1. Menu principale
  2. Menu di sezione
  3. Contenuti della pagina
testata per la stampa della pagina
Menu principale

Contenuti della pagina

Dimissioni Andrea Arrighini - Intervento del Sindaco Alessandro Tambellini

Questo pomeriggio il Dott. Arrighini mi ha comunicato l'intenzione di presentare le sue dimissioni dall'incarico di consulenza con il Comune di Lucca - afferma il Sindaco Tambellini - Nonostante il giudizio positivo sul contributo fornito da Arrighini, le accetto perché ritengo che ciò possa contribuire a favorire valutazioni più equilibrate e oggettive dell'accaduto. Per quanto mi riguarda, ringrazio Arrighini per l'ottimo lavoro svolto in questi mesi, finalizzato anche al varo del Cartellone degli Eventi che vedrà la luce nel prossimo mese e per il quale il suo apporto è stato determinante. Ciononostante, penso sia importante restituire serenità all'ambiente e, per tale ragione, prendo atto della sua volontà, augurandomi che ciò serva a chiarire ulteriormente le polemiche degli ultimi giorni.

Polemiche che, lo ribadisco, ritengo sproporzionate - sia nei modi che nei toni utilizzati - se commisurate alla consistenza dei fatti. Come ho già avuto modo di dire, infatti, questa vicenda non ha determinato nessun danno economico per la città, dato che si è trattato solo un attività posta in essere senza che fossero stati messi in piedi tutti i necessari passaggi amministrativi. Un errore che abbiamo avuto il coraggio di ammettere senza vergogna, proprio perché consapevoli di aver operato con le migliori intenzioni.
Sono rimasto veramente colpito dal tenore degli attacchi subiti dall'Assessore Tuccori in questi giorni. Attacchi, anche di carattere personale, che hanno ingiustamente messo in dubbio la sua onorabilità. L'assessore, interpretando il suo ruolo con la generosità che gli è propria, si è interessato direttamente anche ad alcuni dettagli che dovevano essere seguiti dagli uffici. Sempre con le migliori intenzioni, senza voler favorire indebitamente nessuno, con la serietà e con l'onestà che ha sempre dimostrato anche nella sua vita professionale. E' per questo che gli rinnovo la mia fiducia, convinto che questa vicenda non solo non ostacolerà l'ottimo lavoro che lui sta facendo, ma spingerà tutti noi ad essere sempre più rigorosi nel perseguire la perfezione degli atti.

Certo, non mi stupisce la severità che ci è stata riservata in questi giorni nonostante il rilievo veramente modesto della vicenda. L'agire di chi amministra la cosa pubblica deve essere trasparente e sottoposto a continue verifiche. Tuttavia, mi viene da sorridere al pensiero che qualcuno ritenga che il nostro stile di governo sia quello di organizzare piccole macchinazioni da ladri di galline. Questa città non è stata in passato aliena da fatti ben più gravi, quelli sì veri e propri scandali. Non ricordo in quei casi un'eguale intransigenza nel giudizio.


 


 

Realizzato con il CMS per siti accessibili FlexCMP ©

Ultimo aggiornamento: Mercoledì, 21 Maggio 2014, alle ore 11:32