1. Menu principale
  2. Menu di sezione
  3. Contenuti della pagina
testata per la stampa della pagina
Menu principale

Contenuti della pagina

Consiglio Comunale, seduta del 3 dicembre

Consiglio Comunale, seduta del 3 dicembre

Dopo la fase dedicata alle raccomandazioni e alla risposta ad interrogazioni il Consiglio Comunale si è aperto con il dibattito sulla questione Ato Costa, in seguito alla richiesta di presentata dai consiglieri Rosellini (M5S), Lenzi (IdV), Angelini (Governare Lucca), Fazzi (Liberi e Responsabili), Macera e Martinelli (Forza Italia). Nella richiesta si chiedeva che il sindaco riferisse in Consiglio Comunale sulla questione e sulla posizione che il Comune di Lucca intende assumere in merito al gestore unico. Dopo un ampio dibattito, sul tema sono stati presentati due ordine del giorno: uno presentato dalla consigliera Rosellini (M5S), l'altro dai gruppi di maggioranza PD, Sel e Lucca Civica. Il primo è stato respinto, l'altro approvato con 16 voti favorevoli e 5 contrari. Nel documento approvato si impegna il sindaco e la giunta, tra le altre coese, a chiedere con la dovuta fermezza all'Autorità di Ato Costa una strategia che tenga conto delle leggi nazionali ed europee, oltre che del Piano regionale in fase di approvazione; a contribuire e stimolare tutti gli enti sulla necessità di adottare un piano interprovinciale dei rifiuti; a portare avanti in assemblea Ato Costa, congiuntamente con gli altri Comuni, la richiesta di valutare la necessità di individuare, tramite gara, un socio privato di minoranza per Reti Ambiente Spa solo dopo l'adozione del Piano Interprovinciale e Regionale Ordinario e comunque non prima di aver valutato pienamente la possibilità di una gestione totalmente pubblica; ad esplorare la possibilità di istituire, nella fase intermedia, una commissione intercomunale; a perseguire l'incremento di raccolta differenziata; a manifestare all'interno di Ato costa la necessità che la pianificazione a livello interprovinciale degli impianti di trattamento e smaltimento si faccia carico di soluzioni innovative per la gestione dei rifiuti industriali e speciali contemplando lo smaltimento in discarica come ultima ratio.

La discussione in Consiglio è proseguita sulla proposta di permuta di aree per la regolarizzazione  di una variante al tracciato di Via della Billona. Il documento, approvato con 17 voti favorevoli, 3 astenuti e 1 non voto, prevede la semanializzazione del tratto dimesso di Via della Billona rappresentato al Catasto Terreni, foglio 77, mappale 1189 di mq 185 e di trasferire tale tratto, a titolo di permuta, a quattro cittadini; di acquistare a questi ultimi l'area di mq 275 posta a Monte S.Quirico interessata dal nuovo tracciato di via della Billona. Il valore delle aree oggetto di permuta può ritenersi equivalente e quindi la permuta ha luogo alla pari senza rifacimenti in denaro tra le parti.

Di seguito si è passati alla discussione sulla proposta di delibera per una vendita a titolo di retrocessione di un terreno posto in S.Vito ad alcuni cittadini. L'atto è stato approvato con 17 voti favorevoli e 3 astenuti.

Infine il Consiglio Comunale ha approvato, con 18 voti favorevoli e 2 astenuti, l'acquisto a titolo gratuito da alcuni cittadini di un terreno situato a San Marco, località Salicchi.

 


 

Realizzato con il CMS per siti accessibili FlexCMP ©

Ultimo aggiornamento: Mercoledì, 21 Maggio 2014, alle ore 11:32