1. Menu principale
  2. Menu di sezione
  3. Contenuti della pagina
testata per la stampa della pagina
Menu principale

Contenuti della pagina

Pista di pattinaggio: quasi finiti i lavori di smontaggio della vecchia copertura, dopo Pasqua potranno ricominciare gli allenamenti

25/03/2021

Alla pista di pattinaggio di via del Brennero è in fase avanzata lo smontaggio della vecchia copertura. Stamani (25 marzo) l'assessore allo sport Stefano Ragghianti, insieme ai funzionari dell'ufficio edilizia sportiva del Comune, ha effettuato un sopralluogo.

 

Il tetto in lamiera dell'impianto, costruito alla metà degli anni Ottanta, è stato oggetto di diversi interventi tampone nel corso degli ultimi anni. Per questo motivo l'amministrazione Tambellini ha deciso di investire circa 270mila euro di risorse proprie, a cui si aggiungono 48mila euro di finanziamento da parte della Regione Toscana, per dare agli atleti e alle atlete che frequentano la struttura un luogo dove allenarsi più rispondente alle loro necessità.

 

Lo smontaggio della copertura, che è iniziato nei giorni scorsi, dovrebbe concludersi già alla fine di questa settimana: la pista, nella modalità scoperta, sarà dotata di 4 fari che consentiranno gli allenamenti anche in notturna e sarà effettuata una pulizia del verde circostante.

 

“Con questo primo step dei lavori – spiega l'assessore Ragghianti – saremo in grado di riaprire dopo Pasqua la pista di pattinaggio: in questo modo i giovani delle due associazioni Lucca Roller Club e Skating Lucca potranno effettuare gli allenamenti per tutto il periodo estivo, grazie alla nuova illuminazione anche in orari serali. Nel frattempo abbiamo affidato l'incarico per la progettazione esecutiva della nuova tensostruttura che coprirà completamente la pista, così da renderla nuovamente utilizzabile anche nel periodo invernale”.

 

La nuova tensostruttura sarà a forma di capanna e avrà la certificazione antisismica, sarà ancorata a terra e avvolgerà completamente l'impianto, anche sui suoi lati, passando all'esterno delle ringhiere che delimitano la pista. In questo modo sarà creato un ambiente completamente isolato dall'esterno, al quale si potrà accedere attraverso porte in alluminio. In estate potranno essere aperti i teli laterali per il ricircolo dell'aria. Toccherà adesso agli ingegneri che hanno ottenuto l'incarico stabilire nel dettaglio tutte le caratteristiche della nuova struttura, dopo di che il Comune pubblicherà una gara che comprenderà la fornitura e l'installazione della tensostruttura, l'installazione dell'impianto di illuminazione ordinaria e di sicurezza, la sistemazione dell'area esterna a verde e la creazione di posti per il parcheggio delle auto.

 

“L'intervento alla pista di pattinaggio – aggiunge Ragghianti – si è rivelato molto più complesso di quanto previsto. Inizialmente avevamo in programma il rifacimento della copertura, ma le indagini sulla vulnerabilità sismica hanno di fatto escluso questa possibilità e ci hanno fatto optare per l'installazione di una tensostruttura. Adesso, una volta che sarà redatto il progetto esecutivo lo andremo ad approvare come giunta, per poi passare rapidamente alla fase di gara: vorremmo infatti che la pista coperta fosse pronta e utilizzabile per la prossima stagione invernale”.

 
 

Realizzato con il CMS per siti accessibili FlexCMP ©

Ultimo aggiornamento: Giovedì, 25 Marzo 2021, alle ore 18:36