno per almeno 5 anni.

Sanzioni

 
Violazioni
Sanzioni

omessa presentazione della dichiarazione annuale
150% del tributo dovuto con un minimo di € 50,00
presentazione di dichiarazione annuale infedele
100% dell' imposta dovuta

Omesso, ritardato  o parziale versamento
30% dell'imposta dovuta
Versamento effettuato con ritardo entro 90 giorni dalla scadenza
15% dell'imposta dovuta
Versamento effettuato con ritardo non superiore a 15 giorni dalla scadenza
15% dell'imposta dovuta ulteriormente ridotta ad un importo pari ad 1/15 del tributo versato tardivamente per ogni giorno di ritardo rispetto alla scadenza
 

Alla violazione delle norme regolamentari si applica la sanzione amministrativa da 25 euro a 500 euro

 

Normativa di riferimento

Modulistica

Contatti

Ufficio Imposta di soggiorno
Sede: Via Bigongiari  41 - Fraz.  S. Anna
email: ids@comune.lucca.it


Tel. 0583.442496


 

Realizzato con il CMS per siti accessibili FlexCMP ©

Ultimo aggiornamento: Giovedì, 07 Aprile 2022, alle ore 11:55