1. Menu principale
  2. Menu di sezione
  3. Contenuti della pagina
testata per la stampa della pagina
Menu principale

Contenuti della pagina

Furti di biciclette: il contrasto passa attraverso il sistema di identificazione

Furti di biciclette: il contrasto passa attraverso il sistema di identificazione

Via libera della Giunta ad un'indagine conoscitiva condotta dalla Polizia Municipale che permetterà di adottare, anche nel Comune di Lucca, uno dei meccanismi di prevenzione contro la piaga del furto di biciclette. "È un provvedimento che può apparire di ordinaria amministrazione ma che in realtà mira a risolvere una problematica quotidiana tanto sottovalutata quanto, invece, avvertita dai cittadini - spiega l'assessore alla sicurezza Francesco Raspini.

Tra degli obiettivi del programma di mandato del Sindaco Tambellini vi era l'implementazione di tutte le forme di mobilità alternative all'automobile privata ed ecco, che l'Amministrazione ha ritenuto i furti di biciclette - particolarmente frequenti nelle zone di maggior afflusso di persone quali il centro storico e la stazione - come uno dei fattori disincentivanti all'utilizzo di tale mezzo di trasporto. "Naturalmente - aggiunge l'assessore - non è possibile eliminare del tutto il fenomeno. Siamo, però, convinti, che con alcuni accorgimenti sia possibile abbatterlo in modo significativo".

Sulla scia di quanto fatto in altre realtà locali, il Comune metterà a disposizione dei cittadini alcuni sistemi di identificazione univoca del proprio mezzo che, al costo di pochi euro, garantiranno sia una efficace funzione deterrente che un importante ausilio alle forze di polizia in caso di furto.

"Esistono sul mercato molti servizi estremamente differenti tra loro per costi, efficacia e praticità di utilizzo - spiega Raspini - Si va dalla vera e propria marchiatura del velocipede all'apposizione di targhe adesive indelebili ed eliminabili da eventuali ladri solo danneggiando il veicolo". In sostanza, la Giunta con il provvedimento di oggi ha dato mandato alla Polizia Municipale di svolgere un'indagine di mercato - anche studiando le buone prassi adottate in altri Comuni - per capire quale sistema esistente coniuga la migliore praticità ed economicità per l'utente, con la massima garanzia di sicurezza del mezzo.

Un sistema che, nelle intenzioni dell'Amministrazione, sembra destinato a vedere la luce nel giro di poche settimane: "Confido di poter attivare il servizio anche a Lucca già entro la fine del mese di gennaio -  dichiara l'assessore - La fase sperimentale verrà gestita direttamente dal Comando dei Vigili i quali avranno il compito di contrassegnare le biciclette di tutti i cittadini che lo richiederanno. Se l'idea avrà il successo che ci attendiamo sarebbe interessante poter coinvolgere in qualche modo anche gli operatori economici delle due ruote - penso ad esempio ai rivenditori - che da una maggiore sicurezza dai furti potrebbero vedere crescere il valore dei loro prodotti."

 


 

Realizzato con il CMS per siti accessibili FlexCMP ©

Ultimo aggiornamento: Mercoledì, 21 Maggio 2014, alle ore 11:32