1. Menu principale
  2. Menu di sezione
  3. Contenuti della pagina
testata per la stampa della pagina
Menu principale

Contenuti della pagina

“After geometry comes freedom”: le opere di Attilio Terragni in mostra alla Casermetta San Salvatore fino all’11 gennaio

16 dicembre 2014

Molti architetti e molti cittadini hanno assistito ieri pomeriggio (lunedì 15 dicembre) alla conferenza inaugurale di "After geometry comes freedom", la personale di pittura dell'architetto e ingegnere comasco Attilio Terragni. Incantati hanno seguito la conversazione tra l'autore e l'architetto lucchese Lorenzo Ricciarelli, in movimento tra il tempo e i tempi, tra il non essere e le sue geometrie, tra la sfera e l'umorismo dell'architettura. “Ci prendiamo troppo sul serio, non ci divertiamo più, e questo ci frega. Certo, l'architettura è un'arte complessa, silenziosa, in divenire tra le quattro dimensioni. Quando dipingo - ammette Terragni - ho a che fare con una tavola di sole due dimensioni ed è molto più semplice."
Ad accoglierlo a Lucca, presso l'auditorium della Cappella Guinigi, il Sindaco Alessandro Tambellini, l'assessore all'Urbanistica Serena Mammini, il Presidente dell'Opera delle Mura Alessandro Biancalana e il Presidente dell'Ordine degli Architetti Elvio Cecchini. Una pluralità che indica che qualcosa sta cambiando: c'è forte volontà, da parte dell'amministrazione comunale, di ampliare le occasioni per alzare il livello del dibattito culturale cittadino creando momenti di riflessione sul "fare città".
"Vogliamo ricercare un linguaggio condiviso - spiega l'assessore Serena Mammini - per parlare di buona architettura e buona urbanistica. Abitare Lucca ci rende tutti responsabili nei confronti della bellezza. La storia, la tecnica e la natura sono i tre grandi sistemi di riferimento sui quali vogliamo innestare un percorso insieme ai professionisti e ai cittadini."
Come a dire, insomma, che di certo non finisce qui e che il programma in allestimento per il nuovo anno presenterà sorprese e nuove occasioni. Intanto la mostra delle opere di Attilio Terragni accompagnerà il periodo natalizio e rimarrà visitabile nella casermetta San Salvatore fino all'11 gennaio.

 
 

Realizzato con il CMS per siti accessibili FlexCMP ©

Ultimo aggiornamento: Martedì, 16 Dicembre 2014, alle ore 15:29